in

Scalapay: cos’è, come funziona, è affidabile?

Scalapay ti consente di acquistare qualcosa all’istante e di pagarlo a rate. Ma è così indolore come sembra?

Sebbene Scalapay abbia migliorato i suoi termini e condizioni dall’ultima volta che li abbiamo visitati, siamo ancora preoccupati che il servizio “compra ora, paga dopo” normalizzi il debito e sia un prodotto rischioso per le persone con redditi bassi o insicuri.

Il modo più sicuro per fare acquisti rimane quello di risparmiare e pagare in anticipo in modo da acquistare solo ciò di cui hai bisogno e non finire per spendere oltre le tue possibilità. Se usi Scalapay, ti consigliamo:

  • configurarlo solo con una carta di debito, non con una carta di credito
  • imposta limiti di spesa e rispettali
  • imposta promemoria di pagamento per evitare penali per ritardi accidentali, anche se Scalapay imposta automaticamente più promemoria per gli utenti
  • contatta immediatamente Scalapay in caso di problemi con i rimborsi.

Cos’è Scalapay?

Afterpay è una piattaforma “compra ora, paga dopo” (BNPL) che consente di acquistare qualcosa ora, ricevere la merce e pagarla in seguito in rate quindicinali.

È stata fondata a Sydney nel 2015, permettendoti di acquistare di tutto, dai vestiti e trucco, ai prodotti farmaceutici e persino ai voli.

Afterpay ha guadagnato popolarità in Australia e Nuova Zelanda, in particolare tra i giovani, e a dicembre 2019, il 9% degli australiani lo utilizzava.

I gruppi di consumatori hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che gli schemi BNPL come Afterpay mettano i consumatori a rischio finanziario

La piattaforma si è espansa nei mercati del Regno Unito (come Clearpay) e degli Stati Uniti e ora ha più di 8,5 milioni di utenti attivi in ​​tutto il mondo, rispetto ai 3,8 milioni di solo un anno fa, e ha un fatturato da inizio anno di $ 7,3 miliardi.

È disponibile in circa 10.000 singoli negozi in Australia e Nuova Zelanda, tra cui Kmart, Big W, Target, Officeworks, The Iconic e Catch.com.au, oltre a una serie di altri rivenditori. Gli acquirenti accedono tramite la piattaforma di pagamento dei negozi online e instore utilizzando l’app Scalapay per Android o IOS.

Ma sebbene la piattaforma Afterpay sia in costante crescita, i gruppi di consumatori, tra cui CHOICE, hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che gli schemi BNPL come Afterpay mettano i consumatori a rischio finanziario. Sebbene possa essere inquadrato come una svolta moderna sul tradizionale layby, è davvero un’altra forma di credito.

I rivenditori che offrono Scalapay possono vedere un aumento delle vendite, il che è una buona notizia per loro, ma il rovescio della medaglia per l’acquirente è il pericolo di spese eccessive, impegni eccessivi e debito a spirale.

Come funziona Afterpay

Scalapay funge da piattaforma intermediaria tra rivenditori e clienti. Afterpay paga il rivenditore in anticipo per la merce e poi il cliente rimborsa Afterpay.

Sebbene tu possa ottenere la gratificazione immediata del tuo acquisto, dovrai impegnarti a effettuare quattro pagamenti quindicinali per otto settimane. Questi pagamenti hanno lo stesso valore per ogni ordine e sono senza interessi.

Sebbene Scalapay non addebiti interessi, addebita commissioni ai commercianti che offrono il servizio e commissioni in ritardo alle persone che non tengono il passo con i pagamenti.

Scalapay non richiede ai clienti di stipulare un prestito o una linea di credito, il che significa che ci sono meno tutele per i clienti

A differenza di molti altri prodotti di pagamento, Scalapay non richiede ai clienti di stipulare un prestito o una linea di credito. Questo potrebbe sembrare un aspetto positivo per il consumatore, ma in realtà significa che ci sono meno tutele per i clienti.

Uno studio ASIC sugli schemi BNPL ha rilevato che una persona su sei ha riportato difficoltà nel soddisfare i pagamenti. La tentazione di quei rimborsi apparentemente esigui, unita alla gratificazione immediata di ricevere subito la merce, può sfuggire al controllo.

Come guadagna Afterpay?

La maggior parte delle entrate di Scalapay proviene dai suoi 43.000 commercianti attivi. È stato riferito che Scalapay addebita loro una commissione di transazione fissa di $ 0,30 più una commissione tra il 3% e il 7% su ogni vendita, che è notevolmente superiore a quella che viene addebitata dalle banche per elaborare altri tipi di pagamento. Ciò che i rivenditori spendono in commissioni, sperano di recuperare in un aumento delle vendite.

Afterpay ha generato più di $ 179,6 milioni di commissioni dai rivenditori alla fine di dicembre 2019, con ulteriori $ 32,6 milioni di commissioni di ritardo o circa il 18,7% delle loro entrate, in calo rispetto al 24,4% nel 2018. Alcuni clienti non hanno potuto effettuare i loro rimborsi, portando a $ 6,5 milioni di costi di recupero crediti e chargeback.

Come si usa Scalapay?

Iscrizione

Per utilizzare Scalapay, devi prima andare sul loro sito Web o app e registrarti per un account. Devi avere più di 18 anni, essere titolare di una carta di debito o credito valida di Visa o Mastercard a tuo nome ed essere in grado di stipulare un contratto legalmente vincolante. Ti registri utilizzando un indirizzo e-mail e un numero di telefono verificabili e anche il tuo ID verrà verificato per impedire la creazione di più account.

Una volta fatto ciò, puoi iniziare a utilizzare l’opzione Scalapay al momento del pagamento, ove offerto dal rivenditore, effettuando l’accesso all’app.

Creazione di un codice a barre

Una volta effettuato l’accesso, puoi generare un codice a barre temporaneo che mostra la spesa disponibile che viene scansionato alla cassa quando effettui l’acquisto. (Questo è disponibile solo presso alcuni rivenditori.)

Scalapay può eseguire un controllo di pre-autorizzazione sulla tua carta fino all’importo della tua prima rata e ti verrà richiesto di effettuare il primo pagamento del 25% in anticipo al momento dell’acquisto. Sta poi a te effettuare i pagamenti rimanenti in tempo in modo da non farti addebitare penali per il ritardo.

Effettuare un pagamento

Puoi effettuare pagamenti tramite il tuo account sul sito di Scalapay o tramite l’app. Puoi impostare pagamenti automatici o effettuarli manualmente in qualsiasi momento prima della data di scadenza. Vale la pena notare che Scalapay non accetta pagamenti tramite BPay, bonifico bancario o carte prepagate.

Posso acquistare buoni regalo con Scalapay?

Sì, ma molti negozi, come Big W, Best & Less e Target, non ti consentono di utilizzare Afterpay per acquistare una carta regalo direttamente da loro. Tuttavia, puoi acquistare carte regalo per oltre 60 rivenditori, tra cui David Jones, Bunnings, Ikea, Myer, Target, Ebay e Uber attraverso il sito web di Afterpay.

Posso pagare i viaggi con Scalapay?

Sì. Alcuni fornitori di servizi per le vacanze e compagnie aeree come Jetstar, Redballoon e Dreamworld accettano Afterpay.

Posso usare Scalapay in farmacia?

Sì. Alcune farmacie come Chemist Warehouse e Chemist Direct ora hanno Afterpay disponibile per lo shopping online. Un certo numero di farmacie, tra cui Terry White Chemmart e Your Discount Chemist, hanno anche la possibilità di utilizzare Scalapay in negozio.

Spese di pagamento posticipato

Gli acquisti effettuati tramite Scalapay devono essere pagati a rate ogni due settimane. La mancanza di una rata comporta una commissione di $ 10 e, se non si effettua il rimborso entro una settimana, verrà addebitata un’altra commissione di $ 7.

A giugno 2018, Scalapay ha introdotto dei limiti alle commissioni di ritardo, il che significa che non pagherai più di $ 68 di commissioni di ritardo per ordine.

Per ordini inferiori a $ 40, potrebbe essere applicata una commissione di ritardo di $ 10. Secondo Scalapay, le penali per il ritardo non supereranno più del 25% del prezzo di acquisto per ordini compresi tra $ 40 e $ 272. Per ordini superiori a $ 272 non pagherai più del massimo di $ 68 in commissioni di ritardo.

Se soddisfi tutti i rimborsi, non ci sono costi aggiuntivi… ma comporta comunque dei rischi

Sebbene l’importo in dollari di queste commissioni possa sembrare relativamente basso, il 25% è una grossa fetta del prezzo di acquisto e le commissioni sono per ogni ordine, quindi se perdi i pagamenti su più ordini le commissioni in ritardo potrebbero sommarsi molto rapidamente. Se, ad esempio, hai effettuato sette acquisti in corso fino a un valore di $ 2000 e hai perso i pagamenti su tutti loro, potresti ricevere un addebito fino a $ 476, che non è una somma insignificante dei tuoi soldi.

Se soddisfi tutti i rimborsi, non ci sono costi aggiuntivi. Questo può renderlo più attraente rispetto ai prestiti personali o ad alcune carte di credito a lungo termine, ma comporta comunque dei rischi ed è meglio risparmiare per effettuare un acquisto, soprattutto se si dispone di un reddito inaffidabile o basso.

Attenzione agli interessi della carta di credito

Sebbene Scalapay non ti addebiti interessi per l’utilizzo del loro servizio, se utilizzi una carta di credito per iscriverti a Scalapay, corri il rischio di essere sommerso dal tasso di interesse sulla tua carta se non paghi la tua carta entro il scadenza. Questo vale per il valore del tuo acquisto iniziale, più eventuali commissioni di ritardo che potresti accumulare su tale acquisto se perdi i pagamenti. Con alcuni tassi di interesse delle carte di credito fino al 22%, questo potrebbe aggiungere un costo equo al prezzo di acquisto ed è potenzialmente una  ricetta per il debito .

Le richieste di Afterpay circa l’85% delle persone utilizzano una carta di debito per effettuare pagamenti, ma ciò lascia il 15% di utilizzare il credito per il servizio, cosa che sconsigliamo.

Scalapay esegue un controllo del credito?

No, Scalapay non si riserva il diritto di effettuare un controllo del credito o di segnalare informazioni alle agenzie di credito . Nessun controllo dei precedenti significa che la tua storia creditizia non sarà interessata. Tuttavia, i controlli del credito sono una forma di protezione dei consumatori: aiutano a prevenire che i creditori spingano verso livelli di debito dannosi.

Gli assegni di credito sono una forma di tutela del consumatore

Tieni presente, inoltre, che non avere un controllo del credito iniziale rende Afterpay diverso dalle altre forme di credito. Poiché non esiste un’indagine approfondita per determinare se Scalapay soddisfa le tue esigenze o la tua capacità di pagare, la responsabilità è affidata a te per assicurarti che te lo possa permettere.

Riteniamo che tutti i servizi BNPL dovrebbero eseguire controlli del credito. Questi aiutano a garantire che le società finanziarie non causino danni. Le aziende BNPL conoscono il loro prodotto e conoscono i dati: dovrebbe spettare a loro eseguire controlli di base sull’accessibilità piuttosto che chiedere ai clienti di assumersi tutti i rischi.

I limiti di acquisto possono dare un falso senso di sicurezza

Scalapay ha limiti di ordine e conto che iniziano bassi e aumentano solo dopo aver stabilito un track record di rimborso coerente. L’importo massimo per transazione è $ 1500, mentre il limite del conto in sospeso è fino a $ 2000.

Anche i limiti di transazione e ordine di Afterpay variano da negozio a negozio. Ad esempio, Kmart e Target offrono Afterpay su acquisti fino a $ 1000 e Big W fino a $ 1200.

Non impedisce a più piccoli pagamenti di arrivare a un livello scomodo

Inoltre, Scalapay approva solo un ordine alla volta e se un pagamento non viene effettuato alla data di scadenza, i clienti non sono in grado di effettuare ulteriori acquisti con la piattaforma.

Anche se può sembrare che questo offra agli utenti una piccola protezione dall’eccessivo impegno finanziario, non impedisce a più piccoli pagamenti di arrivare a un livello scomodo. Un debito Afterpay di $ 1500 costerà $ 375 ogni quindici giorni per due mesi. Per alcune persone, in particolare i percettori di basso reddito, anche un piccolo cambiamento nelle circostanze o una spesa imprevista o di grandi dimensioni potrebbe vederli incapaci di tenere il passo con i pagamenti e quindi caricati con più tasse in ritardo.

E se non effettuo i pagamenti?

Secondo ASIC, più della metà degli utenti BNPL sta spendendo più di quanto farebbe altrimenti, e uno su sei è diventato scoperto, ha ritardato il pagamento di altre fatture o ha preso in prestito denaro a causa di un impegno eccessivo attraverso le piattaforme BNPL.

Scalapay affida ai consumatori l’onere di fare le somme sulla loro capacità di pagare nel corso di due mesi e di considerare i rischi se dovesse accadere qualcosa di imprevisto, prima di effettuare l’acquisto.

ASIC: più della metà degli utenti BNPL spende più di quanto farebbe altrimenti

Se hai problemi a effettuare rimborsi, Scalapay ha una politica di disagio e “offre a tutti i clienti in difficoltà finanziarie la possibilità di richiedere un sollievo”. Ciò potrebbe consistere nell’estensione dei periodi di pagamento, nel posticipo dei pagamenti per un determinato periodo di tempo o nella rinuncia alle penali per il ritardo.

Ma secondo una presentazione del 2020 elaborata dal Consumer Credit Legal Service (WA), le politiche di disagio di BNPL sono generalmente deboli rispetto a ciò che offrono le banche.

Secondo i termini e le condizioni, Scalapay ha il diritto di vendere qualsiasi debito non pagato a “agenzie di riscossione di terze parti”, sebbene un rappresentante della società ci abbia detto che non riferiscono alle agenzie di credito o vendono il debito. Tuttavia, la società ha speso $ 6,5 milioni nel tentativo di recuperare i debiti non pagati e gli storni di addebito nella prima metà dell’anno finanziario 2020.

I giovani e i lavoratori a tempo parziale più a rischio

Afterpay si rivolge direttamente ai millennial. I dati finanziari del primo semestre 2018 affermano che le persone di età compresa tra i 18 e i 34 anni costituiscono il 67% della base clienti di Scalapay. Secondo ASIC, due persone su cinque che acquistano tramite i programmi BNPL sono a basso reddito e, di queste, due su cinque sono studenti o lavoratori part-time, tutte persone potenzialmente vulnerabili dal punto di vista finanziario, il che rende questi prodotti una scelta rischiosa per loro. .

Cancellazioni, rimborsi e controversie

Pagare con Scalapay può complicare il rapporto che hai con un rivenditore in caso di controversia o se devi effettuare un reso.

Il coinvolgimento di Afterpay in una vendita si dissolve dopo 120 giorni, una volta che tutti i rimborsi sono stati effettuati, ma le cose possono diventare complicate se c’è una controversia in quel momento. Chiedere un rimborso entro 120 giorni dall’acquisto di un prodotto significa che il rivenditore deve prima rimborsare Scalapay, che a sua volta ti rimborsa i soldi.

Scalapay può complicare il rapporto che hai con un rivenditore in caso di controversia

Poiché Scalapay elaborerà un rimborso solo a seguito di una richiesta di rimborso da parte del rivenditore, questo può lasciarti sospeso, effettuando pagamenti fino a quando il rivenditore non accetta il reso – e sei ancora responsabile per tali pagamenti (e commissioni per il ritardo). Se il rivenditore non accetta il reso e non puoi risolvere il problema con loro, potresti dover seguire la procedura di contestazione di Scalapay.

Il 1 marzo 2021, Scalapay ha aggiornato la sua politica sui resi. Devi comunque organizzare un reso o un rimborso con il negozio da cui hai acquistato, ma ora puoi comunicare a Scalapay tramite l’app che stai restituendo un acquisto. In questo modo la tua prossima rata verrà anticipata fino a 14 giorni, fornendo una finestra aggiuntiva per l’elaborazione del rimborso dal rivenditore. Tuttavia, è possibile posticipare un pagamento solo una volta per ordine e se il rimborso non viene elaborato entro questo tempo, potrebbe essere necessario effettuare due pagamenti lo stesso giorno alla scadenza della rata successiva.

La politica di Scalapay afferma che una volta ricevuto un rimborso, tutti i pagamenti imminenti vengono annullati e tutti i pagamenti effettuati vengono rimborsati sulla carta con cui hai pagato.

La finestra di 120 giorni

Se il reso del prodotto non rientra nella finestra di 120 giorni, il rivenditore è responsabile dell’elaborazione del reso e del rimborso. Ciò significa che dovrai contattare il negozio da cui hai acquistato l’articolo o il produttore del prodotto e Scalapay non è coinvolto nel processo di rimborso.

Per i resi, il tipo e l’importo di un reso sono determinati dalla politica sui resi del rivenditore da cui hai acquistato il prodotto. Una volta che il rivenditore ha elaborato il reso, passerà a Scalapay e apparirà sul tuo piano di pagamento.

E se c’è qualcosa che non va nel tuo acquisto?

Ai sensi della legge australiana sui consumatori, le garanzie del consumatore significano che se l’articolo acquistato è difettoso, l’azienda da cui l’ha acquistato deve fornire una riparazione, una sostituzione o un rimborso. Il rimedio a cui hai diritto dipenderà dal fatto che il problema sia maggiore o minore. Se si verifica un guasto grave con un articolo, hai il diritto di scegliere il rimedio, inclusa la richiesta di un rimborso.

Quando c’è una controversia su un rimborso, a volte consigliamo alle persone di richiedere uno storno di addebito tramite la propria carta di credito (se hanno pagato l’articolo utilizzando la propria carta di credito). Se richiedi l’annullamento del tuo ordine tramite uno storno di addebito tramite la tua carta di credito o di debito, i rimborsi sono tra te e la tua banca, non Scalapay.

Quanto tempo ci vuole per risolvere una controversia con Scalapay?

L’azienda mira a risolvere tutti i reclami entro 21 giorni. Se non sei soddisfatto della risposta che ricevi, puoi inoltrare il problema contattando l’Australian Financial Complaints Authority ( AFCA ).

Riepilogo: cosa pensiamo sia sbagliato con BNPL

Il Financial Rights Legal Center (FRLC) con sede nel NSW ha sentito parlare di un certo numero di persone che hanno avuto problemi con i servizi BNPL – e molti di loro erano in situazioni finanziarie vulnerabili per cominciare.

Controlli e regolamenti non abbastanza buoni

Non esistono controlli sui prestiti responsabili e gli schemi BNPL non sono ancora regolamentati allo stesso modo delle altre forme di credito. In risposta alle critiche, al controllo dell’ASIC e di un comitato del Senato del 2019, l’Australian Finance Industry Association (AFIA) e i suoi membri del settore BNPL hanno sviluppato un codice di condotta volontario. Questo è entrato in vigore il 1 marzo 2021.

Nuovo codice non all’altezza

Insieme ad altri gruppi di consumatori, abbiamo esaminato la versione bozza del codice e non pensiamo che sia all’altezza. Non si occuperà dei costi elevati, delle politiche di disagio inadeguate o della vendita eccessiva di credito a persone che sono già sotto pressione finanziaria. Pensiamo che i prodotti BNPL agiscano proprio come il credito, ma stanno sfruttando una scappatoia nella legge che significa che non devono rispettare le tutele di base dei consumatori. Vogliamo che prodotti come Scalapay soddisfino le tutele dei consumatori previste dalla legge sul credito.

Cosa vorremmo vedere

CHOICE si è unita ad altri gruppi di consumatori per criticare l’alto costo dei prodotti BNPL, incluso Afterpay. Sebbene Scalapay affermi di essere “gratuito”, i costi sono in definitiva a carico di tutti i consumatori attraverso l’aumento dei prezzi, poiché le commissioni di pagamento del commerciante sono incorporate nel prezzo complessivo delle merci e attraverso il pagamento di tasse di ritardo e altri oneri.

Vogliamo vedere i costi per Scalapay e servizi simili limitati, nello stesso modo in cui sono limitati i costi di credito e debito. Abbiamo incoraggiato la Reserve Bank of Australia, responsabile della regolamentazione dei pagamenti con carta, ad agire su questo problema crescente.

Aggiornamento 9 settembre 2020:

Abbiamo aggiunto che Scalapay imposta più promemoria automatici per gli utenti per evitare ritardi nei pagamenti; verifica l’ID di un utente per impedire la creazione di più account; e un rappresentante della società ci ha detto che non riferiscono alle agenzie di credito né vendono il debito. Abbiamo rimosso una frase che diceva che è fin troppo facile aprire un altro account con un indirizzo email diverso o iscriversi a un servizio diverso.

Aggiornamento 9 marzo 2021:

Abbiamo aggiornato le sezioni relative alla verifica del credito e ai resi per riflettere le modifiche alle politiche di Scalapay entrate in vigore il 1° marzo 2021 a causa dell’implementazione del codice BNPL. Abbiamo inoltre aggiornato la sezione del codice di condotta BNPL per riflettere l’attuazione del codice volontario il 1° marzo 2021.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
come investire online

Come investire 2000 euro: i modi migliori

Confronto tra Coinbase e Changelly Cryptocurrency Exchange: quale è la migliore?

Confronto tra Coinbase e Changelly Cryptocurrency Exchange: quale è la migliore?