in

Cos’è Ethereum? Guida per principianti

Ethereum è la seconda criptovaluta più famosa al mondo. Inoltre occupa il secondo posto in termini di capitalizzazione di mercato. L’interesse per ETH, così come il suo prezzo, continua a crescere, rendendo Ethereum uno degli attori più influenti nel mercato delle criptovalute.

Osserveremo in dettaglio la piattaforma Ethereum, spiegheremo cos’è in realtà Ethereum, chi l’ha creata e quale impatto ha sulla comunità.

Cos’è Ethereum?

Ethereum è una piattaforma decentralizzata che consente a chiunque di creare e implementare applicazioni decentralizzate (dApp). La piattaforma è anche open source, il che significa che chiunque può esaminarne il codice, gli aggiornamenti e altri dettagli nel repository GitHub. Ethereum è una catena pubblica in modo che chiunque desideri diventare un minatore ETH può unirsi liberamente alla rete.

Tutte le transazioni effettuate sulla blockchain possono essere facilmente trovate nel block explorer di Ethereum.

Inizialmente, la blockchain di Ethereum utilizza l’algoritmo di consenso Proof-of-Work che richiede un lavoro di mining. Proprio come la rete Bitcoin, Ethereum ha minatori che sostengono un ambiente sano all’interno della rete, elaborano transazioni e scoprono nuovi blocchi. In cambio, i minatori ottengono una ricompensa in criptovaluta ETH.

Tuttavia, alla fine del 2018, il creatore della piattaforma Ethereum, Vitalik Buterin, ha introdotto il concetto di Ethereum 2.0.

Questa piattaforma decentralizzata aggiornata mostrerebbe un migliore throughput delle transazioni, sarebbe più scalabile ed efficiente nell’uso. Buterin voleva che Ethereum migrasse dall’algoritmo PoW a PoS (Proof-of-Stake) affinché tutte le funzionalità menzionate in precedenza diventassero attive. Ethereum 2.0 ha una roadmap dettagliata poiché la migrazione di una rete così grande come la piattaforma Ethereum al nuovo algoritmo richiederà molto tempo e impegno.

A partire da dicembre 2020, tutte le condizioni per portare Ethereum 2.0 / Fase 0 sono soddisfatte.

Buterin ha annunciato che il lancio ha avuto successo. I principali exchange come Binance e Coinbase aggiungeranno presto i token ETH2 alle loro piattaforme.

Torniamo a Ethereum V1. Cosa rende Ethereum così speciale?

Ethereum è unico perché è una delle prime piattaforme che consente di creare e distribuire applicazioni decentralizzate . Queste applicazioni non presuppongono alcun intermediario e riuniscono le persone direttamente.

Secondo il white paper di Ethereum, esistono tre tipi di dApp:

  • Applicazioni che gestiscono denaro. Un utente scambia Ethereum come metodo per concludere un contratto con un altro utente, utilizzando nodi di rete di computer distribuiti per semplificare la distribuzione dei dati.
  • Applicazioni che vengono eseguite con denaro coinvolto. Contiene fondi con le informazioni al di fuori della blockchain.
  • Altre applicazioni, compresi i sistemi governativi come il voto.

Puoi creare i tuoi token sulla base della piattaforma Ethereum. Questi gettoni sono chiamati ERC-20. ERC (Ethereum Request for Comments) è il protocollo ufficiale per fare proposte per migliorare la rete Ethereum. Venti (20) è il numero di identificazione univoco della proposta. Le specifiche tecniche per i token emessi sulla blockchain di Ethereum sono state pubblicate nel 2015. I token che soddisfano queste specifiche sono noti come token ERC-20. Sono contratti intelligenti sulla blockchain di Ethereum. I casi d’uso reali delle dApp Ethereum saranno descritti di seguito.

Cos’è l’etere?

Ether (ETH) è una criptovaluta nativa della blockchain di Ethereum. Essendo una parte essenziale dell’intera rete, l’etere svolge diversi ruoli critici.

  1. ETH viene utilizzato come entità di pagamento
  2. L’etere alimenta l’intera rete. I minatori di Ethereum vengono pagati in ETH in modo che la transazione possa essere elaborata, i blocchi vengano aggiunti alla blockchain e la rete funzioni in modo impeccabile;

Chi ha creato la piattaforma Ethereum

Chiunque sia coinvolto nell’industria delle criptovalute conosce probabilmente due nomi importanti: Satoshi Nakamoto (il creatore di Bitcoin) e Vitalik Buterin (il co-fondatore della piattaforma Ethereum). Nel 2013, un giovane programmatore e co-fondatore di Bitcoin Magazine Vitalik Buterin ha introdotto un white paper in cui descriveva una piattaforma decentralizzata che consentirebbe la creazione di applicazioni basate su blockchain, utilizzando un linguaggio di programmazione Solidity. A proposito, Ethereum Foundation supporta ancora lo sviluppo.

Essendo coinvolto nella comunità crittografica, Buterin ha inviato il white paper di Ethereum ai suoi amici per ottenere una recensione su di esso. Invece, una trentina di persone lo hanno contattato per discutere il concetto e il potenziale della tecnologia. Alla fine del 2013, c’erano diversi importanti investitori coinvolti nel progetto Ethereum, che in seguito sarebbe stato chiamato “i cinque iniziali”. Questi erano Anthony Di Iorio, Charles Hoskinson, Mihai Alisie, Amir Chetrit e Vitalik Buterin. Altri tre importanti co-fondatori si sono uniti al team di Ethereum all’inizio del 2014. E la storia della piattaforma decentralizzata più influente è iniziata.

Ethereum è come Bitcoin?

Fondamentalmente, bitcoin è il “padre” del resto delle criptovalute. Alcuni progetti prendono semplicemente il codice sorgente Bitcoin per creare la propria criptovaluta basata su blockchain; alcuni potrebbero aggiornare il codice e creare un’altra blockchain e criptovaluta (come Bitcoin Cash, Litecoin, ecc.) Ma tutti gli appassionati di crittografia sono ispirati dalla tecnologia Bitcoin. Vitalik Buterin ha dimostrato il fatto che blockchain e criptovaluta possono essere migliorati ed essere più di Bitcoin.

In generale, ETH è come BTC: entrambe sono criptovalute basate sulla tecnologia blockchain. Tuttavia, le somiglianze si fermano qui. Bitcoin è una valuta digitale con un problema limitato. Ci sono 21.000.000 di BTC nel sistema Bitcoin, mentre le monete Ethereum possono essere emesse all’infinito: l’offerta massima di ETH è illimitata.

Ethereum offre diversi modi di utilizzo della tecnologia. Grazie ai contratti intelligenti, Ethereum è una piattaforma gigante che fornisce agli sviluppatori gli strumenti necessari per creare applicazioni decentralizzate.

Come funziona Ethereum: Ethereum Blockchain

Il team di Ethereum ha creato un ambiente virtuale chiamato Ethereum Virtual Machine (EVM), che consente agli smart contract di interagire tra loro. All’interno della rete Ethereum, i nodi avviano la blockchain di Ethereum e in questo modo formano EVM. Questo sistema è meglio essere considerato come un computer virtuale sulla tecnologia blockchain di Ethereum, che trasforma le tue idee in codice e le riproduce nella rete globale di Ethereum.

Lo standard ERC-20 è impostato per tutti i gettoni. Contiene una serie di regole per la creazione di monete basate su

Ethereum. La loro osservanza è necessaria per la regolare interazione dei gettoni con il sistema. L’accesso alle risorse blockchain non è gratuito.

Per ogni operazione viene pagata una commissione di transazione. Si misura in unità di gas. Per tutte le operazioni di calcolo, ha una propria velocità fissa a seconda della complessità. Ma devi pagare per il gas in Ethereum e l’utente imposta il costo di ogni unità di carburante. Maggiore è il prezzo di esecuzione di un contratto intelligente, maggiore è la sua priorità e velocità di elaborazione.

L’ecosistema Ethereum è costituito da diversi componenti essenziali:

Esistono due tipi nella rete Ethereum: 1) account di proprietà esterna (account utente o account che richiedono chiavi private; 2) account contratto o smart contract. Tale account è controllato dal codice.

Proprio come Bitcoin, la piattaforma Ethereum utilizza l’algoritmo di consenso PoW. Tuttavia, Ethereum richiede meno potenza di calcolo. PoW consente ai minatori di raggiungere il consenso e aggiungere nuovi blocchi alla catena. Tuttavia, gli sviluppatori di Ethereum stanno cambiando l’algoritmo di mining in Proof-of-Stake.

L’attuale Ethereum 1 richiede mining e miner. Quest’ultimo gioca un ruolo cruciale nella tecnologia blockchain. In effetti, i miner convalidano le transazioni e aggiungono nuovi blocchi alla blockchain. I minatori vengono ricompensati con Ether. Tieni presente che una volta che Ethereum migra completamente su PoS, non ci saranno minatori nel sistema. La rete sarà mantenuta da validatori o stakers. I minatori di Ethereum di solito usano CPU o GPU per minare ETH.

I minatori di Ethereum competono tra loro per trovare l’hash giusto del blocco successivo. Una volta trovato, il blocco successivo viene aggiunto alla catena mentre un minatore riceve una ricompensa. Ogni blocco è costituito da diversi componenti, inclusi header, nonce, hash del blocco precedente, informazioni sulle transazioni comprese e così via.

Gli utenti di solito si lamentano delle commissioni elevate all’interno del sistema Ethereum. Ogni calcolo eseguito sulla piattaforma Ethereum è in realtà una transazione che richiede agli utenti il pagamento di una commissione. Le commissioni di transazione di Ethereum sono denominate in gas. Quando si avvia una transazione, un utente imposta il limite del gas e il prezzo del gas: l’importo di gwei (un’unità che un mittente vuole pagare per l’esecuzione della transazione). Più alto è il prezzo del gas, più velocemente i miner elaboreranno la transazione.

La fase 2.0 di Ethereum 0. Serenity introduce Ethereum Beacon Chain che aiuterà la rete a migrare da PoW a PoS. L’idea è stata implementata all’inizio di dicembre consentendo lo staking. Il prossimo anno si preannuncia entusiasmante per la comunità di Ethereum.

La blockchain di Ethereum è impossibile da hackerare. Tuttavia, c’è stata una situazione che ha portato a un conflitto all’interno della comunità e successivamente a un hard fork.

Lo scandalo intorno a Ethereum è avvenuto a metà giugno 2016. I cattivi attori anonimi potrebbero ritirare oltre $ 60 milioni dall’Organizzazione Autonoma Decentrata (DAO). Per risolvere la situazione, sono state proposte tre opzioni:

  1. Implementare una forcella morbida e arretrare il sistema
  2. Crea un hard fork e ripristina gli smart contract, implementati dall’aggressore
  3. Per non interferire nel processo

Il 20 luglio, gli sviluppatori, insieme alla community, hanno scelto la seconda opzione e si è verificata la grande scissione di Ethereum. L’hard fork ha aiutato a restituire i fondi rubati alle vittime, mentre due catene separate hanno preso vita: Ethereum (ETH) ed Ethereum Classic (ETC)

Alcuni sviluppatori di Ethereum si sono concentrati sulla nuova catena (Ethereum), tra cui Vitalik Buterin, Charles Hoskinson e Gavin Wood. Alcuni erano contrari a tali cambiamenti radicali poiché seguivano la regola che “il codice è la legge”. Questi sviluppatori e membri della comunità sono rimasti sulla vecchia (e la catena originale) denominata Ethereum Classic (ETC).

Oggi, ETC ed Ether non differiscono molto. Entrambe le blockchain continuano ad andare avanti introducendo nuove funzionalità e aggiornamenti.

Contratti intelligenti di Ethereum

Ethereum è stata una delle prime piattaforme a offrire contratti intelligenti. Tornato al glorioso anno 2017 per le Initial Coin Offerings (ICO), la rete Ethereum è diventata estremamente popolare poiché la maggior parte dei progetti “di prim’ordine” ha introdotto piattaforme basate su Ethereum ed emesso token ERC-20.

Cosa consente agli utenti di fare la blockchain di Ethereum?

  • Costruire contratti intelligenti complessi per la gestione della catena di approvvigionamento;
  • Esegui varie applicazioni, dalle utilità ai giochi;
  • Trasforma in token qualsiasi asset, comprese varie criptovalute, fiat e persino metalli preziosi;
  • Crea servizi di identificazione utente, autenticazione di documenti, ecc.
  • Organizza uno scambio di risorse decentralizzato.

Le dApp di gioco e d’azzardo hanno aumentato la consapevolezza del settore delle criptovalute, apportando un nuovo look anche al settore dell’intrattenimento. Una nota applicazione di gioco costruita sulla blockchain di Ethereum, CryptoKitties, è riuscita a rallentare l’intera rete a causa della sua grande popolarità e del desiderio degli utenti di avere un “animale domestico immortale”.

Quest’anno, il settore della finanza decentralizzata ha sicuramente avuto un impatto sia sul riconoscimento di Ethereum al di fuori del settore delle criptovalute che sul prezzo di ETH. La maggior parte degli scambi decentralizzati (DEX) sono costruiti sulla blockchain di Ethereum, le principali stablecoin e token DeFi sono supportati da Ethereum. Le DApp create con l’aiuto di Ether accettano oltre il 50% di tutte le applicazioni basate su blockchain.

Pro e contro di Ethereum

Nessuno è perfetto e, proprio come il resto delle cose al mondo, Ethereum ha i suoi alti e bassi. Al fine di ispezionare la rete da diverse prospettive, abbiamo raccolto gli alti e bassi di Ethereum.

Pro di Ethereum

Ethereum è la prima piattaforma che offre agli sviluppatori un ambiente e un ecosistema amichevoli per l’implementazione di applicazioni decentralizzate. Sono disponibili toolkit, video tutorial e articoli che forniscono istruzioni complete su come creare dApp sulla blockchain di Ethereum. Inoltre, ethereum.org supporta oltre 30 lingue, rendendo l’accesso alla piattaforma disponibile per molti paesi e nazionalità.

Il decentramento di Ethereum offre agli utenti la tanto attesa libertà e la possibilità di diffondere il potere tra tutti i partecipanti alla rete. Non esiste un’autorità centrale che possa modificare o influenzare la rete in alcun modo. È teoricamente impossibile hackerare Ethereum (o qualsiasi altra tecnologia blockchain). Pertanto, la rete Ethereum è un luogo sicuro e protetto per trasformare in realtà le tue idee crittografiche.

Contro di Ethereum

Ethereum 1 affronta le stesse sfide del resto dei blockchain basati su PoW che richiedono molte risorse per il mining (sia le spese di elettricità che le attrezzature). Essendo utilizzato l’algoritmo PoW, Ether fa pagare ai suoi utenti le tariffe del gas che, in caso di sovraccarico della rete, possono essere molto elevate.

Inoltre, l’attuale rete Ethereum è in grado di elaborare circa 15 transazioni al secondo (TPS), il che non è sicuramente un granché. Tuttavia, una volta che tutto il lavoro di preparazione sarà completato e Ethereum sarà completamente trasferito a Ethereum 2.0, tutti gli attuali svantaggi della rete saranno eliminati.

Come ottenere Ether

Principalmente, ci sono due modi per ottenere ETH: puoi estrarlo o acquistarlo su uno scambio di criptovaluta.

Se decidi di estrarre l’etere, devi essere preparato di conseguenza. Il minatore di valuta digitale ETH dovrebbe ottenere l’attrezzatura mineraria adeguata, avere un portafoglio digitale sicuro per archiviare l’etere, unirsi a un pool minerario affidabile (nel caso in cui non voglia estrarre la criptovaluta da solo).

L’algoritmo hash utilizzato da Ethereum si chiama Ethash. Esegue l’hashing dei metadati dell’ultimo blocco nel sistema utilizzando un codice univoco chiamato nonce (un numero binario casuale che imposta il valore eccezionale della funzione hash). Per ogni nuovo blocco nella blockchain, la rete imposta un valore hash di destinazione e tutti i minatori nel sistema cercano di indovinare il valore nonce che porterà a tale valore.

I principi crittografici sottostanti rendono quasi impossibile una selezione casuale di nonce. Ciò significa che l’unico modo per trovare il nonce corretto è scorrere l’intera gamma di possibili soluzioni fino a trovare quella corretta. In questo caso, la soluzione può servire come “prova di lavoro” che il computer ha rilevato il valore nonce corretto e ha completato il lavoro. In altre parole, stanno usando la potenza di calcolo per eseguire l’algoritmo di hashing.

È redditizio minare ETH? Per rispondere a questa domanda, è necessario prendere in considerazione molti fattori:

  • Costo energetico
  • Costo hardware
  • Tasse piscina
  • Tasso di cambio ETH / USD
  • Tasso di hash

Puoi sempre controllare il tuo profitto usando il calcolatore minerario.

Dove acquistare e vendere Ether

Per scegliere il posto migliore per il trading di criptovaluta, è necessario ricordare la regola d’oro del settore: ogni volta che lo fai, non dimenticare di fare la tua ricerca (DYOR). È fondamentale trovare funzionalità essenziali per te personalmente. Tuttavia, ci sono alcuni punti che dovrebbero essere presi in considerazione indipendentemente dallo spot di trading di criptovaluta scelto.

  • Per eliminare i problemi con depositi e prelievi, non dimenticare di controllare se lo scambio è disponibile nel tuo paese di residenza. Questo può essere scoperto nella sezione Privacy Policy che ogni scambio decente deve avere;
  • Si dovrebbero esaminare attentamente tutti gli aspetti delle commissioni addebitate su una particolare borsa;
  • Controlla il numero di mercati disponibili su uno scambio. È anche importante sapere se lo scambio consente o meno depositi legali;
  • La sicurezza della piattaforma di trading è in realtà la sicurezza dei tuoi fondi. Non dimenticare di controllare quali precauzioni prende uno scambio per mantenere i tuoi depositi sani e salvi. Si consiglia inoltre vivamente di impostare un’autenticazione a 2 fattori. Nel caso qualcuno decidesse di mettere le mani nel tuo barattolo, riceveresti subito un avviso;
  • Scopri uno scambio: la sua storia, reputazione, recensioni (soprattutto quelle negative). Tuttavia, ricorda che agli utenti non piace lasciare recensioni positive ma spesso si concentrano su quelle negative. Leggili in modo critico.
  • Anche se sei un trader esperto, prima o poi contatterai il supporto dell’exchange. In questo caso, è fondamentale sapere se il supporto è reattivo e utile;

Se preferisci negoziare ETH con facilità mentre esprimi la natività e la sicurezza di una piattaforma di trading, ecco un elenco delle prime cinque piattaforme di trading robuste che potrebbero aiutarti a farlo.

Futuro di Ethereum

Il futuro della seconda criptovaluta sembra essere luminoso e promettente. I miglioramenti imminenti aggiorneranno non solo Ethereum ma anche l’intero settore blockchain: il settore della finanza decentralizzata (DeFi), l’industria dei giochi, il settore dello sviluppo blockchain e molti altri. Inutile dire che tutti questi aggiornamenti richiedono tempo e risorse umane, ma sembra che Ethereum stia andando alla grande. E proprio come con i contratti intelligenti, Ethereum rivoluzionerà ancora una volta l’industria delle criptovalute.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Revisione Ustocktrade 2021 – Trading di azioni peer-to-peer

Revisione Ustocktrade 2021 – Trading di azioni peer-to-peer

Analisi fondamentale: una guida pratica | Indicatori macroeconomici

Analisi fondamentale: una guida pratica | Indicatori macroeconomici