in

Qual è il rendimento medio annuo dell’S & P 500?

L’indice S&P 500 iniziò originariamente nel 1926 come “indice composito” composto da soli 90 titoli. 1  Secondo i dati storici, il rendimento medio annuo dal suo inizio nel 1926 fino al 2018 è di circa il 10% -11%. [ cita ] Il rendimento medio annuo dall’adozione di 500 titoli nell’indice nel 1957 fino al 2018 è di circa l’8%.

PUNTI CHIAVE

  • L’indice S&P 500 è un benchmark della performance del mercato azionario americano, risalente agli anni ’20.
  • L’indice ha restituito un rendimento medio annualizzato storico di circa il 10% dal suo inizio fino al 2019.
  • Anche se quel numero medio può sembrare allettante, il tempismo è tutto: entra in alto o in basso relativo e non godrai di tali rendimenti.
2

In che modo l’inflazione influisce sui rendimenti dell’S & P 500

Uno dei maggiori problemi per un investitore che spera di ricreare regolarmente quel rendimento medio del 10% è l’ inflazione . Al netto dell’inflazione, il rendimento medio annuo storico è solo del 7% circa. C’è un ulteriore problema posto dalla domanda se quella media corretta per l’inflazione sia accurata, poiché l’aggiustamento viene effettuato utilizzando i dati sull’inflazione dell’indice dei prezzi al consumo (CPI), i cui numeri alcuni analisti ritengono che sottovalutino enormemente il vero tasso di inflazione.
2

In che modo il market timing influisce sui rendimenti dell’S & P 500

Un altro fattore importante nel rendimento annuale per un investitore nell’S & P 500 è quando sceglie di entrare nel mercato. Ad esempio, l’SPDR® S&P 500® ETF, che corrisponde all’indice, ha ottenuto ottimi risultati per un investitore che ha acquistato tra il 1996 e il 2000, ma gli investitori hanno visto una tendenza al ribasso costante dal 2000 al 2002.
Gli investitori che acquistano durante i minimi di mercato e mantengono il loro investimento, o vendono ai massimi di mercato, sperimenteranno rendimenti maggiori rispetto agli investitori che acquistano durante i picchi di mercato, in particolare se vendono durante i ribassi. Si sconsiglia di tentare di cronometrare il mercato, in particolare per gli investitori principianti. È chiaro che la tempistica di un acquisto di azioni gioca un ruolo nei suoi rendimenti. Per coloro che vogliono evitare l’opportunità persa di vendere durante i minimi di mercato, ma non vogliono il rischio di un trading attivo, la media del costo in dollari è un’opzione. 3

La storia dell’indice S&P 500

L’indice Standard & Poors 500 è una raccolta di azioni intesa a riflettere le caratteristiche di rendimento complessive del mercato azionario nel suo complesso. Le azioni che compongono l’S & P 500 sono selezionate per capitalizzazione di mercato, liquidità e settore. Le società da includere nell’S & P sono selezionate dallo S&P 500 Index Committee, che consiste in un gruppo di analisti impiegati da Standard & Poor’s.

505

Il numero di azioni nell’S & P 500 dovuto a diverse società all’interno dell’indice che hanno più classi di azioni. Questi includono Google Inc., Discovery Communications Inc. e Berkshire Hathaway Inc. L’indice rispecchia principalmente la performance complessiva dei titoli a grande capitalizzazione. L’S & P 500 è considerato dagli analisti un indicatore economico leader sia per il mercato azionario che per l’economia statunitense. I 30 titoli che compongono il Dow Jones Industrial Average erano precedentemente considerati il ​​principale indicatore di riferimento per le azioni statunitensi, ma l’S & P 500, un gruppo di titoli molto più ampio e diversificato, lo ha soppiantato in quel ruolo nel tempo. È difficile per la maggior parte dei singoli investitori investire effettivamente nelle azioni S&P 500 stesse, poiché ciò comporterebbe l’acquisto di 500 singole azioni. Tuttavia, gli investitori possono facilmente rispecchiare la performance dell’indice investendo in un S&P 500 Index Exchange Traded Fund come l’SPDR® S&P 500® ETF, il cui ticker è SPY, che corrisponde al prezzo e al rendimento dell’indice. Poiché gli ETF sono spesso consigliati agli investitori principianti e avversi al rischio, l’S & P 500 è una scelta popolare per molti investitori che cercano di catturare una selezione diversificata del mercato. Investire in questi tipi di attività richiederebbe un agente di cambio . I broker possono avere prezzi, caratteristiche e intenti diversi. Mentre alcuni broker possono specializzarsi nel trading più avanzato, altri potrebbero essere più orientati verso i principianti .

Rendimenti storici S&P 500

Di seguito sono illustrati i rendimenti nominali totali annuali (%, compresi i dividendi, ma non tenendo conto dell’inflazione) dell’S & P 500 per gli ultimi 50 anni.
Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
gino
27 Agosto 2022 20:11

ottimo

Investimenti 33

Indice S&P 500 – Indice Standard & Poor’s 500

Investimenti 31

Ipotesi di mercato efficiente: il mercato azionario è efficiente?