in

Investire in Azioni di Royalty e Streaming d’Oro: Una Scelta da Considerare per la Diversificazione del Portafoglio

Nel mondo degli investimenti, esplorare nuove opportunità è essenziale per la crescita finanziaria. Una delle opzioni emergenti che gli investitori dovrebbero prendere in considerazione sono le azioni di royalty e streaming nell’industria dell’oro. Queste società offrono un’alternativa interessante per coloro che cercano una maggiore diversificazione del portafoglio e desiderano ridurre il rischio associato agli investimenti tradizionali.

Il Concetto di Royalty e Streaming

Le aziende di royalty e streaming hanno origini radicate nell’industria del petrolio e del gas e sono state introdotte nel settore dell’oro solo successivamente. Queste società forniscono un modello di investimento che consente agli investitori di accedere al valore intrinseco dei metalli preziosi, come l’oro e l’argento, senza assumere il rischio diretto legato all’estrazione e alla produzione.

Storia delle Royalty e delle Azioni di Streaming

La storia delle royalty affonda le radici nei pagamenti fatti alla monarchia britannica in cambio del diritto dei minatori di operare sulle terre reali. Oggi, queste transazioni avvengono tra governi e industrie minerarie, con gli operatori che pagano una quota delle entrate generate su terreni pubblici. Le azioni di streaming, d’altra parte, coinvolgono accordi tra società minerarie e società di streaming che concedono queste ultime a una quota del metallo prodotto in cambio di un investimento iniziale.

Benefici delle Royalty e Streaming

Questi accordi offrono vantaggi significativi sia per le società di streaming che per le società minerarie. Le società di streaming ottengono accesso al commodity sottostante a un prezzo fisso e sono protette da costi eccessivi e fluttuazioni nella produzione. D’altra parte, le società minerarie ricevono investimenti significativi durante le fasi costose di costruzione ed espansione, senza dover affrontare prestiti a breve termine.

Storia delle Azioni di Royalty e Streaming

Il primo accordo di royalty nel settore aurifero è stato siglato nel 1986, quando Franco-Nevada ha investito 2 milioni di dollari nella piccola miniera a cielo aperto Goldstrike di Western States Minerals, ottenendo una quota del 4% delle entrate. Da allora, l’azienda è cresciuta fino a diventare uno dei maggiori detentori di risorse aurifere al mondo, sfruttando accordi di streaming e royalty per ampliare il suo portafoglio.

Vantaggi dell’Investimento in Azioni di Royalty e Streaming

Le società di royalty e streaming offrono agli investitori un’opportunità unica di partecipare al mercato dell’oro e dell’argento con un rischio inferiore rispetto agli investimenti diretti nelle società minerarie. Questo è dovuto ai costi operativi ridotti e alla maggiore diversificazione del portafoglio che queste società offrono.

Rischi Associati alle Royalty e Streaming

Tuttavia, nonostante i numerosi vantaggi, le società di royalty e streaming non sono immuni dai rischi. La dipendenza dall’accesso al finanziamento esterno per ampliare il portafoglio può rappresentare una sfida, mentre l’impatto delle politiche locali e delle interruzioni nelle attività minerarie può influenzare le entrate e la redditività delle società.

Le Maggiori Aziende di Royalty e Streaming

Tra le principali società di royalty e streaming nell’industria dell’oro ci sono Franco-Nevada, Wheaton Precious Metals e Osisko Gold Royalties. Queste aziende hanno costruito un solido track record nel settore e offrono agli investitori un modo per accedere al mercato dell’oro con un rischio ridotto.

Franco-Nevada: Considerata una delle pioniere nel settore delle royalty aurifere, Franco-Nevada ha stabilizzato un punto di riferimento elevato. Fondata come società di esplorazione aurifera, ha rapidamente acquisito un vasto portafoglio di attività in tutto il mondo, includendo operazioni di metalli preziosi, metalli di base e petrolio e gas. Le sue attività generano annualmente oltre 1,2 miliardi di dollari, dimostrando la robustezza e la diversificazione del suo portafoglio.

Wheaton Precious Metals: Iniziata come Silver Wheaton nel 2004 con un focus sulla produzione di argento, l’azienda si è espansa nel mercato dell’oro e di altri metalli preziosi nel corso degli anni. Con investimenti in 18 miniere operanti e 26 progetti di sviluppo su quattro continenti, Wheaton Precious Metals ha costruito una posizione solida nel settore delle royalty e streaming.

Osisko Gold Royalties: Fondata nel 2014 come parte di un accordo di spinoff tra Osisko Mining, Yamana Gold e Agnico Eagle Mines, Osisko Gold Royalties ha rapidamente emergere come un importante attore nel settore. Il suo portafoglio comprende più di 180 attività in sei continenti, con una maggioranza di investimenti in Nord America. Il contratto di royalty del 5% con la miniera Malartic, acquisito nel suo accordo di fondazione, rimane uno dei pilastri del suo business.

Queste società offrono agli investitori una combinazione di stabilità, diversificazione e potenziale di crescita nel settore dell’oro e degli altri metalli preziosi. Tuttavia, è importante valutare attentamente le prestazioni passate, la gestione finanziaria e le prospettive future di ciascuna azienda prima di prendere decisioni di investimento informate.

Conclusioni

In conclusione, le azioni di royalty e streaming nell’industria dell’oro rappresentano un’opzione interessante per gli investitori che desiderano diversificare il proprio portafoglio e ridurre il rischio associato agli investimenti tradizionali nelle società minerarie. Tuttavia, è importante effettuare una diligente analisi del settore e valutare attentamente i rischi e i vantaggi prima di prendere una decisione di investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

investimenti 83

È il Momento Giusto per Investire nell’Intelligenza Artificiale? 

invest crypto 38

Bitcoin: tutto sulla Prima Criptovaluta