in

Analisi del prezzo delle azioni Lyft

Panoramica dell’azienda Lyft

Innanzitutto, prima di immergerci nell’analisi delle azioni Lyft, ti suggeriamo di scoprire una rapida presentazione dell’azienda Lyft e delle sue principali attività. In questo modo puoi capire il tuo attuale ambiente economico ei suoi principali pro e contro.

Lyft è una società americana specializzata nel collegamento di utenti con autisti che offrono servizi di trasporto. È noto soprattutto per essere l’unico competitor del  gruppo Uber , poiché i vantaggi che propone sono molto simili.

La storia di successo di Lyft è iniziata all’inizio del 2016 quando ha condotto una raccolta fondi per un totale di $ 1 miliardo. La metà di questi fondi proviene da un investimento del gruppo General Motors , soprattutto nell’ambito della ricerca nel campo delle auto autonome.

L’anno successivo, nel 2017, la società Lyft ha raccolto nuovamente 600 milioni di dollari di capitale, che le hanno permesso di iniziare a competere con il suo principale avversario e, fino a quel momento, l’unico player del mercato: il gruppo Uber. Lo stesso anno, la società ha collaborato con il  gruppo americano Walt Disney , in particolare Disney World, per lanciare un sistema di trasporto su richiesta che sarebbe stato chiamato Minnie Van.

La società Lyft si è quotata in borsa, in particolare nel mercato statunitense del Nasdaq, il 29 marzo 2019. Durante la prima sessione, le azioni sono aumentate di oltre il 9% nonostante un anno 2018 che avesse registrato perdite per circa 900 milioni di dollari.

Alleanze strategiche stabilite dal gruppo Lyft

Dalla sua recente creazione, Lyft non ha perso tempo e ha approfittato della sua promettente immagine aziendale per svilupparsi, soprattutto collaborando con alcune aziende scelte per guidare la crescita. È essenziale tenere d’occhio questi tipi di alleanze strategiche perché i loro annunci sono, in generale, molto influenti quando si parla dell’evoluzione del prezzo di queste azioni nel mercato. Per comprendere l’influenza di questo tipo di associazione, vi suggeriamo di scoprirne alcune tra le più recenti che hanno avuto ampia influenza sugli investitori.

  • Alphabet: la prima partnership di cui parleremo qui è quella avviata da Lyft con il gruppo Alphabet , la società madre  di Google, e più specificamente con il suo fondo di investimento, CapitalG. Questo fondo ha consentito una raccolta fondi di un miliardo di dollari a favore di Lyft, che è riuscita a raggiungere una capitalizzazione di mercato complessiva di oltre 11 miliardi di dollari. Come parte di questo accordo, David Lawee, uno dei partner di CapitalG, è diventato membro del consiglio di amministrazione del gruppo Lyft. L’obiettivo di questa partnership faceva parte della strategia di Lyft per il promettente settore dei veicoli a guida autonoma. All’epoca, Lyft stava riscuotendo un nuovo successo da questa raccolta fondi, mentre il suo concorrente Uber stava vivendo numerose delusioni successive. Va notato che Lyft ha fatto di tutto per sedurre gli investitori con una strategia molto ben congegnata quando si tratta di veicoli autonomi. Come vedremo di seguito, il gruppo aveva lanciato un’altra partnership quello stesso anno con il gruppo Ford e, come abbiamo annunciato nella presentazione di questa azienda, aveva anche goduto di una partnership strategica in passato con General Motors. Tuttavia, questa non è la prima associazione di Lyft con Alphabet, poiché un’altra alleanza era stata precedentemente negoziata con la controllata Waymo, specializzata in veicoli autonomi di questo gruppo. Tuttavia, Lyft non era la prima scelta di Google, che aveva preferito investire nel suo concorrente Uber nel 2013. Ora che Waymo e Uber stanno conducendo una battaglia legale su un contenzioso per furto di proprietà intellettuale, è chiaro che il gigante statunitense si sarebbe alleato con il concorrente di Uber, con il quale non ha controversie. E come abbiamo annunciato nella presentazione di questa azienda, in passato aveva anche goduto di una partnership strategica con General Motors. Tuttavia, questa non è la prima associazione di Lyft con Alphabet, poiché un’altra alleanza era stata precedentemente negoziata con la controllata Waymo, specializzata in veicoli autonomi di questo gruppo. Tuttavia, Lyft non era la prima scelta di Google, che aveva preferito investire nel suo concorrente Uber nel 2013. Ora che Waymo e Uber stanno conducendo una battaglia legale su un contenzioso per furto di proprietà intellettuale, è chiaro che il gigante statunitense si sarebbe alleato con il concorrente di Uber, con il quale non ha controversie. E come abbiamo annunciato nella presentazione di questa azienda, in passato aveva anche goduto di una partnership strategica con General Motors. Tuttavia, questa non è la prima associazione di Lyft con Alphabet, poiché un’altra alleanza era stata precedentemente negoziata con la controllata Waymo, specializzata in veicoli autonomi di questo gruppo. Tuttavia, Lyft non era la prima scelta di Google, che aveva preferito investire nel suo concorrente Uber nel 2013. Ora che Waymo e Uber stanno conducendo una battaglia legale su un contenzioso per furto di proprietà intellettuale, è chiaro che il gigante statunitense si sarebbe alleato con il concorrente di Uber, con il quale non ha controversie. Questa non è la prima associazione di Lyft con Alphabet, poiché un’altra alleanza era stata precedentemente negoziata con la controllata Waymo, specializzata in veicoli autonomi di questo gruppo. Tuttavia, Lyft non era la prima scelta di Google, che aveva preferito investire nel suo concorrente Uber nel 2013. Ora che Waymo e Uber stanno conducendo una battaglia legale su un contenzioso per furto di proprietà intellettuale, è chiaro che il gigante statunitense si sarebbe alleato con il concorrente di Uber, con il quale non ha controversie. Questa non è la prima associazione di Lyft con Alphabet, poiché un’altra alleanza era stata precedentemente negoziata con la controllata Waymo, specializzata in veicoli autonomi di questo gruppo. Tuttavia, Lyft non era la prima scelta di Google, che aveva preferito investire nel suo concorrente Uber nel 2013. Ora che Waymo e Uber stanno conducendo una battaglia legale su un contenzioso per furto di proprietà intellettuale, è chiaro che il gigante statunitense si sarebbe alleato con il concorrente di Uber, con il quale non ha controversie.
  • Ford – In precedenza, e di nuovo nel 2017, il gruppo Lyft ha stretto una partnership con la casa automobilistica americana Ford. L’obiettivo principale di questa partnership era mettere in servizio una flotta robotizzata di veicoli al massimo entro il 2021. Tuttavia, prima di raggiungere questo obiettivo e mettere in servizio i loro veicoli, le due società hanno prima lavorato insieme allo sviluppo di programmi per comunicare in tempo reale con le app mobili di Lyft. Va ricordato che il gruppo General Motors, di cui fa parte la società Ford, possiede già il 9% del capitale della società Lyft, quindi in questo caso si tratta dell’ennesima collaborazione tra le due entità. Quindi, quando i veicoli autonomi di Ford, che integreranno il programma di intelligenza artificiale Argo AI per la guida robotica di livello 4, saranno finalmente funzionanti, saranno collegati alla rete Lyft. Tuttavia,
  • Magna International – Infine, nel 2018 Lyft ha lanciato un’altra entusiasmante partnership con il provider canadese Magna International. L’obiettivo principale di questa nuova partnership era sviluppare sistemi di guida autonoma. In questo caso si trattava di una partnership a lungo termine che doveva durare diversi anni, con un programma finanziato dalle due società con l’obiettivo di sviluppare e produrre insieme nuove tecnologie. Sempre nell’ambito di questo accordo, la società Magna International dovrebbe investire più di 200 milioni di dollari nella società Lyft.

Vantaggi e punti di forza delle azioni Lyft come asset quotato

Innanzitutto l’applicazione Lyft attualmente in servizio offre servizi con orari molto lunghi e fino alle tre del mattino, cosa che le permette di rivolgersi ad una clientela molto ampia, soprattutto nelle grandi città.

Anche la sicurezza e l’affidabilità di Lyft fanno parte dei punti di forza di Lyft. In effetti, Lyft ispeziona accuratamente ciascuno dei veicoli utilizzati dai suoi conducenti, oltre a controllare i precedenti di ciascuno dei conducenti.

La modernità del servizio di Lyft consente inoltre ai clienti di caricare i propri telefoni nei veicoli e ascoltare la propria musica.

Ovviamente, come Uber, il modello di business di Lyft consente all’azienda di massimizzare i profitti riducendo i costi. Il fatto che i veicoli utilizzati appartengano agli autisti è un fattore interessante di crescita e redditività, oltre a consentire all’azienda di proporre ai propri utenti tariffe molto più vantaggiose rispetto a quelle delle aziende di trasporto tradizionali.

Tuttavia, Lyft ha anche alcuni dettagli per distinguersi dalla concorrenza. Mentre le flotte di Uber sono poco appariscenti nel traffico, i veicoli dei conducenti di Lyft possono essere facilmente riconosciuti dal logo del marchio che portano.

Certo, possiamo parlare delle numerose partnership instaurate da Lyft con note aziende come un indiscutibile vantaggio per la sua crescita. Il fatto che grandi gruppi come Google o General Motors siano interessati a questa azienda è senza dubbio un segno di fiducia per gli investitori.

Inoltre, il fatto che non ci siano molti concorrenti in questo settore di attività può essere visto anche come un vantaggio per Lyft. Ricorda che, per ora, l’unico avversario di Lyft è Uber.

Infine, dobbiamo anche lodare i grandi investimenti del gruppo Lyft nel settore dei veicoli autonomi, che secondo gli specialisti, rappresenta un settore del futuro nel campo del trasporto urbano di passeggeri. Grazie ai suoi sviluppi e scoperte, Lyft può intraprendere una vera e propria guerra tecnologica con il suo concorrente Uber.

Svantaggi e punti deboli delle azioni Lyft come risorsa quotata

Innanzitutto, possiamo rimpiangere la mancanza di profitti del gruppo dalla sua creazione ad oggi, principalmente a causa della bassa redditività e del poco che i prezzi dei viaggi generano, ma anche per i numerosi investimenti del gruppo in ricerca e crescita. Gli investitori azionari potrebbero essere frenati da risultati deludenti, sebbene i risultati futuri dovrebbero essere più promettenti.

Anche il concorrente diretto di Lyft, Uber, rimane una minaccia significativa per il gruppo, poiché è stato il primo sul mercato e ha molti più conducenti di Lyft. Nonostante i problemi che ha avuto Uber, continua ad essere leader nel suo settore di attività ed è molto presente in molti altri paesi.

Infine, possiamo pensare che gli investimenti che Lyft ha fatto nel campo dei veicoli autonomi debbano superare alcuni ostacoli nel corso dello sviluppo. La sicurezza e l’affidabilità dei veicoli robotici sono le principali preoccupazioni per molte persone e Lyft dovrà dimostrare di cosa è capace e dovrà rassicurare il mercato prima di ricevere benefici da questa nuova attività.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni di HP (Hewlett Packard)

Analisi del prezzo delle azioni di HP (Hewlett Packard)

Oltre l’analisi dei prezzi delle azioni della carne

Oltre l’analisi dei prezzi delle azioni della carne