in

Analisi del prezzo delle azioni Generali

Sul gruppo Generali

Sicuramente conosci per nome il gruppo Generali (Assicurazioni Generali), che non è altro che il leader nel settore assicurativo in Italia. Possiamo però suddividere l’attività di questo gruppo in due diversi settori, che sono, da un lato, le assicurazioni sulla vita, che rappresentano il 68% del fatturato ottenuto e, dall’altro, altre tipologie di assicurazioni, come quelle della salute. , automobili, abitazioni e commerciali.

Oltre a queste attività, il gruppo Generali propone anche attività di asset management e attività bancarie e immobiliari.

I principali concorrenti di Generali

Da diversi anni il gruppo italiano Generali è leader assicurativo in diversi paesi europei. Tuttavia, deve affrontare alcuni concorrenti molto pericolosi in questo stesso settore, che minacciano le sue quote di mercato.

  • Il gruppo francese AXA è al terzo posto nell’elenco delle compagnie di assicurazione in Europa. Quindi è un pericoloso concorrente per Generali.
  • Allianz , che è il secondo assicuratore europeo più grande, rimane oggi il suo principale concorrente.

Vi consigliamo di seguire da vicino i risultati e le notizie di queste due compagnie assicurative europee per analizzare meglio il prezzo delle azioni Generali tenendo conto della concorrenza diretta di questa compagnia.

Principali partner di Generali

Il gruppo Generali ha inoltre avviato una serie di partnership strategiche per espandere la propria presenza nel mercato assicurativo in tutto il mondo. Queste sono le ultime alleanze lanciate da questa azienda e la loro spiegazione sull’interesse che rappresentano per il gruppo.

  • La compagnia assicurativa italiana Generali ha annunciato nel 2013 che stava acquistando il 49% della sua joint venture con il gruppo ceco PPF, che ancora non possiede.
  • Nel 2016, la società tedesca Allianz, anche lei concorrente di Generali, ha avviato trattative con il suo concorrente italiano per una possibile offerta per le sue operazioni in Francia.
  • Nel 2017, il gruppo bancario e assicurativo italiano Intesa Sanpaolo ha annunciato di voler lanciare una possibile strategia con Generali. La banca ha aggiunto che, secondo la sua strategia principale, è interessata a crescere nei settori del risparmio gestito, del private banking e delle assicurazioni, anche attraverso associazioni internazionali come questa.

Vantaggi e punti di forza delle azioni Generali come asset quotato

Se prevedi di assumere posizioni per azioni Generali con CFD e con una strategia a lungo termine, ti consigliamo di dedicare del tempo ad analizzare adeguatamente le capacità di questa azienda per affrontare il futuro e le sue sfide. Per questo motivo vi suggeriamo di scoprire qui quali sono i principali punti di forza e di debolezza di questo gruppo italiano e, quindi, i vantaggi e gli svantaggi delle sue azioni in borsa. In effetti, i punti di forza di questa azienda, così come i suoi punti deboli, ti aiuteranno ad anticipare meglio le sue capacità di crescita futura e ad analizzare meglio le sue tendenze future. Cominciamo questa recensione con una sintesi dei punti di forza di questa azienda.

Innanzitutto, possiamo sottolineare come uno dei punti di forza di questo gruppo il suo posizionamento nel mercato assicurativo europeo. Il gruppo Generali, infatti, è attualmente una delle maggiori compagnie assicurative dell’Unione Europea per quanto riguarda i contratti. È tra i grandi leader dei diversi settori in cui esercita come l’assicurazione sulla vita, l’assicurazione sanitaria o l’assicurazione contro i danni. Pertanto, godi di una forza innegabile e di un’immagine di marca riconosciuta di fronte alla crescente concorrenza.

Si può anche qui segnalare il fatto che gli analisti specializzati in questo settore di attività apprezzano il modello economico stabilito dal gruppo Generali. In effetti, la strategia di marketing di questa compagnia di assicurazioni è considerata efficace ed efficiente. Ciò si basa principalmente su un orientamento di tutte le società di questo gruppo verso i canali di distribuzione, cosa che ha già dato i suoi frutti in precedenza.

Ancora una volta, tra i punti di forza della società Generali, possiamo vedere che il gruppo ha una forte capacità consultiva, che è un altro importante vantaggio rispetto ai suoi concorrenti.

Il gruppo Generali ha anche il vantaggio di essere specializzato, non solo in un settore di attività, ma anche in diversi rami assicurativi e finanziari. Oltre alle assicurazioni, che rappresenta l’elemento principale della propria attività, Generali svolge anche attività nel campo della gestione degli investimenti e offre quindi alcuni servizi bancari. Grazie a questa diversificazione delle proprie attività, Generali si protegge efficacemente dai rischi legati ad un unico campo.

Naturalmente, per mantenere la propria posizione tra i leader del proprio settore in Europa, il gruppo Generali può contare su una rete distributiva molto capillare e agenti altamente qualificati. Pertanto, Generali impiega oggi più di 80.000 persone, il che rappresenta un’incredibile forza lavoro. Si segnala inoltre che le attività di questo gruppo sono particolarmente ben distribuite nell’Unione Europea, poiché questa società ha agenzie e distribuisce i propri servizi in più di 20 paesi grazie, soprattutto, a diverse operazioni strategiche di riavvicinamento e ad associazioni specifiche. Protegge quindi anche dai rischi legati ad un unico settore geografico e garantisce un reddito minimo in caso di grave crisi economica che colpisce uno o più Paesi.

Svantaggi e punti deboli del titolo Generali come asset quotato

Sebbene il gruppo Generali abbia molti vantaggi che dovrebbero consentirgli di mantenere la sua redditività nei prossimi anni, non è così chiaro che le sue azioni in borsa seguano un trend fondamentale al rialzo. Infatti, prima di prendere qualsiasi posizione di acquisto a lungo termine su questi titoli, è necessario innanzitutto conoscere anche i difetti e le debolezze di questo gruppo. È quanto vi proponiamo ora con una sintesi dei principali punti di debolezza di Generali, che rappresentano un possibile freno alla sua crescita.

Innanzitutto, quando si tratta delle carenze più importanti della società Generali, possiamo rimpiangere la debolezza del loro combined ratio. In effetti, a causa di questi dati, la redditività della sottoscrizione della maggior parte dei suoi contratti rimane relativamente bassa. Sebbene la strategia del gruppo consenta di realizzare un profitto, una brutta situazione può avere un grande impatto sulla redditività complessiva e sulla salute finanziaria del gruppo.

Naturalmente, anche la forte concorrenza in questo settore di attività in Europa è un punto debole del gruppo, che non deve smettere di impegnarsi per preservare le proprie quote di mercato. Ci rammarichiamo inoltre che Generali stia facendo fatica a posizionarsi al di fuori dell’Unione Europea e, soprattutto, nei Paesi emergenti, dove la maggior parte dei suoi concorrenti sta cominciando ad affermarsi in modo duraturo.

D’altronde, e questo è l’ultimo punto debole del gruppo, sappiamo che alcune agenzie di rating hanno recentemente penalizzato il gruppo Generali attribuendogli un rating outlook negativo. A causa di questa valutazione negativa, è attualmente difficile per l’azienda trovare fonti di finanziamento esterne, il che le impedisce di investire nel suo sviluppo futuro.

Come puoi vedere, i punti deboli della società Generali sono minori dei suoi vantaggi. Tuttavia, ti consigliamo di prestare molta attenzione a loro in quanto possono avere molta influenza nei prossimi anni e influenzare il prezzo di queste attività del mercato azionario.

Domande frequenti

Quali sono le diverse implementazioni di Generali in ambito internazionale?

Generali è diventata negli anni leader nel settore assicurativo in Italia ed è il terzo player europeo in questo settore di attività. Per questo è uno dei gruppi europei con la migliore presenza al mondo. Generali conta 470 compagnie assicurative che operano in più di 60 paesi in tutti i continenti e rappresentano oltre 55 milioni di clienti. Generali è innanzitutto un gruppo di respiro internazionale e la cui strategia di espansione geografica è efficace.

Chi sono gli azionisti più importanti di Generali?

Attualmente il capitale del gruppo Generali è distribuito tra diverse tipologie di azionisti, che vi suggeriamo di scoprire di seguito. Gli investitori istituzionali da soli rappresentano il 53,21% delle partecipazioni del gruppo. A seguire, troviamo alcuni principali azionisti che rappresentano il 19,85%, come Mediobanca con il 13,04% di azioni, il Gruppo Caltagirone con il 3,65% di azioni e Delfin SARL con il 3,16% di azioni. Infine, i singoli azionisti rappresentano il 26,89% del capitale della società.

Come si posiziona il gruppo Generali nel vostro settore di attività?

Come accennato in precedenza, Generali è leader nel proprio settore di attività, ovvero quello assicurativo, nel proprio Paese, l’Italia. È anche il terzo assicuratore in Europa. Infine, e per quanto riguarda la classificazione di questo gruppo nel settore internazionale, oggi Generali è al decimo posto.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni FIAT

Analisi del prezzo delle azioni FIAT

Analisi del prezzo delle azioni UniCredit

Analisi del prezzo delle azioni UniCredit