in

Agriturismi, un estate d’oro!

Ben 900mila gli arrivi e circa 4,5 milioni le presenze. Questi i numeri che caratterizzeranno gli agriturismi italiani che, per l’estate 2009, prevedono di registrare un vero e proprio boom. I dati sono stati elaborati dall’Osservatorio dell’agriturismo Agrie Tour, Salone nazionale dell’agriturismo, che si terrà ad Arezzo dal 13 al 15 novembre.
Dunque, dopo il leggero calo dello scorso anno, per gli agriturismi si apre una fase alquanto positiva, grazie anche al notevole sviluppo che l’Italia ha conosciuto in questo settore, soprattutto per quello che concerne il lato dell’offerta.
Mare, montagna e territori dall’enogastronomia sono le principali mete scelte dagli agrituristi.
Tra le mete piu’ gettonate restano quelle piu’ vicine alle citta’ d’arte quindi quelle tradizionali della Toscana, dell’Umbria, delle Marche, del Veneto. In particolare la preferenza degli agrituristi andra’ verso le province toscane legate al mare (quella di Grosseto con la zona dell’Argentario), ma anche Siena (zona Chianti) e Livorno (fascia costiera). Ancora mare con la Puglia, il Salento e il Gargano. Quanto alle citta’ d’arte buona l’affluenza prevista in Umbria nella provincia di Perugia (zona Perugia-Assisi).

Nella top ten delle preferenze, in evidenza anche la Valle d’Aosta, e il Lago di Garda (con prevalenza del versante di Verona e su quello di Brescia), con Sicilia e Lombardia in crescita.
In aumento anche il numero di stranieri che sceglieranno gli agriturismi del Bel Paese, capaci ormai di accontentare proprio tutti!
Non è quindi un caso che il numero degli agriturismi sia cresciuto a dismisura, superando quota 18mila con un incremento del 6.7 per cento (+1.240 rispetto a fine 2006), di cui 14.810 con alloggio (per 179mila posti letto), 8.410 quelli che fanno ristorazione, 2.664 degustazione.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Italia: arriva il distributore di preservativi nelle scuole

Fisco computerizzato: intoppi in GB