in

Analisi del prezzo delle azioni Veolia

Presentazione generale dell’azienda Veolia

Il gruppo Veolia è un gruppo francese attualmente leader mondiale nella fornitura di servizi per l’ambiente. Possiamo distribuire le tue attività come segue in base alla tua partecipazione alla fatturazione di gruppo:

  • Le prestazioni di servizi legati all’acqua rappresentano il 42,1% del fatturato del gruppo, leader nel segmento internazionale, con fornitura di servizi igienico-sanitari, distribuzione di acqua potabile, ingegneria, progettazione e realizzazione di impianti per il trattamento delle acque.
  • La prestazione di servizi di pulizia genera il 37% del fatturato del gruppo, leader anche in questo segmento, con la manutenzione degli spazi pubblici, la pulizia e manutenzione di impianti industriali, la decontaminazione dei pavimenti, il riciclo dei materiali, il trattamento e valutazione dei rifiuti tramite compostaggio, incenerimento e stoccaggio.
  • La fornitura di servizi energetici, con il 20,9% del fatturato, e di cui Veolia è leader europeo, con la gestione delegata delle reti urbane di riscaldamento e condizionamento, la gestione dei servizi multitecnici e industriali, e la gestione globale delle edifici e illuminazione pubblica.

Veolia ottiene il 21,2% del fatturato in Francia, il 35,1% in Europa e il 43,7% nel resto del mondo.

Integrate nel comparto A dell’indice  francese CAC 40 , le azioni Veolia sono quotate sul mercato NYSE Euronext di Parigi.

Conosci la concorrenza delle azioni Veolia

È essenziale conoscere la competenza del Gruppo Véolia prima di iniziare ad analizzare questo valore. Pertanto, è necessario conoscere i principali concorrenti in questo segmento e in questo mercato, i principali sono i seguenti:

  • Suez: sebbene questa azienda smetterà presto di competere con Véolia, che la acquisterà, bisogna tenerne conto. Questo gruppo francese è specializzato nella gestione dell’acqua e dei rifiuti ed è il principale fornitore privato di acqua al mondo. Prima del 2015, il nome di questa azienda era Suez Environnement. Nel 2020, Véolia ha lanciato un’offerta per l’acquisizione di Suez, che dovrebbe essere completata nel 2021.
  • Engie : un altro importante concorrente di Véolia è la società francese Engie, che è il terzo più grande gruppo energetico non petrolifero al mondo. Lo stato francese continua ad essere il principale azionista di questa società, con quasi un quarto del capitale. Engie è stata creata dalla fusione di GDF e Suez nel 2008. Successivamente è diventata la più grande azienda di servizi pubblici in termini di fatturazione.
  • Saur: tra i principali concorrenti del gruppo Véolia c’è anche il gruppo Saur, gruppo francese specializzato nel settore della gestione delle acque e dei rifiuti. Questo gruppo opera principalmente nella gestione delegata di servizi per gli enti locali ed è presente anche nel mercato dell’ingegneria e delle costruzioni per impianti di trattamento delle acque. I suoi principali clienti sono soprattutto gli enti locali e i clienti industriali.
  • RWE AG: Infine, l’ultimo concorrente diretto di Véolia non è il francese, ma il tedesco. Si tratta di RWE, conglomerato tedesco specializzato nel settore energetico, creato nel 1898. La sua sede è ancora ad Essen. Il gruppo possiede e gestisce diverse società controllate con varie specialità, come la distribuzione di elettricità, gas, acqua e servizi, principalmente in Europa e Nord America. Va anche notato che il gruppo RWE è attualmente il secondo produttore di elettricità in Germania, soprattutto quando si tratta di generazione di energia a carbone.

Alleanze strategiche stabilite dal gruppo Veolia

Il gruppo Veolia ha saputo creare legami interessanti con altre rinomate aziende internazionali e con piccole aziende innovative. Vi suggeriamo quindi di scoprire qui i grandi partner di questo gruppo.

  • Huawei: è il caso del colosso cinese del mondo digitale, Huawei, con cui Veolia sta sviluppando un progetto di smart city.
  • Danone: il gruppo Veolia ha anche  firmato un accordo con il gruppo Danone per occuparsi del trattamento dei rifiuti e raggiungere l’obiettivo di zero emissioni di CO2 entro il 2020.
  • IBM: Nel 2014, Veolia ha anche collaborato  con il gigante dei computer IBM , ancora una volta per occuparsi della spazzatura e per utilizzare le tecnologie digitali per ottimizzare l’aspetto intuitivo ed eco-compatibile.

 Quali sono i vantaggi della quota di Veolia come asset di investimento?

Innanzitutto, Veolia è attualmente il numero uno nel settore dei servizi ambientali a livello mondiale, in particolare nei settori particolarmente vivace dell’acqua, della gestione dei rifiuti e dei servizi energetici. Veolia utilizza anche il modello di gestione delegata, che offre ai clienti un costo inferiore rispetto alla gestione da parte di un’autorità pubblica.

Il gruppo Veolia ha anche una forte presenza internazionale, generando oltre il 40% dei suoi ricavi in ​​Europa e il 24% nel resto del mondo. È anche ben sviluppato nell’arena del business globale, concentrandosi su attività per grandi aziende.

Il fatto che il modello di business di Veolia si basi su contratti a lungo termine garantisce una buona visibilità e stabilità del reddito dell’azienda. Il gruppo è responsabile del 46% dei mercati comunali e del 54% dei mercati industriali. La strategia di Veolia si basa anche sulla sottoscrizione di contratti di grandi dimensioni, in particolare grazie alla sua recente riorganizzazione volta a riunire sotto un unico marchio tutte le attività dell’azienda in tutti i paesi target, raggruppando le funzioni di supporto. La crescita del gruppo si basa su quattro pilastri principali, tra i quali l’attenzione alle principali tematiche ambientali, il rafforzamento della propria posizione nei mercati in crescita, la penetrazione della clientela industriale e il cambiamento dei modelli di business.

Va inoltre notato che la situazione finanziaria di Veolia si è notevolmente rafforzata nel 2016 grazie alla rivendita di SNCM e Transdev.

Infine, l’ultimo vantaggio del titolo Veolia che può essere trattenuto è relativo alla buona visibilità del dividendo per gli investitori.

Quali sono gli svantaggi e i punti deboli della tariffa Veolia?

Sebbene il titolo Veolia abbia un vero fascino per i singoli investitori che decidono di negoziarlo in base ai CFD, ha anche una serie di punti deboli di cui essere consapevoli, di cui i seguenti sono alcuni esempi concreti:

In primo luogo, gran parte dell’attività mostra una significativa ciclicità con la crisi, dovuta in particolare al calo dei prezzi in Germania, alla rinegoziazione dei contratti in Francia e alla fine del contratto di Indianapolis.

Inoltre, il segmento delle utilities sta vivendo una fase ribassista sui mercati azionari con la rinegoziazione al ribasso dei contratti francesi e dubbi da parte degli investitori che temono un imminente rialzo dei tassi di interesse.

Le diverse linee di business di Veolia mostrano anche una grande disparità in termini di redditività, con margini elevati nel settore idrico, che rappresenta ¾ del risultato operativo, seguito dalla gestione dei rifiuti, che rappresenta il restante trimestre. Anche la distribuzione geografica è molto irregolare, poiché Veolia realizza più profitti nel resto del mondo che in Francia e in Europa.

Infine, il recente rinvio degli obiettivi finanziari che il gruppo si era prefissato per il 2018 ha avuto un forte impatto sul morale degli investitori.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi dei prezzi delle azioni Kering

Analisi dei prezzi delle azioni Kering

Analisi del prezzo delle azioni Atos

Analisi del prezzo delle azioni Atos