in

Leonid Boguslavsky: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Leonid Boguslavsky (Леонид Борисович Богуславский) è nato il 17 giugno 1951 a Mosca, in Russia, è un imprenditore russo. Scopri la biografia, l’età, l’altezza, le caratteristiche fisiche, gli affari, la famiglia e gli aggiornamenti di carriera di Leonid Boguslavsky. Scopri quanto è ricco e come spende i suoi soldi.

Scopri anche come ha guadagnato la maggior parte del suo patrimonio netto all’età di 69 anni?

Nome Leonid Boguslavsky
Occupazione imprenditore, scienziato
Età 69 anni
Segno zodiacale Gemelli
Nato 17 giugno 1951
Compleanno 17 giugno
Luogo di nascita Mosca, Russia
Nazionalità russo

Leonid Boguslavsky Altezza, peso e misure

Stato fisico
Altezza Non disponibile
Peso Non disponibile
Misure del corpo Non disponibile
Colore degli occhi Non disponibile
Colore dei capelli Non disponibile

Incontri e stato delle relazioni

Famiglia
Genitori Non disponibile
Moglie Non disponibile
Fratello Non disponibile
Bambini Anastassia Boguslavskaya, Dimitri Boguslavsky

Patrimonio netto di Leonid Boguslavsky

Il suo patrimonio netto è cresciuto in modo significativo nel 2019-2020. Quindi, quanto vale Leonid Boguslavsky all’età di 69 anni? La fonte di reddito di Leonid Boguslavsky deriva principalmente dall’essere un imprenditore di successo. È di origine russa. Abbiamo stimato il patrimonio netto, il denaro, lo stipendio, il reddito e le attività di Leonid Boguslavsky.

Patrimonio netto nel 2020 2,3 miliardi di dollari (2020)
Stipendio nel 2019 In fase di revisione
Patrimonio netto nel 2019 in fase di revisione
Stipendio nel 2019 In fase di revisione
Casa Non disponibile
Automobili Non disponibile
Fonte di reddito Imprenditore

Sequenza temporale

2016

Nel 2016, Boguslavsky ha investito nella società di coaching Iloverunning Family (ora nota come holding I Love SuperSport) e nella società Internet europea Urban Sport Club, che vende pass a club sportivi e fitness.

Ha anche co-fondato la prima lega internazionale professionale di triathlon – Super League Triathlon (SLT). I suoi partner sono la leggenda del triathlon Chris McCormack e Michael D’Hulst.

2013

In India, Boguslavsky ha investito in Practo, Faasos, Snapdeal e altre società. Negli Stati Uniti i suoi investimenti includono RingCentral, che ha avuto un’IPO di successo nel 2013. RTP è stato tra i primi investitori in Datadog.

Boguslavsky è sposato e ha quattro figli. I suoi hobby includono il kitesurf, lo sci, il triathlon, le corse in bicicletta e i viaggi estremi. Nel 2013, ha iniziato il suo primo allenamento di triathlon e ha preso parte a diverse gare Ironman. È riuscito a conquistare il suo primo podio dopo soli sei mesi di allenamento. Un anno e mezzo dopo, vincitore di diverse gare nella sua categoria di età, si è qualificato per l’Ironman World Championship 2015 a Kona, Hawaii. È il fondatore della Super League Triathlon, avendola fondata nel 2017.

Nel 2013, Boguslavsky insieme a sua madre, Zoya Boguslavskaya, ha istituito il Fondo Andrei Voznesensky in memoria del defunto marito di Zoya, il poeta russo, Andrei Voznesensky. Nel 2016, Boguslavsky ha creato il Centro di cultura Andrei Voznesensky.

2011

Yandex ha quotato il 17,6% delle sue azioni al NASDAQ per 1,3 miliardi di dollari il 24 maggio 2011. Boguslavsky ha venduto una piccola parte delle sue azioni durante l’IPO. Ha in parte utilizzato i fondi (circa $ 60 milioni) per investire nell’acquisto di nuove azioni di Ozon, portando al più grande investimento ($ 100 milioni) in una società Internet nella storia della Russia.

Nel 2011 e nel 2012, ru-Net ha ceduto le sue partecipazioni nelle società di integrazione di sistemi e servizi IT EPAM, Systematica, Energodata e PSI Energo. ru-Net continua a investire nelle società Internet russe. Ha acquistato una partecipazione in 2GIS e aumenta i suoi investimenti nelle società in portafoglio esistenti.

Nel 2011 ha costituito una filiale con sede negli Stati Uniti, la società di venture capital – ru-Net Technology Partners (RTP Ventures). Guidata da Kirill Sheynkman, RTP investe attivamente in aziende in fase iniziale nel mercato statunitense con investimenti in Big Data, SaaS, cloud computing, Fintech, Health Care, IoT e Information Security. ru-Net ha iniziato a investire in Europa e India. Tra alcuni dei primi investimenti c’era la startup tedesca Delivery Hero che più tardi nel 2017 è stata valutata 4,5 miliardi di euro all’IPO.

2007

Nel 2007 Boguslavsky ha investito in HeadHunter e iContext. Boguslavsky ha lasciato il consiglio di amministrazione di Yandex nel 2008 quando ha iniziato a investire in società che potrebbero potenzialmente creare un conflitto di interessi con Yandex. Acquista la Digital Access Company da Leonard Blavatnik e dai suoi partner, major musicali internazionali e insieme a Oleg Tumanov ha creato il servizio di video online russo ivi.ru.

2006

Nel 2006 ha fondato la propria società di investimento ru-Net Limited che ha preso il controllo dei suoi beni e ha effettuato nuovi investimenti in tecnologie e servizi IT e Internet. VDI si è fusa con Epam e TopS si è unita a Systematica e alle società AND Project trasformandosi in Systematica Group. Boguslavsky divenne presidente del suo consiglio di amministrazione. Successivamente una grossa partecipazione nel Gruppo è stata acquistata da A1, la suddivisione degli investimenti del Gruppo Alfa. Successivamente Systematica Group ha acquisito un grande distributore, Landata. ru-Net Limited possedeva anche Energodata, una grande società di outsourcing IT che supporta i sistemi SAP nel settore della rete elettrica federale della Russia. Inoltre, ru-Net ha costituito PSI Energo, una joint venture con la società di software tedesca PSI AG, per introdurre sistemi informativi di dispacciamento nelle reti elettriche.

2002

ru-Net Holdings ha effettuato i suoi primi investimenti in un paio di società di integrazione di sistemi e sviluppo software nel 2002, acquistando partecipazioni in TopS (integratore di sistemi di gestione aziendale con sede in Russia) e VDI (programmazione offshore). Successivamente, VDI si è fusa con Epam per diventare la più grande società di outsourcing di software e programmazione offshore nell’Europa centrale e orientale e ha lanciato un’IPO sul NASDAQ. ru-Net Holdings ha ristrutturato la sua attività nel 2006 con solo azioni Yandex rimaste e la società ha cambiato nome in Internet Search Investment Limited (ISIL). Altre attività (comprese le azioni di Ozon.ru, TopS e VDI) sono state distribuite tra gli azionisti di ru-Net Holdings. Di conseguenza, Boguslavsky era ancora un azionista significativo dell’ISIL e, di conseguenza, un beneficiario della partecipazione in Yandex (aveva anche investito fondi aggiuntivi) da un lato e dall’altro ottenuto partecipazioni corrispondenti in tutte le altre attività.

2000

ru-Net Holdings Limited, una società di investimento con un capitale iniziale di $ 20 milioni, è stata fondata congiuntamente da Boguslavsky, Ryan, Calvey e Mixer nel 2000. Boguslavsky ha investito una notevole quantità delle partecipazioni totali ed è diventato presidente del consiglio di amministrazione. Nello stesso anno, ru-Net Holdings Limited ha investito in Yandex, pagando 5,27 milioni di dollari per una quota del 35%, e nel rivenditore online Ozon.ru, acquistando una quota di controllo per 3 milioni di dollari. Entrambi i progetti facevano parte di grandi aziende IT: Comptek e Reksoft come attività secondarie; così, sono diventate due società indipendenti a causa degli investimenti. Dopo che Boguslavsky ha deciso di lasciare PwC e concentrarsi sugli investimenti in società Internet. Tuttavia, aveva ancora la sua posizione in PwC per un altro anno per cercare un successore e organizzare le formalità del passaggio di consegne. Boguslavsky ha lasciato PwC nel 2001 ed è diventato CEO e presidente del consiglio di amministrazione di ru-Net Holdings.

Durante il 2000 e il 2001, ru-Net Holdings è sopravvissuta alla crisi delle dot-com, sebbene alcuni investitori intendessero uscire dall’attività e distribuire i fondi rimanenti. Alcuni investitori erano particolarmente preoccupati per il futuro di Yandex, i cui ricavi erano bassi all’epoca.

1999

Nel dicembre 1999, Boguslavsky ha incontrato i banchieri d’investimento Charles Ryan (UFG), Michael Calvey (Baring Vostok) e David Mixer (Rex Capital), che all’epoca stavano progettando di creare una società di investimenti su Internet.

1996

Alla fine del 1996 Boguslavsky vendette LVS a Price Waterhouse (attualmente conosciuta come PwC) e poi divenne Managing Partner di PwC, responsabile della sua pratica Management Consulting Services (MCS) in Russia all’inizio del 1997. Come Partner, Boguslavsky era il negoziatore principale e partner cliente che si occupava di Gazprom per i più grandi contratti di integrazione di sistema e implementazione SAP dell’epoca.

1995

Nel 1995, LVS è diventata l’appaltatore principale per lo sviluppo del sistema di controllo automatico dei passaporti nazionale dell’Uzbekistan.

1994

Nel 1994, LVS si è aggiudicata un contratto per fornire l’intera infrastruttura IT per la Duma di Stato della Russia e ha portato a termine con successo il progetto.

1993

Nel 1993, LVS ha sviluppato il sistema informativo basato su Oracle per la privatizzazione degli appartamenti di Mosca. Il sistema ha ricevuto il Computer World Smithsonian Award negli Stati Uniti ed è stato presentato nell’Oracle Annual Report.

1992

Nel 1992, Boguslavsky ha utilizzato la sua quota di partecipazione in LogoVAZ per riscattare il business dei computer dalla Società e dai suoi azionisti al fine di concentrarsi sulla propria attività: la società LVS. LVS è diventato il primo o uno dei primi partner commerciali russi di molti noti fornitori di software, computer e reti.

1991

Dal 1991 al 1992 è stato visiting professor presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Toronto, Canada.

1990

Nel 1990, Boguslavsky è stato offerto da Oracle Corporation per distribuire prodotti software Oracle in URSS e ha concluso l’accordo di distribuzione esclusiva con Oracle per il territorio dell’URSS.

1989

Nel 1989 ha iniziato il suo lavoro sul LogoVAZ. Boguslavsky divenne vicedirettore e azionista, prima organizzando l’attività informatica di LogoVAZ e poi completando diversi altri progetti commerciali.

1985

Nel 1985, insieme a un team di sviluppatori dell’Accademia delle scienze della Moldova, Boguslavsky ha lanciato un progetto per creare un sistema software per connettere i mainframe IBM con minicomputer digitali e personal computer in una rete di computer integrata. Di conseguenza, gli sono stati assegnati due importanti contratti per implementare queste reti nel 1987, uno in una società ceca di coil mining e un altro presso l’Università Politecnica in Slovacchia.

1973

Boguslavsky ha studiato fisica-matematica a scuola a Mosca, URSS. Alla scuola media ha vinto le Olimpiadi di biologia dell’Università di Mosca e un anno dopo ha vinto le Olimpiadi di matematica della TV dell’URSS. Boguslavsky si è laureato presso l’Istituto di ingegneria dei trasporti di Mosca (MIIT) nel 1973, specializzandosi in informatica e matematica applicata.

Dal 1973 al 1990 ha condotto ricerche scientifiche presso l’Istituto di scienze del controllo dell’Accademia delle scienze dell’URSS in matematica per sistemi e reti di computer. Dopo aver ricevuto il dottorato in scienze (ingegneria), Boguslavsky ha scritto più di 100 articoli, 3 libri scientifici e ha realizzato diverse invenzioni mentre guidava il proprio laboratorio. È stato il primo scienziato dell’URSS a pubblicare i suoi risultati sui nuovi algoritmi per la gestione della memoria virtuale in IEEE Transactions on Computers sullo United States Scientific Journal che copre aspetti dell’informatica.

1951

Leonid Boguslavsky (in russo: Леонид Борисович Богуславский, nato il 17 giugno 1951 a Mosca, Russia) è un imprenditore, scienziato e fondatore di RTP Global. È stato uno dei primi investitori in Yandex, Ozon, Delivery Hero, Epam, DataDog e SnapDeal. Nel 2012 è stato l’investitore Internet dell’anno (Forbes). L’investitore di maggior successo dell’anno (RBC, 2017). È nella lista dei miliardari di Forbes.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stephan Shakespeare: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Stephan Shakespeare: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Confronto tra portafoglio criptovaluta Ledger vs Electrum

Confronto tra portafoglio criptovaluta Ledger vs Electrum