in

Come coniare NFT (token non fungibili)

In poche parole, un token non fungibile o NFT è un token che esiste sulla blockchain che non può essere replicato o sostituito da un altro a causa dei dati sottostanti ad esso allegati, che si tratti di un’immagine, di un video o di una canzone.

Questo è in contrasto con un token fungibile come Bitcoin, dove non c’è differenza netta tra un Bitcoin e l’altro.

L’NFT fornisce la proprietà verificabile del token e quindi anche di tutto ciò che è collegato ad esso, garantendo l’autenticità, ed è protetto dal furto perché è protetto sulla blockchain.

Quanto è facile coniare un NFT?

In realtà è abbastanza facile coniare un NFT perché la maggior parte dei mercati ha messo in atto un’infrastruttura in modo che tutto ciò che un utente deve fare è seguire passaggi che sono essenzialmente solo interazioni con un contratto intelligente.

Una volta scelto il mercato NFT che si desidera utilizzare, l’unica cosa che devi fare è avere un portafoglio browser come Meta Mask, qualcosa che vuoi coniare e abbastanza gas per coprire la transazione.

Come coniare un NFT

Come accennato in precedenza, per coniare un NFT dovrai scegliere un mercato su cui vendere il tuo NFT, un portafoglio browser compatibile con la blockchain (ci sono mercati NFT su Ethereum, Binance, Tezos, Cardano e altri), come Meta Mask e fondi sufficienti per coprire le transazioni di conio.

Daremo un’occhiata al conio su OpenSea, e anche se non è esattamente lo stesso processo per il conio su ogni mercato, è simile.

La prima cosa che devi fare è visitare OpenSea e collegare il tuo portafoglio (se lo hai fatto prima dovrebbe connettersi automaticamente). Dovrai verificare che desideri collegare il tuo portafoglio al sito.

Quindi, fai clic su “Crea”, quindi:

  1. Scegli cosa stai coniando, se un’immagine, un video, ecc.,
  2. Aggiungi le informazioni necessarie come nome e descrizione.
  3. Carica il file e scegli scarsità, unicità o altre opzioni personalizzabili.
  4. Fai clic su “Crea” per iniziare a coniare il tuo NFT, dovrai firmare le transazioni.
  5. L’oggetto da collezione che hai creato verrà quindi visualizzato nel tuo portafoglio dove potrai quindi elencarlo sul sito.
  6. Puoi quindi vendere l’NFT per le attività di tua scelta, il che significa che se su Ethereum puoi scegliere di accettare ETH o qualsiasi altro token ERC-20.

Dove puoi coniare un NFT

Oltre a OpenSea ci sono molti altri posti in cui puoi coniare un NFT tra cui:

  • PanificioSwap
  • Raribile
  • Fondazione
  • Nifty Gateway
  • Mercato di Enjin
  • SuperRaro
  • Mercato atomico
  • Origine nota

Quando scegli dove battere il tuo NFT è importante considerare le commissioni associate all’interazione con la blockchain su cui è ospitato il mercato, le commissioni stabilite dal mercato e le royalties che puoi ricevere come artista originale.

Costa denaro coniare un NFT?

Sì, costa denaro coniare un NFT. Questo non si riferisce alle commissioni pagate al mercato attraverso cui vendi il tuo NFT. Il denaro che costa coniare un NFT è dovuto alle commissioni di transazione di rete che sono necessarie per l’invio di tutte le transazioni sulla blockchain. Queste commissioni di transazione variano in base alla rete e alla congestione della rete.

Ad esempio, se utilizzi un mercato NFT basato sulla blockchain di Ethereum, come OpenSea, dovrai pagare le tasse del gas ETH, ma se su BakerySwap dovresti pagare le commissioni del gas BNB. Potresti finire per pagare fino a $ 100 USD solo per coniare un NFT su Ethereum a seconda della congestione in quel momento. Le opzioni non Ethereum sono molto più economiche ma hanno molta meno esposizione, quindi c’è un rapporto costo-beneficio nel pagare le commissioni extra per il conio su Ethereum.

Quali sono i vantaggi degli NFT per un artista?

A questo punto ti starai chiedendo perché un artista dovrebbe scegliere di vendere il proprio lavoro come NFT piuttosto che metodi tradizionali come un’asta fisica, una stampa o una galleria d’arte, ma in realtà ci sono alcuni vantaggi nella vendita di oggetti da collezione digitali rispetto a quelli fisici.

Avere un maggiore controllo sull’esposizione e sulla distribuzione della loro arte è uno dei maggiori vantaggi per gli artisti. Possono scegliere dove venderlo, quanto addebitare, le loro commissioni e, poiché è elencato su un mercato digitale che opera 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il loro lavoro può essere visto e acquistato in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo.

Parlando di commissioni, sono una delle parti più vantaggiose della vendita di NFT per artisti. Questo perché a seconda del mercato ricevono non solo la loro vendita iniziale, ma royalties da ogni successiva vendita della loro arte. Questo è qualcosa che non esiste con gli oggetti da collezione fisici, poiché l’unico benefattore delle vendite secondarie è la persona che lo ha acquistato originariamente.

Ci sono aspetti negativi nel coniare NFT?

Attualmente, l’unico vero problema quando si tratta di coniare NFT è il costo ambientale dell’utilizzo della rete Ethereum, che attualmente funziona su una prova di consenso del lavoro, il che significa che richiede molta CPU e quindi elettricità. Quando Ethereum passerà alla prova della puntata, questo sarà un punto un po ‘controverso.

Se vuoi evitare una blockchain proof of work fino ad allora puoi coniare NFT su Cardano, Binance o Tezos che sono tutti proof of stake.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
invest crypto 55

Previsione prezzo Hedera 2022 – 2025 – 2030

pexels breakingpic 3305 1

Crypto FUD: cos’è e come funziona