in

Carte di credito: piú informazioni e sicurezza

– queste sono le parole di Walter Bruschi, amministratore delegato di CPP Italia con cui invita i fruitori di carte di credito a sfruttare al masssimo le potenzialità delle stesse.

Bruschi, al convegno di Abi tenutosi a Roma pochi giorni fa, sostiene che le carte di credito dovrebbero essere correlate da spiegazioni approfondite al momento dell´attivazione per un utente; sulla stessa linea, Bruschi suggerisce che queste dovrebbero anche essere potenziate di servizi aggiuntivi, in modo che il cliente possa avere con sè uno strumento versatile, e soprattutto utile, anche al fine di utilizzare di meno i contanti.

Inoltre, le banche hanno oneri maggiori nel gestire il contante e sono esposte a rischio di rapina.

Bruschi conclude con un´idea: le carte di credito sono più sicure, in caso di furto o clonazione (poichè il danno è dimostrabile ed i soldi possono quindi essere restituiti) mentre nello stesso (sfortunato) caso, il portatore di contante ha tutto da perdere.

[Image via I.bnet]

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fabio Ghioni: in Italia, niente sicurezza e privacy in rete

Mercati, bene quelli europei