in

Analisi del prezzo delle azioni Toyota

Sul gruppo Toyota

L’attività della società Toyota non si limita alla produzione e alla vendita di veicoli. Infatti, sebbene la maggior parte del suo fatturato sia ottenuto attraverso questo settore di attività, Toyota offre anche servizi di prestito finanziario, oltre alla vendita di autovetture, minivan, camion e veicoli commerciali.

Questa azienda giapponese si distingue anche per la sua capacità di innovazione nel campo della tecnologia automobilistica all’avanguardia.

I principali concorrenti di Toyota

Il gruppo Toyota è oggi la più grande casa automobilistica al mondo in termini di fatturato. D’altronde è anche in testa ai titoli di questo settore in borsa grazie ad una capitalizzazione superiore a quella dei suoi principali avversari.

Nel 2017, infatti, Toyota continua ad essere leader nel mercato automobilistico con una valutazione di 24,5 miliardi di dollari e risultati in crescita di anno in anno.

Il primo concorrente della Toyota è la casa automobilistica tedesca BMW , che è l’unica che rappresenta una vera minaccia per il gruppo.

Ci sono poi concorrenti meno seri, anche se molto presenti nel mercato, come Mercedes, Honda, Nissan e Volkswagen .

Nel mercato francese, e quando si tratta di vendita di veicoli, Toyota compete con PSA e Renault .
La considerazione della concorrenza internazionale nell’industria automobilistica è essenziale se si desidera investire nel prezzo delle azioni Toyota e per effettuare un’analisi oggettiva delle proprie azioni.

Principali partner di Toyota

Infine, ecco i principali partner Toyota e i dettagli dei loro accordi.

  • Dal 2005 il gruppo Toyota è partner di PSA , uno dei suoi concorrenti francesi, con il quale ha messo insieme la produzione di alcuni veicoli e parti, soprattutto per quanto riguarda le piccole city car.
  • Nel 2016, Toyota ha anche siglato una partnership con il gruppo Microsoft , con il quale lavora a stretto contatto su progetti di auto connesse e soluzioni basate sui dati.
  • Lo stesso anno, Toyota ha parlato di un’imminente partnership con il gruppo Suzuki Motor nel quadro di una cooperazione che consentirà alle due società di adattarsi meglio alle sfide tecnologiche che devono affrontare e all’industria automobilistica globale.

Divisioni e filiali del gruppo Toyota

Il gruppo Toyota divide la sua attività in diverse divisioni specializzate e filiali, quali:

  • Toyota: produttore generale.
  • Lexus: marchio di modelli di lusso creato nel 1987 da Toyota.
  • Daihatsu: specializzata nella produzione di veicoli keijidōsha, posseduta al 100% dal 2016.
  • Scion: marchio commercializzato solo negli Stati Uniti e in Canada, scomparso il 3 febbraio 2016.
  • Hino Trucks: specializzata nella produzione di camion e autobus. Possiede il 50,1%.
  • Denso – Fornitore di apparecchiature di cui Toyota possiede il 25%.
  • Gazoo Racing.
  • Aisin Seiki, specializzata in attrezzature per automobili. Possiede il 24,5%.
  • Fuji Heavy Industries Fabbricazione di mezzi di trasporto. Possiede il 20%.
  • KDDI Corporation, un operatore di telecomunicazioni giapponese. Possiede il 12%.
  • Koyo Seiko Co., Ltd, posee un 20%.

Analisi del prezzo delle azioni Toyota

Il titolo Toyota è attualmente quotato al NYSE e la sua quotazione integra anche il calcolo dell’indice azionario giapponese Nikkei .

Fatti importanti sulle azioni Toyota

Per concludere questo articolo vi presentiamo alcune informazioni generali, ma fondamentali, che dovrebbero essere note sulle azioni Toyota e che vi permetteranno di comprendere meglio il posto che questa azienda occupa nel mercato internazionale:

  • Nel 2017, la società Toyota ha registrato una capitalizzazione di mercato totale di 155.824,45 milioni di euro.
  • Il numero di titoli emessi dalla società Toyota nello stesso periodo e attualmente in circolazione sul mercato è 3.262.997.492.
  • La partecipazione della società Toyota è composta dall’8,83% di azioni di Toyota Motor Corp, dal 6,88% di azioni di Toyota Industries Corp, dal 3,68% di azioni di Nippon Life Insurance Co, 2, 66% di Denso Corp, 1,89% di Interessi di MS&AD Insurance Group Holding Inc, 1,80% di The Vanguard Group, 1,55% di Tokyo Marine Holdings, 1,38% di Nomura Asset Management Co Ltd, una partecipazione dell’1,20% in Mitsubishi UFJ Financial Group Inc e una partecipazione dell’1,13% in Sumimoto Mitsui Financial Group Inc.

Vantaggi e punti di forza delle azioni Toyota come asset quotato

Per aiutarti ad anticipare meglio la posizione futura presa da altri operatori di mercato, ti suggeriamo ora di scoprire in modo più dettagliato i punti di forza e di debolezza del gruppo Toyota. Ciò ti consentirà di determinare con maggiore precisione come potrebbe comportarsi questo gruppo negli anni a venire. Cominciamo descrivendo in dettaglio i punti di forza che la Toyota ha oggi.

Innanzitutto, il gruppo Toyota ha un vantaggio su alcuni dei suoi concorrenti grazie alla vasta gamma di veicoli che offre sul mercato. Proponendo veicoli di ogni tipo, con fasce di prezzo variabili, il gruppo Toyota può raggiungere un ampio numero di consumatori e moltiplicare così le proprie vendite posizionandosi in diversi segmenti di mercato.

Un altro vantaggio del gruppo Toyota è la sua età. In effetti, il gruppo giapponese è senza dubbio uno dei più antichi nel mercato automobilistico del mondo. Grazie a questa anzianità, Toyota gode di una vera e vasta esperienza in materia, oltre che di una grande notorietà.  

Certo, in questo caso si può parlare anche della forza lavoro dell’azienda Toyota, che è anche uno dei suoi importanti punti di forza. In effetti, il gruppo oggi ha più di 310.000 dipendenti in tutto il mondo, il che gli consente di rispondere in modo più efficace alla domanda.

Toyota è anche un gruppo molto innovativo e un pioniere in alcuni segmenti specifici come le tecnologie ibride. Inoltre, in questi segmenti, oltre ad avere un certo vantaggio sui suoi concorrenti, Toyota è conosciuta come un produttore di qualità.

Questa posizione pionieristica e l’immagine innovativa di Toyota non è un caso. Il gruppo, infatti, ha capacità di ricerca e sviluppo molto importanti ed è in grado di investire massicciamente in questo campo, con un’ingegneria all’avanguardia riconosciuta in tutto il mondo.

La presenza nel mercato internazionale è anche un punto di forza di Toyota grazie alla sua notorietà e alle capacità del Giappone di esportare i propri prodotti sia in Europa che nel continente americano. Inoltre, il gruppo Toyota è anche fortemente impegnato a delocalizzare la sua produzione in alcuni paesi come la Francia per raggiungere più facilmente i mercati su cui vuole concentrarsi.

Infine, anche la strategia di comunicazione e marketing di Toyota è di alta qualità. Ha una forte presenza su tutti i media e nei principali eventi sportivi in ​​cui il marchio è spesso sponsor.

Inconvenienti e punti deboli delle azioni Toyota come asset quotato

Ora che abbiamo appena visto i principali punti di forza che il gruppo Toyota ha per basare la sua strategia di sviluppo a medio o lungo termine, dobbiamo anche dedicare un po ‘di tempo a determinare i suoi principali punti deboli. Infatti, sebbene i vantaggi del gruppo giapponese siano numerosi, nell’analisi di tale valore bisogna tenere conto anche dei difetti che possono impattare negativamente il suo prezzo in borsa.

Prima di tutto, mentre Toyota fa parte del club delle più grandi case automobilistiche del mondo, ha molta concorrenza da altre società internazionali, come vari gruppi europei e americani. A causa di questa concorrenza significativa, le opportunità di crescita della quota di mercato dell’azienda rimangono molto limitate e Toyota deve prestare particolare attenzione al suo posizionamento per rimanere competitiva oltre che innovativa.

Infine, un altro importante difetto del gruppo Toyota sono le peculiarità dei veicoli che questa azienda produce. In effetti, il fatto che le opzioni proposte ai clienti Toyota siano più numerose di quelle della maggior parte dei suoi concorrenti, che preferiscono proporre veicoli meglio equipaggiati partendo dalla fascia bassa, è un punto debole che va notato e che potrebbe causare Toyota perde quote di mercato.

Come puoi vedere, i difetti della Toyota sono in realtà pochi e limitati a due principali punti deboli. Tuttavia, non dovresti trascurare questi punti deboli, in quanto possono avere un impatto diretto molto forte sul prezzo di queste attività.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni Samsung

Analisi del prezzo delle azioni Samsung

Analisi del prezzo delle azioni Nintendo

Analisi del prezzo delle azioni Nintendo