in

Cos’è una risorsa di livello 2?

Le attività di livello 2 sono attività e passività finanziarie difficili da valutare. Sebbene un fair value possa essere determinato sulla base di altri valori di dati o prezzi di mercato, queste attività non hanno prezzi di mercato regolari. I valori degli asset di livello 2, a volte chiamati asset ” mark-to-model “, possono essere molto approssimati utilizzando modelli semplici e metodi di estrapolazione. Questi metodi utilizzano prezzi noti e osservabili come parametri.

PUNTI CHIAVE

  • Le attività di livello 2 sono attività e passività finanziarie che non hanno un prezzo di mercato regolare, ma il cui valore equo può essere determinato sulla base di altri valori di dati o prezzi di mercato.
  • Le attività di livello 2 sono la classificazione intermedia in base al modo in cui può essere calcolato attendibilmente il loro valore equo di mercato.
  • Le attività di livello 2 sono comunemente detenute da società di private equity, compagnie di assicurazione e altre istituzioni finanziarie con bracci di investimento. 

Comprensione degli asset di livello 2

Le società quotate in borsa sono obbligate a stabilire valori equi per le attività che portano nei loro libri. Gli investitori si affidano a queste stime del valore equo per analizzare le condizioni attuali e le prospettive future dell’azienda. Secondo i principi contabili generalmente accettati (GAAP) , alcune attività devono essere registrate al loro valore corrente, non al costo storico. Le società quotate in borsa devono inoltre classificare tutte le loro attività in base alla facilità con cui possono essere valutate in conformità con il principio contabile Financial Accounting Standards Board (FASB) 157 . 

Tre diversi livelli di attività sono stati introdotti dal FASB statunitense per portare chiarezza ai bilanci delle società . Le attività di livello 2 sono la classificazione intermedia in base al modo in cui può essere calcolato attendibilmente il loro valore equo di mercato. Le attività di livello 1 , come azioni e obbligazioni, sono le più facili da valutare, mentre le attività di livello 3 possono essere valutate solo in base a modelli interni o “stime approssimative” e non hanno prezzi di mercato osservabili.

Le attività di livello 2 devono essere valutate utilizzando dati di mercato ottenuti da fonti esterne indipendenti. I dati utilizzati potrebbero includere prezzi quotati per attività e passività simili in mercati attivi, prezzi per attività e passività identiche o simili in mercati inattivi o modelli con input osservabili, come tassi di interesse , tassi di default e curve di rendimento .

Un esempio di asset di livello 2 è uno  swap su tassi di interesse . Qui, il valore patrimoniale può essere determinato sulla base dei valori osservati per i tassi di interesse sottostanti e i premi per il rischio determinati dal mercato  . Le attività di livello 2 sono comunemente detenute da società di private equity , compagnie di assicurazione e altre istituzioni finanziarie che hanno bracci di investimento. 

Esempio del mondo reale di asset di livello 2

Il Blackstone Group LP (BX) suddivide le sue attività di livello 2 nelle dichiarazioni  10-K  e  10-Q dell’azienda per gli azionisti. Il gestore patrimoniale ha fornito le seguenti informazioni nella dichiarazione:

“Il fair value è determinato attraverso l’uso di modelli o altre metodologie di valutazione. Gli strumenti finanziari che sono generalmente inclusi in questa categoria includono obbligazioni societarie e prestiti, comprese obbligazioni societarie e prestiti detenuti all’interno di  veicoli CLO , titoli di stato e di agenzie, azioni meno liquide e vincolate titoli e alcuni derivati ​​over-the-counter il cui fair value è basato su input osservabili. Le obbligazioni senior e subordinate emesse da veicoli CLO sono classificate nel Livello II della gerarchia del fair value. “

Input osservabili e non osservabili

Gli investitori e gli analisti a volte hanno difficoltà a identificare la differenza tra gli asset di livello 2 e di livello 3. Tuttavia, la differenza è importante, in particolare perché i GAAP richiedono informazioni aggiuntive per attività e passività di livello 3.

Se un’attività o una passività è di Livello 2 o di Livello 3 dipende dagli input di valutazione e dalla disponibilità al pubblico dei dati di mercato utilizzati. Considera i seguenti punti:

  • Il valore è supportato da transazioni di mercato reali?
  • È un prezzo ottenuto dall’esterno dell’organizzazione e immediatamente disponibile al pubblico?
  • La valutazione è distribuita a intervalli regolari?

Se la risposta a una di queste domande è negativa, l’input può essere considerato non osservabile e, di conseguenza, Livello 3 nella gerarchia del fair value.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cos’è la cartolarizzazione?

Cos’è la cartolarizzazione?

In che modo la leva operativa può influire su un’azienda

In che modo la leva operativa può influire su un’azienda