in

3 titoli biotecnologici che potrebbero salire ancora più in alto

Gli investitori affamati di azioni che possono fare grandi mosse in un breve lasso di tempo sanno che l’industria biotecnologica è il posto migliore in cui cercare. L’approvazione di un nuovo farmaco, o semplicemente i risultati di studi clinici che suggeriscono il successo, possono spingere le azioni a piccola capitalizzazione alle stelle.

Recentemente, Cara Therapeutics ( NASDAQ:CARA ) ,  Enanta Pharmaceuticals  ( NASDAQ:ENTA ) , Ocugen ( NASDAQ:OCGN ) hanno fatto grandi passi nella giusta direzione. Ecco uno sguardo ai motivi per cui sono saliti più in alto per vedere se possono ottenere guadagni maggiori lungo la strada.

1. Cara Therapeutics

Le azioni di Cara Therapeutics sono andate su e giù da quando la società ha ottenuto l’approvazione per il suo primo farmaco lo scorso agosto. Il titolo ha ripreso a salire di recente, salendo di circa il 33% durante l’ultima settimana di ottobre, anche se non ci sono state notizie dalla società.

Il farmaco principale di Cara Therapeutics, Korsuva, è un nuovo interessante oppioide che ha ottenuto l’approvazione della FDA all’inizio di quest’anno per ridurre il prurito associato al trattamento di emodialisi. È troppo presto per prevedere i profitti perché Cara Therapeutics e i suoi partner della clinica di dialisi non intendono lanciare Korsuva fino al prossimo anno.

La FDA ha approvato solo una versione di Korsuva iniettata per via endovenosa e questo non è un metodo praticabile di somministrazione di farmaci per pazienti con eczema relativamente sani. Si prevede che le vendite al pubblico dell’emodialisi saranno in qualche modo limitate, quindi gli investitori hanno gli occhi puntati su una popolazione molto più ampia di persone con dermatite atopica o eczema.

Il titolo di Cara Therapeutics è crollato ad aprile quando una versione orale di Korsuva non è riuscita a ridurre significativamente il prurito per i pazienti con eczema in uno studio di fase 2 dopo 12 settimane di trattamento. L’azienda sta insistendo perché un’analisi di sottogruppo suggerisce che Korsuva orale potrebbe funzionare per una popolazione più ristretta di pazienti con eczema da lieve a moderato che vogliono controllare il prurito.

2. Enanta Pharmaceuticals

Questo titolo biotecnologico ha guadagnato oltre il 50% a ottobre e i suoi azionisti a lungo termine stanno ancora meglio. Le azioni di Enanta Pharmaceutics sono più che raddoppiate dall’inizio del 2021.

Enanta Pharmaceuticals scopre e sviluppa farmaci antivirali. Il suo flusso di entrate principali proviene da AbbVie . La grande casa farmaceutica paga royalties sulle vendite dei suoi trattamenti per il virus dell’epatite C (HCV). Sfortunatamente, le entrate delle royalty per i farmaci per l’HCV non sono abbastanza per sbarcare il lunario ed Enanta ha perso $ 54 milioni durante i primi nove mesi del 2021.

Gli investitori hanno aumentato le azioni di Enanta Pharmaceuticals in previsione di un nuovo trattamento antivirale orale che l’azienda sta sviluppando per i pazienti COVID-19. Il 19 ottobre 2021, la società ha presentato dati incoraggianti per EDP-235, che hanno spinto il titolo al rialzo.

Purtroppo, Enanta Pharmaceuticals ha solo dati preclinici incoraggianti per EDP-235. Le prove con le persone non dovrebbero iniziare fino all’inizio del prossimo anno. Nel frattempo, molnupiravir di Ridgeback Biotherapeutics e il suo grande partner farmaceutico Merck diventeranno probabilmente un noto trattamento antivirale orale per COVID-19. I partner hanno già presentato risultati positivi di uno studio di fase 3 e Pfizer non è molto indietro con un proprio trattamento antivirale orale COVID-19.

3. Ocugen

Le azioni di questo titolo biotecnologico sono aumentate di circa il 65% in ottobre. Nell’ultimo anno, la speranza per un vaccino COVID-19 dal partner estero di Ocugen ha spinto il titolo a oltre il 4.000% in più.

Ocugen è una biotecnologia in fase clinica senza nuovi candidati farmacologici negli studi umani in fase avanzata. L’unico asset importante dell’azienda al momento è un accordo di co-commercializzazione per Covaxin. Questo è un vaccino COVID-19 sviluppato da Bharat Biotech dell’India che probabilmente non genererà mai un profitto significativo per Ocugen.

Un altro vaccino a base di proteine ​​di Novavax ha già prodotto risultati di studi cardine di successo. Una richiesta di autorizzazione per l’uso di emergenza a lungo ritardata da parte di Novavax dovrebbe raggiungere la FDA entro la fine dell’anno.

Ocugen ha iniziato il processo per l’esecuzione di studi clinici negli Stati Uniti presentando una domanda di sperimentazione di nuovi farmaci (IND) alla FDA, il 27 ottobre 2021. Uno studio di fase 3 pianificato negli Stati Uniti non può iniziare fino a quando l’IND non ottiene un via libera, che potrebbe richiedere mesi.

Non si sa quando i regolatori statunitensi qui inizieranno a rivedere una richiesta di utilizzo di emergenza da Ocugen. La FDA potrebbe semplicemente utilizzare i dati di uno studio cardine di successo completato da Bharat Biotech in India. Questo sembra altamente improbabile perché l’agenzia non ha bisogno di fare i salti mortali per accelerare lo sviluppo di nuovi vaccini.

Johnson & Johnson , Moderna e Pfizer hanno già fornito agli Stati Uniti e al Canada più dosi di vaccino di quante ne possano gestire. Poiché questi sono gli unici due territori inclusi nell’accordo di Ocugen con Bharat Biotech, quei diritti di commercializzazione probabilmente non valgono la carta su cui sono stampati. Probabilmente è meglio guardare la storia di questa compagnia svolgersi da una distanza di sicurezza.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
2 motivi per vendere Floki Inu

2 motivi per vendere Floki Inu

Come acquistare Metaverse ETP

Come acquistare Metaverse ETP

Torna su