in

Alternative obbligazionarie

C’era una volta, gli investitori guardavano ai titoli di Stato come alla base di un reddito pensionistico stabile. Sebbene le obbligazioni fossero un investimento pensionistico di investitori più anziani, oggi l’idea di essere pagati mentre dormi è diventata un tema e un’aspirazione principali per la generazione millenaria.

Per non parlare del fatto che i rendimenti obbligazionari sono molto bassi in questi giorni, facendo sì che molti investitori cerchino alternative obbligazionarie.

Ciò ha suscitato un rinnovato interesse per vari investimenti che possono generare un reddito passivo. I fondi negoziati in borsa (ETF), ad esempio, consentono un maggiore accesso a vari prodotti di investimento. I prodotti precedenti erano molto più complessi o richiedevano molto più capitale di quello che l’investitore medio ha a disposizione.

Perché il reddito passivo dal mercato è minacciato

Quando qualcuno parla di un portafoglio di investimenti, quasi immediatamente, probabilmente pensi ad azioni o obbligazioni. In realtà, ci sono molti diversi tipi di investimenti per diversi obiettivi e diverse tolleranze di rischio. Ma purtroppo, il reddito passivo tradizionale da obbligazioni non è più attraente come una volta. Ecco perché:

I titoli di stato non danno quasi nulla

Un obiettivo per molti investitori è il reddito.

Questo veniva ottenuto attraverso un portafoglio di obbligazioni. Le obbligazioni pagano un rendimento fisso a intervalli regolari più il capitale rimborsato alla fine del termine.

Sfortunatamente per gli investitori obbligazionari, i titoli di stato in questi giorni non producono quasi nulla. E questo significa che l’icona degli investimenti che producono reddito è diventata inutile nel suo scopo originario. Ancora peggio, con rendimenti obbligazionari così bassi, qualsiasi aumento dell’inflazione significa che agli investitori obbligazionari è garantita una perdita.

A causa del minimo storico dei rendimenti dei titoli di Stato, molte persone sono fuggite verso le obbligazioni societarie. Sebbene il rendimento sia più alto, non è sufficiente a giustificare il rischio aggiuntivo, soprattutto nella categoria ad alto rendimento.

Le azioni da dividendo rendono di più

L’altro metodo per investire nel reddito che ha preso piede nell’ultimo decennio in risposta ai tassi di interesse bassi è investire in azioni con dividendi. E il migliore di questi potrebbe essere il Dividend Aristocrats. Queste società aumentano continuamente i loro dividendi ogni anno e lo fanno da anni o addirittura decenni.

Le azioni con dividendi sembrano coprire tutte le basi e possono essere acquistate utilizzando broker di azioni online come <span class=" shortcode _1x " data-alt="Ally Invest”>Ally Invest . Ottieni un rendimento molto più alto di quello che potrebbe offrire un’obbligazione. Inoltre, ottieni l’apprezzamento del capitale del titolo, che è stato particolarmente buono nel mercato rialzista post-2008.

Doppio colpo da COVID-19

Tuttavia, come si suol dire, quando qualcosa sembra troppo bello per essere vero, di solito lo è. La maggior parte degli investitori in azioni con dividendi si è sentita in prima persona quando il mercato è sceso nel marzo 2020. Molti portafogli sono scesi del 35% o più. E questo ha portato molti a vendere nel panico. Peggio ancora, le aziende che da decenni aumentano continuamente i dividendi hanno deciso di tagliare i dividendi per la prima volta.

Questo doppio smacco ha cancellato la ragione per fare affidamento su azioni di dividendi per un reddito. Le società che hanno tagliato i dividendi hanno visto il prezzo delle azioni precipitare ancora di più poiché milioni di persone che avevano investito in esse esclusivamente per il rendimento delle loro posizioni sono state vendute.

Esistono alternative alle obbligazioni e ai dividendi azionari

Sebbene forse non siano così popolari o conosciuti come le azioni blue-chip e gli ETF indicizzati, esistono veicoli di investimento che esistono da decenni, il cui obiettivo principale è fornire ai propri investitori un reddito costante. Alcuni di loro sono, infatti, più vecchi degli ETF.

Questi investimenti sono negoziati liberamente sulle borse di tutto il mondo, con la maggioranza degli scambi negli Stati Uniti. Questa disponibilità offre agli investitori due vantaggi: sono altamente liquidi e completamente regolamentati.

La liquidità consente agli investitori di acquistare e vendere con facilità, istantaneamente e senza dover pagare un enorme spread tra i prezzi di acquisto e di vendita. E i regolamenti danno agli investitori la massima tranquillità. Gli investitori apprezzano che questi veicoli di investimento siano regolati dalle stesse leggi e dagli stessi organi di governo delle azioni e degli ETF.

Ma quale caratteristica condividono questi investimenti che li rendono ottimi per il reddito?

Risposta: Per legge devono pagare almeno il 90% dei loro guadagni sotto forma di dividendi agli azionisti.

E cosa ci guadagnano queste aziende?

Risposta: ci sono vantaggi fiscali per i gestori di queste strutture di investimento. E i manager sono spesso gli stessi azionisti.

In poche parole, questi investimenti devono continuare a pagare i dividendi, che lo vogliano o no.

Come stiamo per vedere, molti di questi investimenti sono meno correlati al mercato. Ciò offre agli investitori il vantaggio aggiuntivo della diversificazione delle attività reali in un portafoglio, insieme al reddito e alle plusvalenze.

Le migliori alternative obbligazionarie del 2021

1. Real Estate Investment Trust (REIT)

I fondi comuni di investimento immobiliare (REIT) sono l’alternativa obbligazionaria più antica e conosciuta. Questo veicolo di investimento è stato creato negli anni ’60 per fornire agli investitori regolari un modo per investire in fondi che gestiscono un portafoglio di proprietà, che fino a quel momento era stato aperto solo agli investitori accreditati.

Il REIT risolve un grave ostacolo per gli investitori regolari:

  • La maggior parte degli investitori non ha la liquidità per più acconti né il tempo per gestire un portafoglio delle proprie proprietà immobiliari.
  • Con un REIT, un professionista gestisce un portafoglio di centinaia di proprietà diverse. E gli investitori ottengono il 90% dei profitti.
  • Un altro importante vantaggio è che i REIT diversificano tra centinaia di proprietà in tutti gli Stati Uniti o anche nel mondo. Raramente un singolo investitore sarà in grado di diversificare adeguatamente il proprio portafoglio immobiliare in un breve lasso di tempo. Ciò lo espone al rischio che il valore di un mercato specifico precipiti. Quindi, REIT.
  • Gli investitori possono scegliere come target segmenti immobiliari specifici. Lo spazio REIT è enorme. E comprende molte sottosezioni come immobili commerciali, immobili privati ​​e infrastrutture. E alcuni si concentrano su una sola area geografica specifica. Ciò significa che puoi diversificare su un numero di proprietà in diverse aree geografiche e anche in diversi segmenti.

Il grande crollo finanziario ha offuscato la reputazione del settore immobiliare. Ma il settore immobiliare è stato uno degli investimenti più stabili che il denaro possa acquistare a lungo termine. I REIT si concentrano sulla generazione di reddito piuttosto che sui guadagni speculativi. Forse questo è il principale svantaggio, poiché gli investitori REIT non possono partecipare a operazioni immobiliari e altre iniziative immobiliari più speculative.

Ecco i nostri servizi REIT consigliati:

2. Master in accomandita semplice (MLP)

Sebbene non conosciuti come REIT, MLP o Master Limited Partnerships sono in uso dall’inizio degli anni ’80. Un MLP è strutturato come una partnership tra soci accomandatari e soci accomandanti.

I soci accomandatari gestiscono le operazioni quotidiane. Di solito detengono una quota di minoranza nella partnership. Gli investitori forniscono la maggior parte del capitale. Invece di essere private, queste partnership sono negoziate in borsa. E invece di vendere azioni, un MLP vende “unità”. Ogni unità dà diritto all’investitore a una quota del reddito prodotto dalla MLP.

Un nome molto famoso nel settore MLP è il miliardario Carl Icahn. Ospita circa il 50% del proprio patrimonio netto nel suo MLP quotato in borsa, Icahn Enterprises.

Struttura MLP

La struttura MLP può sembrare diversa da quella di un REIT, ma l’idea e il principio sono gli stessi. I soci accomandatari godono di vantaggi fiscali speciali a condizione che distribuiscano il 90% del loro reddito sotto forma di dividendi.

Il Congresso limita l’uso delle MLP alle industrie ad alta intensità di capitale dei settori dell’energia e delle risorse naturali. In generale, le MLP raccolgono capitali per i settori di supporto e logistica non volatili ma essenziali dell’industria energetica. Gli esempi includono raffinazione, stoccaggio e costruzione di condutture.

Gli MLP generalmente non si concentrano sul lato esplorativo più speculativo del settore energetico. Invece, si concentrano sulla generazione di reddito. In quanto tali, gli investitori ottengono i vantaggi di diversificazione dell’investimento nel settore energetico senza le oscillazioni selvagge normalmente associate a tali settori. In effetti, le grandi compagnie petrolifere istituiscono comunemente MLP come entità separata per gestire il lato logistico e di trasporto della loro attività.

Molte MLP offrono rendimenti di gran lunga superiori a quelli che si possono trovare nel mercato azionario. Molte persone investono in loro come produttori di reddito a crescita lenta ma stabili. Anche il fatto che l’energia, come il settore immobiliare, sovraperforma durante i periodi di inflazione è un vantaggio utile.

3. Società di sviluppo aziendale (BDC)

Alcuni decenni fa, il Congresso ha approvato una legge che ha creato la società di sviluppo aziendale, o BDC, come veicolo di investimento per stimolare la crescita economica nelle imprese più piccole, la cui crescita nel suo complesso aveva iniziato a balbettare.

Un BDC può investire solo in piccole e medie imprese pubbliche e private. E deve fornire assistenza all’imprenditore. Inoltre, come i precedenti veicoli di investimento, i BDC devono pagare almeno il 90% dei propri guadagni agli azionisti.

In cambio, i gestori dei BDC godono di speciali vantaggi fiscali, possono raccogliere rapidamente grandi somme di denaro dai mercati pubblici e possono utilizzare la leva finanziaria.

BDC e investitori

Ciò significa che un investitore può essenzialmente acquistare in un fondo di private equity e godere di un flusso di dividendi ad alto rendimento. Proprio come il settore del private equity, i BDC sono altamente non correlati al mercato più ampio. Tuttavia, a causa del loro utilizzo della leva finanziaria e del debito, possono essere influenzati dall’aumento dei tassi di interesse.

I BDC investono anche in società in difficoltà che necessitano di una svolta. I BDC sono soggetti a un’elevata volatilità. Quindi gli investitori dovrebbero vederlo come un investimento più speculativo con alto rischio e alto rendimento.

Fuori il vecchio; in Con il nuovo

Che ci piaccia o no, viviamo in un mondo a tassi di interesse zero, le cui implicazioni a lungo termine non sono ancora del tutto comprese. Ma sappiamo che gli investitori che facevano affidamento sulle obbligazioni per il loro reddito hanno visto il cambiamento del mercato e dovranno cambiare con esso o essere lasciati indietro.

Molti esperti di mercato ritengono che i tassi di interesse bassi essenzialmente costringano pensionati, risparmiatori e fan del reddito passivo a investire in azioni, spingendo ulteriormente al rialzo le loro valutazioni. Ti abbiamo dimostrato che è ancora possibile contrastare tale effetto e ottenere un reddito dal tuo portafoglio di investimenti. Vale la pena dare un’occhiata ai vantaggi di diversificazione offerti da questi investimenti.

Come per tutti gli investimenti, questi comportano dei rischi e sono considerati più rischiosi dei titoli di stato. Gli investitori dovrebbero anche ricercare la natura fiscale speciale di molti di questi veicoli e come li influenzerebbe come investitori. E come sempre, in caso di dubbio, consultare un professionista.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Investimenti 32

Ethereum può diventare una risorsa del tesoro aziendale

Investimenti 10

Guida per principianti all’investimento in azioni di cannabis