in

Cos’è Celsius e perché sta andando in perdita

La piattaforma di prestito crittografico ha messo in pausa i prelievi mentre Bitcoin scendeva a spirale verso il basso, inviando il crollo dei propri token. Ecco cosa è successo.

In mezzo a un più ampio crollo del mercato delle criptovalute, la piattaforma di prestito crittografico Celsius ha annunciato il 12 giugno che stava sospendendo tutti i prelievi sulla sua piattaforma di prestito, citando “condizioni estreme del mercato” e la necessità di “stabilizzare la liquidità”.

Nelle ore successive all’annuncio, il token nativo di Celsius, CEL, è crollato del 70% in una sola ora; il giorno seguente era scambiato a oltre il 40% in meno. La spirale discendente della CEL è arrivata in mezzo a un gigantesco selloff che ha visto la capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute precipitare a meno di un trilione, o più di due terzi al suo massimo storico di 3 trilioni di dollari, mentre Bitcoin è sceso a livelli mai visti dal 2020.

La dichiarazione di missione di Celsius afferma che il suo obiettivo è “disturpare il settore finanziario”. Se i titoli di Bloomberg e del Financial Times sono qualcosa da fare, ha certamente avuto un effetto dirompente, sul mercato delle criptovalute stesso.

Allora cosa è successo? La risposta breve: nessuno lo sa davvero, ma l’ultimo anno si sono in fermentati i problemi.

Come è iniziato

Celsius è abbastanza tipico tra le piattaforme di prestito di finanza decentralizzata (DeFi).

Chiunque può salire, prestare e prendere in prestito denaro, ma se sono interessati a quest’ultimo, il prestito deve essere sovracollateralizzato, il che significa che il mutuatario deve depositare più di quanto stia prendendo in prestito. Questo è controintuitivo per la persona media, ma ricorda, le criptovalute non sono attualmente regolamentate, quindi non ci sono esattori che impediranno ai mutuatari di andare in default.

Quindi, mentre DeFi offre la promessa di un sistema finanziario alternativo offrendo rendimenti più competitivi dei conti di risparmio, ci sono ancora barriere di capitale e tecnologiche all’ingresso.

Una volta che gli utenti hanno fatto il grande passo e hanno messo un po’ di soldi sul protocollo, sono in grado di guadagnare rendimenti interessanti. Secondo il suo sito web, Celsius offre oltre il 7% di rendimenti su stablecoin come USDC e Tether, il 7,25% per Polygon, il 6% per Ethereum e il 6,25% per Bitcoin.

Il protocollo quindi presta i suoi token aggregati a tassi più elevati ai mutuatari. Celsius insiste sul fatto che non utilizza le criptovalute dei clienti per nient’altro che prestiti in protocollo e operazioni di mining di Bitcoin e vanta testimonianze sulla sua “trasparenza” e “audit in tempo reale” come punto di vendita unico.

Come sta andando

Il token CEL di Celsius è andato in caduta libera poco dopo l’annuncio che stava sospendendo i prelievi il 13 giugno. Il resto del mercato delle criptovalute sembra aver seguito l’esempio, anche se con perdite meno marcate.

La causa a breve termine dei problemi di Celsius sembra essere dovuta all’Etherin punta di Lido (stETH), un token ancorato all’ETH di Ethereum. stETH rappresenta l’ETH bloccato sulla catena di beacon Ethereum 2.0, una catena che corre parallela alla principale blockchain di Ethereum che alla fine si combinerà con la mainnet di Ethereum in un evento noto come

Sulle piattaforme DeFi, stETH viene spesso utilizzato come garanzia per prendere in prestito ETH. Il problema è che stETH ha recentemente perso il suo ancoraggio contro l’ETH, minacciando quelle posizioni. Con i titolari che vendono e la data dell’unione impantanata nell’incertezza, ora c’è una forte pressione di vendita su stETH.

Quindi cosa c’entra con Celsius? La piattaforma DeFi aveva bloccato i fondi dei clienti in stETH e un depegging stETH potrebbe indurre un’ondata di rimborsi, scatenando una crisi di liquidità.

Celsius: sentire il calore

Nell’ultimo anno, diversi regolatori hanno chiarito di vedere i prodotti di prestito crittografico ad alto rendimento come Celsius come titoli non registrati. Entro lo scorso settembre, quattro stati (New Jersey, Texas, Alabama e Kentucky) avevano inviato lettere Celsius di cessate il fuoco. Quello stesso mese, Coinbase ha chiuso il proprio prodotto Lend pianificato dopo che la SEC ha minacciato un’azione legale se fosse stata lanciata.

A questo punto, Celsius aveva già chiuso le operazioni nel Regno Unito, citando “incertezza normativa”. La società ha deciso che un trasferimento negli Stati Uniti avrebbe anche eliminato l’espansione strategica, consentendole di concentrarsi sull’ottenimento di licenze e registrazioni nazionali al fine di “garantire la redditività a lungo termine di Celsius e della sua comunità”.

Nell’ottobre 2021, Celsius ha raccolto 400 milioni di dollari in un round di finanziamento che lo ha portato a una valutazione di oltre 3 miliardi di dollari. A novembre, ha rivelato che il finanziamento era salito a 750 milioni di dollari dopo aver sottoscritto eccessivamente l’aumento.

Nel maggio 2022, Celsius ha cambiato le sue offerte di premi per conformarsi alle autorità di regolamentazione eliminando gradualmente i conti ad alto interesse per gli investitori statunitensi non accreditati, essenzialmente un modo fantasioso di dire che ha impedito alle persone che non guadagnano $ 200.000 all’anno né hanno 1 milione di dollari in banca di guadagnare i rendimenti più alti.

I problemi attuali di Celsius arrivano solo un mese dopo il crollo di un altro alfiere DeFi, Terra. La stablecoin ancorata al dollaro della piattaforma, UST, è scesa a zero dopo che il suo caso d’uso numero uno, guadagnando rendimenti del 20% su Anchor, è stato compromesso dall’incertezza del mercato. Seguì un’uscita di massa, in cui miliardi di UST furono bruciati per coniare LUNA a un ritmo troppo veloce per l’algoritmo di ancoraggio. Un intero ecosistema è stato annientato.

Nel frattempo molti soldi si sono spostati da Celsius; nella prima metà del 2022, la quantità totale di risorse digitali bloccate sul protocollo si è ridotta da circa 24 miliardi di dollari a 12 miliardi di dollari.

Nexo propone l’acquisizione di attività Celsius mentre il rivale di prestiti crittografici interrompe i prelievi

Il gestore di asset digitali Nexo ha risposto alla notizia del suo rivale Celsius che ha posto in pausa i prelievi presentando una proposta per un acquisto di alcune delle attività liquide dell’azienda.

Dopo il congelamento dei prelievi di domenica, il rivale Celsius Nexo ha proposto un acquisto di alcune delle attività liquide dell’azienda, indicando “quella che sembra essere l’insolvenza” di Celsius. Con il più ampio mercato delle criptovalute in rosso, è un momento tumultuoso per DeFi in particolare, e le criptovalute in generale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
invest 00007

Perché Celsius Network ha interrotto i prelievi

investimenti 66

Previsione dei prezzi Dumpling Swap (SDUMP) 2022-2031