in

Luke Johnson: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Luke Johnson è nato il 2 febbraio 1962 in Gran Bretagna, è un imprenditore. Scopri la biografia, l’età, l’altezza, le caratteristiche fisiche, gli affari, la famiglia e gli aggiornamenti di carriera di Luke Johnson. Scopri quanto è ricco e come spende i suoi soldi.

Scopri anche come ha guadagnato la maggior parte del suo patrimonio netto all’età di 58 anni?

popolare come: N / A

Occupazione: Imprenditore

Età: 58 anni

Segno zodiacale: Acquario

Nato: 2 febbraio 1962

Compleanno: 2 febbraio

Luogo di nascita: N / A

Nazionalità: Britannico

Chi è la moglie di Luke Johnson?

Sua moglie è Liza Pickrell

Famiglia Genitori: Non disponibile

Moglie: Liza Pickrell

Fratello: Non disponibile

Bambini: 3

Valore netto di Luke Johnson

Il suo patrimonio netto è cresciuto in modo significativo nel 2019-2020. Quindi, quanto vale Luke Johnson all’età di 58 anni? La fonte di reddito di Luke Johnson deriva principalmente dall’essere un imprenditore di successo. Lui è di origine britannica. Abbiamo stimato il patrimonio netto, il denaro, lo stipendio, il reddito e le attività di Luke Johnson.

Patrimonio netto nel 2020: £ 220 milioni (2015)

Stipendio nel 2019: In fase di revisione

Patrimonio netto nel 2019: in fase di revisione

Stipendio nel 2019: In fase di revisione

Casa: Non disponibile

Automobili: Non disponibile

Fonte di reddito: Imprenditore

Sequenza temporale

2019

Il 22 gennaio 2019, la società ha annunciato di essere caduta in amministrazione controllata a seguito di colloqui falliti con le banche, che la società ha dichiarato essere un “risultato diretto della significativa frode”.

Nel novembre 2019, è stato rivelato che Johnson aveva assunto dei banchieri per preparare la vendita di Gail’s.

2018

Il 10 ottobre 2018 le azioni della società sono state sospese dalle negoziazioni. Un annuncio includeva informazioni che il consiglio era stato informato di irregolarità contabili significative e potenzialmente fraudolente, che una potenziale dichiarazione errata dei conti della società aveva avuto un impatto significativo sulla posizione di cassa della società e che Chris Marsh, il direttore finanziario, era stato sospeso dal suo ruolo.

Prima della sospensione l’attività aveva una capitalizzazione di mercato di oltre 500 milioni di sterline.

2016

Nel 2016 ha acquisito una quota del 12,5% di Elegant Hotels Group. È entrato a far parte del consiglio di Elegant Hotels come amministratore non esecutivo nel maggio 2017.

Johnson ha sostenuto la Brexit e ha sostenuto il gruppo della campagna Vote Leave nel referendum sull’adesione all’Unione europea del Regno Unito del 2016.

2015

Nel maggio 2015, Risk Capital Partners ha annunciato l’acquisto di una quota di maggioranza di Zoggs, il marchio globale di prodotti per il nuoto.

2014

Il 19 maggio 2014 la società è stata ammessa all’Alternative Investment Market.

2013

Nel febbraio 2013 Johnson è diventato un investitore e azionista dei rivenditori di dolciumi retrò Hope e Greenwood, vendendo poi la proprietà intellettuale del marchio a Honeycomb Project Management quando Hope e Greenwood sono entrati in amministrazione nel 2015.

Johnson è presidente dell’Istituto di ricerca sul cancro, assumendo tale ruolo nell’agosto 2013.

Nell’ottobre 2013, Johnson ha co-fondato e lanciato il Center for Entrepreneurs, un gruppo di esperti senza scopo di lucro che mira ad affrontare la “…sotto-rappresentazione degli imprenditori agli occhi del pubblico” e a “…promuovere l’imprenditorialità al governo , i media, il settore privato (comprese le grandi imprese) e il pubblico in generale”.

2012

È un ex presidente della Royal Society of Arts, che ha completato un mandato di tre anni nell’ottobre 2012. È stato governatore dell’Università delle arti tra il 2000 e il 2006. È stato anche presidente di Action on Addiction dal 2011 al 2012. In Nel giugno 2012, Johnson è stato nominato presidente di Startup Britain, la campagna nazionale per stimolare la crescita delle start-up nel Regno Unito. Johnson è anche presidente dei Career Colleges, un’organizzazione che pianifica 40 istituti professionali per ragazzi dai 14 ai 19 anni.

2011

Nel maggio 2011, Risk Capital Partners ha acquisito una partecipazione in Bread Ltd, uno dei principali panificatori artigianali. Il gruppo comprende la panetteria al dettaglio e il caffè Gail’s, che ha ventidue panifici a Londra e vende i suoi prodotti attraverso Waitrose, Harvey Nichols e Ocado. Nel giugno 2013 è diventato presidente e proprietario al 50% di Grand Union, una catena di bar londinese.

Con Stephen Lambert e Christopher Hird, Johnson ha coprodotto The Flaw, un film documentario del 2011 che descrive in dettaglio gli eventi che hanno portato al crollo finanziario del 2008. Il film prende il titolo dall’ammissione di Alan Greenspan al Congresso degli Stati Uniti che si era sbagliato a definire così molta fiducia nel potere autocorrettivo del libero mercato.

2010

Nel maggio 2010, Johnson è diventato un investitore strategico in Beer & Partners, la più grande agenzia di investimenti aziendali del Regno Unito. È anche direttore di due società di produzione teatrale, Playful Productions e Fiery Dragons, nonché direttore di AKA UK, un’agenzia di marketing per l’industria dell’intrattenimento dal vivo. Nell’ottobre 2011, Johnson è diventato un direttore non esecutivo di Metro Bank plc. È stato direttore non esecutivo della casa editrice d’arte Phaidon Press da agosto 2010 a ottobre 2012.

Nel settembre 2010 Johnson ha acquistato Feng Sushi, una catena di ristoranti giapponesi con sede a Londra specializzata nella consegna a domicilio. Nello stesso mese ha anche acquistato una quota di maggioranza nella società di ristorazione informale Ego Group, che è stata fusa nell’aprile 2011 con l’azienda di pizza Rocket Restaurants per formare 3Sixty Restaurants, con Johnson come presidente.

2007

Scrive una rubrica settimanale sugli affari per il Sunday Times. Ha scritto un saggio settimanale per il Financial Times dal 2007 al 2015. Dal 1998 al 2006 ha scritto “The Maverick”, una rubrica settimanale di affari per The Sunday Telegraph. Un’antologia di colonne “The Maverick” è stata pubblicata da Harriman House nel 2007.

2006

Ha lavorato come direttore non esecutivo di Elderstreet VCT plc per dieci anni. Attraverso Risk Capital Partners, Johnson è stato fondatore, comproprietario e direttore dell’attività di reclutamento InterQuest Group plc. Risk Capital Partners è anche un ex investitore nel gruppo pubblicitario e di design Loewy, che è stato venduto nel 2006, ed ex comproprietario del distributore di pesce fresco Seafood Holdings, venduto nel 2010 per 45 milioni di sterline in totale. Fino al 2014 Risk ha anche detenuto una partecipazione nel fornitore di tecnologia per parcheggi APT Controls.

2004

Luke Johnson è diventato presidente e comproprietario di Giraffe Restaurants nel 2004. Nel 2013 si è dimesso da presidente, dopo la vendita di Giraffe a Tesco per un valore di 50 milioni di sterline.

Johnson è stato presidente di Channel 4 Television Corporation da gennaio 2004 a gennaio 2010, durante il quale ha nominato un nuovo CEO, ha ristrutturato il consiglio di amministrazione e ha visto l’organizzazione godere di valutazioni, ricavi e surplus record.

2000

Dal 2000, Johnson gestisce Risk Capital Partners Ltd, concentrandosi su operazioni di private equity. Il portafoglio di Risk Capital Partner include l’editore di directory Superbrands, la catena di moda East e GRA, il più grande proprietario di piste per levrieri del Regno Unito. East è entrato in amministrazione controllata nel gennaio 2018.

1996

Nel 1996 Johnson ha co-fondato Integrated Dental Holdings, espandendola fino a diventare la più grande catena di studi dentistici del Regno Unito, con oltre 500 dentisti. L’azienda è stata venduta nel 2006 per oltre 100 milioni di sterline. Dal 2004 al 2006 Johnson è stato direttore di Dollar Financial Group Inc, una società statunitense quotata al NASDAQ con un EBITDA di 80 milioni di dollari. È stato coinvolto nella consegna dei pacchi e nel commercio marittimo attraverso Nightfreight e American Port Services.

1993

Nel 1993, Johnson e Osmond presero il controllo di Pizza Express, con Johnson che divenne presidente. Hanno ampliato l’attività da 12 ristoranti di proprietà a oltre 250 e il prezzo delle azioni da 40p a oltre 900p. Dopo aver venduto l’attività nel 1999, Johnson ha fondato Signature Restaurants, una collezione di “gioielli della corona” di ristoranti londinesi che includeva The Ivy e Le Caprice, nonché la catena Belgo. Ha anche avviato da zero i ristoranti Strada, portando la catena a 30 unità. Ha venduto entrambe le attività nel 2005; i proventi totali di queste due cessioni sono stati superiori a £90 milioni.

Dal 1993 ad oggi, Johnson è stato coinvolto come direttore e/o proprietario di varie società di vendita al dettaglio, pub e bar, tra cui Whittard of Chelsea, My Kinda Town e le società private Giraffe, Druckers e Baker & Spice. Le ultime due aziende sono entrate a far parte di Patisserie Holdings (vedi sotto). Nel dicembre 2009, la partnership di investimento di Johnson Risk Capital Partners Ltd ha acquisito la catena di ristoranti Tootsie’s, per la quale è stata insignita del premio “Deal of the Year” alla cerimonia 2010 Retailer’s Retailer Awards. Johnson ha anche acquistato nel 2010 una partecipazione nella panetteria artigianale Flour Power City, che rifornisce ristoranti, hotel e catering. Flour Power City gestisce anche bancarelle in luoghi come il Borough Market di Londra. Anche questa attività è entrata a far parte di Patisserie Holdings.

1983

Inizialmente ha studiato medicina ma, come Hugh Osmond, ha completato solo la prima parte del corso, laureandosi all’Università di Oxford con un BA in Scienze fisiologiche nel 1983. Ha iniziato la sua carriera come analista dei media presso l’agente di cambio Grieveson Grant (in seguito Kleinwort Benson Securities) .

1962

Luke Oliver Johnson (nato il 2 febbraio 1962), è un imprenditore britannico. È un ex presidente della catena Pizza Express, della Royal Society of Arts e di Channel 4. Scrive una rubrica settimanale per The Sunday Times. Johnson si definisce un “proiettore”, in linea con il termine del XVII secolo per un uomo coinvolto in molte attività diverse. È il comproprietario e presidente di Gail’s Artisan Bakery e Feng Sushi tra le altre attività. È un ex proprietario dei ristoranti The Ivy, Le Caprice e J Sheekey e un ex comproprietario dei ristoranti Giraffe.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
investimenti 85

Previsione del prezzo APE-X 2022, 2023, 2024, 2025

crypto 00034

Previsione del prezzo PULSE 2022, 2023, 2024, 2025