in

Il Mercato Farmaceutico nel 2024: Le Principali Tendenze che Influenceranno il Settore Farmaceutico

All’inizio del 2024, gli esperti dell’industria farmaceutica guardano a come l’IA, le fusioni e acquisizioni e altre tendenze daranno forma al mercato nel nuovo anno.

L’industria farmaceutica è un settore dinamico e complesso che svolge un ruolo vitale nell’assistenza sanitaria.

Mentre ci sono molti fattori in gioco, di recente gli esperti hanno rivolto lo sguardo verso avanzamenti innovativi in settori come le terapie cellulari e genetiche, così come l’uso crescente dell’intelligenza artificiale (IA).

Queste tendenze hanno il potenziale per trasformare il modo in cui i medici trattano le malattie e migliorano gli esiti dei pazienti, ma comportano anche sfide e rischi da considerare. Continua a leggere per un’analisi di come queste tecnologie potrebbero influenzare l’industria farmaceutica, oltre ai fattori chiave che gli investitori dovrebbero considerare nella valutazione delle opportunità in questo settore.

AI driving advances in drug discovery and development

L’ampia adozione rapida della tecnologia IA nel 2023 si è fatta sentire in molti settori, compreso quello sanitario. I partecipanti al mercato ritengono che l’uso dell’IA nella scoperta e sviluppo di farmaci accelererà il processo di identificazione di nuovi candidati farmacologici, ridurrà i costi ingenti dello sviluppo di farmaci e migliorerà il tasso di successo degli studi clinici.

L’IA si è dimostrata anche un possibile elemento rivoluzionario nel campo dell’analisi dei dati. Applicando algoritmi di apprendimento automatico, i ricercatori possono ottenere utili conoscenze sui meccanismi delle malattie e identificare potenziali bersagli farmacologici.

Inoltre, l’IA potrebbe aiutare il settore sanitario a soddisfare la crescente domanda di medicina personalizzata e terapie mirate, analizzando le risposte dei pazienti ai trattamenti. Secondo le previsioni di Allied Market Research, il mercato globale della medicina personalizzata aumenterà a un tasso di crescita annuo composto del 11,2 percento tra il 2022 e il 2031, raggiungendo una valutazione di 869,5 miliardi di dollari entro la fine del periodo previsto.

Un rapporto di PWC conferma l’idea che l’IA e l’analisi dei dati saranno fattori significativi di crescita nel settore farmaceutico nell’anno a venire. La società suggerisce che abbracciare l’IA e l’IA generativa consentirà alle aziende di accelerare la distribuzione dei farmaci sul mercato, risparmiando almeno il 30 percento sui costi operativi grazie all’automazione e ai dati di alta qualità.

Gli analisti di Allied Market Research hanno identificato l’oncologia come un ampio segmento del settore della medicina personalizzata. E basandosi sul rapporto IQVIA’s Global Use of Medicines 2023 Outlook to 2027, si prevede che la domanda di farmaci innovativi per il trattamento del cancro aumenterà nel periodo previsto. L’oncologia è il più grande mercato terapeutico per i farmaci, e le aziende prevedono di raddoppiare le loro spese su questi medicinali fino a circa 370 miliardi di dollari durante quel periodo.

IQVIA mette anche in evidenza diversi altri settori terapeutici che si prevede guideranno la crescita della spesa sanitaria. Le spese per i trattamenti delle malattie autoimmuni dovrebbero raggiungere i 177 miliardi di dollari globalmente entro il 2027; nel frattempo, il settore neurologico sta vedendo un aumento degli investimenti nelle terapie contro le emicranie e la ricerca di potenziali cure o trattamenti per malattie neurologiche rare, così come per condizioni più comuni come il Parkinson e l’Alzheimer.

Nonostante il potenziale di crescita dei nuovi trattamenti, il settore farmaceutico dovrà affrontare alcune sfide. Nel suo World Preview 2022 Outlook to 2028, Evaluate Pharma evidenzia il crescente numero di brevetti che sono destinati a scadere nei prossimi 10 anni. Anche se ciò probabilmente creerà nuove opportunità per i prodotti generici e biosimilari, i creatori originali dovranno cercare nuove forme di guadagno. È possibile che le aziende farmaceutiche si rivolgano all’IA per aiutare a identificare nuovi bersagli farmacologici e ottimizzare il processo di sviluppo al fine di mantenere o stabilire un vantaggio competitivo.

“Nel 2024, i fornitori di assistenza sanitaria devono unirsi per una cura ottimale dei clienti, abbattere i silos per garantire una coordinazione senza soluzione di continuità e un servizio superiore.” Doug Page, CEO di Pure Life Healthcare Management

Fusione e acquisizione nel settore farmaceutico in 2024

Essendo la patria di molte importanti aziende farmaceutiche e un importante centro di ricerca e sviluppo, gli Stati Uniti giocano un ruolo significativo nel settore farmaceutico, ed è importante concentrarsi sulle tendenze nel paese.

Nel 2024, mentre gli stati continuano a ridefinire l’ammissibilità per Medicaid e a cancellare coloro che non vi rientrano più, le aziende farmaceutiche si stanno preparando a cambiamenti previsti nelle spese, che probabilmente influenzeranno il loro fatturato e le strategie di prezzo. A tal proposito, un rapporto della Kaiser Family Foundation evidenzia una potenziale diminuzione della spesa per farmaci con ricetta negli Stati Uniti a causa della perdita della copertura Medicaid per singoli individui.

Su un altro fronte, l’attività di fusione e acquisizione continuerà a dare forma all’industria farmaceutica nel 2024, secondo il rapporto PWC’s Pharmaceutical and Life Sciences: US Deals 2024 Outlook.

Gli autori prevedono che l’attività di fusione e acquisizione nei mercati farmaceutico e delle scienze della vita rimarrà stabile nel 2024, con valori e volumi di affari simili a quelli registrati nel 2023. Si prevede che il valore totale delle transazioni di fusione e acquisizione in tutti i sottosettori di questi settori ammonti a circa 225-275 miliardi di dollari l’anno prossimo. Le sfide regolamentari e la feroce competizione per gli asset continueranno ad essere un fattore nella stesura delle trattative di fusione e acquisizione, e PwC suggerisce che le aziende adottino un approccio strategico che combini l’innovazione interna con l’acquisizione esterna.

Per quanto riguarda EY’s Subin Baral, suggerisce in un articolo che le aziende delle scienze della vita con un focus strategico su aree terapeutiche dove possono aggiungere valore saranno pronte per il successo nell’anno a venire.

Conclusione per gli investitori

L’industria farmaceutica si troverà ad affrontare sia opportunità che ostacoli nell’anno a venire, poiché la crescita in determinati settori terapeutici sarà temperata dall’impatto delle mutevoli dinamiche regolamentari e di mercato.

Tuttavia, le aziende hanno il potenziale per mitigare le sfide e continuare a guidare l’innovazione abbracciando soluzioni basate sull’IA e sfruttando la tecnologia per ottimizzare i loro processi di scoperta e sviluppo dei farmaci. Inoltre, le aziende che possono adottare strategie di fusione e acquisizione che si concentrano sulla redditività e la crescita in un ambiente sempre più competitivo saranno ben posizionate per costruire sul successo della farmacologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

invest crypto 58

Previsione dei prezzi Radix 2024-2030: è un buon investimento?

crypto 00042

Previsione dei prezzi protocol 0x 2024-2030: è un buon investimento?