in

Federconsumatori: attenzione alle vacanze low cost

Vacanze low-cost

E’ bene essere un pò flessibili, ovvero afferrare i viaggi last minute, così come preferire gli ostelli e tagliare i costi quando possibile ma, proprio per questo, la vacanza low-cost dev’essere calcolata precisamente per evitare brutte sorprese.

Federconsumatori avverte che talvolta, convinti di spendere meno in postelli e campeggi fai da te, si possono invece trovare prezzi uguali e superiori a quelli di alberghi che offrono maggiore comfort e servizi.

I rincari delle vacanze low-cost vengono applicati soprattutto sui beni di prima necessità e cibo: acqua (+88%), pasta (+45%) , sale (+43%). Un consiglio? Nella fase di pianificazione, fate sempre un controllo incrociato.

(Foto © Posterous)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Assicurazione camper: cosa e come?

Bonus bebè 2011: accreditato nella Family Card