in

Panasonic, licenziamenti in vista

Nuovi tagli ai posti di lavoro. Ad annunciarli questa volta sono Panasonic, che ha previsto il licenziamento di circa 15mila lavoratori e la chiusura di 27 impianti, e Mitsunishi Motors che ha diciarato di volersi ritirare dai relly, compreso Dakar, a causa della crisi economica in atto.

“L’improvviso crollo dell’economia mondiale ci obbliga a una maggior parsimonia nell’uso delle nostre risorse”, spiega il gruppo in un comunicato. Mitsubishi ha partecipato 27 volte alla Dakar, vincendone 12 edizioni, delle quali sette consecutive.
La casa automobilistica giapponese ha, infatti, annunciato che la perdita, per l’esercizio 2008-2009, sarà di circa 60 miliardi di yen(500 milioni di dollari): i tagli annunciati e soprattutto l’addio ai rally sono apparsi quindi necessari per arginare una crisi che non accenna ad arrestarsi.

Mitsubishi è la terza casa giapponese ad abbandonare il mondo dei really, dopol’addio della Fuji Heavy Industries, produttrice della Subaru, e della Suzuki .
Non va meglio per Panasonic che, in rosso di 4,2 miliardi, ha annunciato una drastica riduzione del comparto e della producione, dopo i dati allarmanti che la società non registrava da ben 6 anni. A fare compagnia alla Panasonic ci sono altri colossi dell’elettronica, primo tra tutti il gruppo Osaka, per il quale il disavanzo sarà di circa 380 miliardi di yen, ovvero 3,2 miliardi di euro.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le scelte della Toyota

jumpstory download20200925 101016

Nasce AIM Italia, la nuova frontiera della Borsa italiana