in

Brainwallet: cos’è e come funziona

Il processo alla base della creazione di un Brainwallet è abbastanza semplice. Si inizia generando una coppia di chiavi basata su una funzione hash crittografica come SHA-256, RIPEMD-160, ecc.

Questa coppia di chiavi sarà la versione crittografata rispettivamente delle tue chiavi private e pubbliche.

Tuttavia, è abbastanza difficile memorizzare l’intera chiave privata crittografata, poiché spesso vengono forniti con un gran numero di caratteri.

Invece memorizzerai solo la passphrase di recupero del seme, che è di 12 o 24 parole. Naturalmente ci sono ancora molte informazioni per la persona media da impegnare nella memoria.

Una volta memorizzata la tua frase di recupero del seme, teoricamente non hai bisogno di una copia fisica del tuo seme, il che è bello perché se qualcuno prende la tua frase di semi, può prosciugare completamente il tuo portafoglio crittografico.

Potresti già renderti conto che ci sono alcuni seri rischi legati all’utilizzo di un Brainwallet, tuttavia…

I brainwallet sono molto rischiosi

C’è un motivo principale per cui i Brainwallet sono rischiosi, ma è enorme: potresti dimenticare la tua passphrase.

La mente umana è una cattiva fonte di entropia e memorizzare una frase da 12 a 24 parole nel giusto ordine non è un’impresa facile.

Inoltre, se dovessi diventare inabilitato, la tua criptovaluta andrebbe persa.

La tua famiglia non trarrebbe beneficio dalle tue partecipazioni crittografiche perché il tuo Brainwallet è bloccato nella tua testa.

Considera che le persone hanno perso milioni di dollari di Bitcoin perdendo portafogli fisici e potresti renderti conto che l’errore dell’utente è in realtà il più grande ladro di criptovalute di tutti.

Pertanto i Brainwallet non sono raccomandati per gli utenti cripto medi.

Alcune alternative praticabili e sicure

Dati i rischi di cui sopra, è meglio non utilizzare Brainwallets e archiviare invece le nostre criptovalute utilizzando portafogli hardware come Trezor, Ledger Nano S, ecc.

Questi tipi di portafogli sono molto sicuri e sono supportati da team affidabili con una lunga storia di affidabilità nel cripto-spazio.

Oltre a proteggere le tue chiavi private durante l’utilizzo di portafogli hardware, puoi anche aggiungere ulteriori livelli di protezione in termini di un processo di autenticazione a 2 fattori con app come Google Authenticator o Authy.

Esistono molti modi diversi per proteggere la tua criptovaluta e alcune persone usano computer completamente offline per gestire la loro crittografia o una delle popolari app mobili. Potresti persino utilizzare un custode di terze parti se ritieni di non avere la capacità di proteggere adeguatamente la tua crittografia.

Se sei deciso a utilizzare un Brainwallet, ti suggeriamo una copia fisica del tuo seme di recupero per ogni evenienza. Se scopri di non averne bisogno dopo alcuni anni, la tua mente apparentemente funziona ancora bene, potresti potenzialmente distruggere la copia fisica e fare affidamento esclusivamente sulla tua mente. Ancora una volta, non consigliato!

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pexels artem podrez 8989470

Bitcoin utilizza la proof-of-work?

pexels rodnae productions 5921785

Consenso blockchain proof-of-work: cos’è e come funziona