in

Acquistare Bitcoin sul Dip? 3 cose che devi sapere

Il sentimento di avversione al rischio da parte degli investitori negli ultimi mesi ha martellato il mercato azionario. Ma il mercato delle criptovalute è stato schiacciato più duramente. Dopo aver raggiunto il picco di quasi $ 3 trilioni nel novembre 2021, il valore di mercato totale delle risorse digitali è di $ 900 miliardi al momento della stesura di questo documento.

In nessun altro luogo questo pessimismo è più evidente che con Bitcoin (BTC 9.19%). La criptovaluta più preziosa del mondo, vista da molti come il campanello d’allarme dell’intero settore, è crollata del 67% negli ultimi sette mesi.

Ora è un buon momento per acquistare Bitcoin in calo? Ecco cosa sanno gli investitori più intelligenti.

Crypto è estremamente volatile

Probabilmente la cosa più ovvia da sapere sulla crittografia è che l’asset class è incredibilmente volatile.

Anche gli investitori in alcuni dei titoli tecnologici ad alta crescita più volatili sono pronti per un brusco risveglio quando si tratta di movimenti di prezzo giornalieri strazianti in cripto.

Mentre molti sostenitori della tecnologia blockchain e delle criptovalute sperano nello sviluppo di casi d’uso del mondo reale, finora il settore è stato caratterizzato principalmente dalla speculazione. E questo ha senso, dato che l’aumento vertiginoso dei prezzi di alcuni token attrae naturalmente altri in cerca di un rapido profitto.

Nonostante la sua recente caduta, Bitcoin ha prodotto un rendimento dell’800% negli ultimi cinque anni. Ciò schiaccia il rendimento totale del 65% dell’S & P 500 nello stesso periodo.

La proliferazione di strumenti finanziari e fornitori di servizi per il mercato delle criptovalute ha in qualche modo esacerbato il problema della volatilità. Aziende come Block, Coinbase Global e Robinhood Markets rendono senza soluzione di continuità l’acquisto e la vendita di criptovalute.

Questo approccio user-friendly riduce l’attrito per le transazioni, il che potrebbe aiutare a sostenere oscillazioni selvagge dei prezzi.

Possedere qualsiasi criptovaluta, anche Bitcoin, richiede di essere in grado di sopportare gli inevitabili alti e bassi.

Crypto è pieno di incertezza

Dove saranno Bitcoin e crypto tra 10 anni? E cinque anni? Queste domande sono quasi impossibili da rispondere perché ci sono troppe incognite che circondano la nascente asset class. Per cominciare, forse il più grande caso di orso è la possibilità di una regolamentazione governativa onerosa. I paesi che sentono che il loro potere è minacciato possono semplicemente vietare il possesso e l’estrazione di criptovalute, come ha fatto la Cina l’anno scorso.

Oltre alla regolamentazione, le criptovalute hanno semplicemente una gamma estremamente ampia di risultati. Bitcoin viene lentamente visto come una legittima riserva di valore e un sostituto per possedere oro. Ma alcuni, come il fondatore e CEO di Block Jack Dorsey, lo vedono come la valuta nativa di Internet e un modo per effettuare transazioni con gli altri in un futuro più digitale. E quando si tratta del mondo delle applicazioni decentralizzate, il potenziale per capovolgere una serie di settori diversi dando potere agli utenti dei servizi è vasto.

Crypto potrebbe cambiare tutto, morire completamente o finire da qualche parte nel mezzo. Non credo che nessuno lo sappia con alcun livello di certezza. Lanciato nel 2009, Bitcoin ha la più lunga storia operativa di qualsiasi criptovaluta là fuori. Anche così, il suo futuro è tutt’altro che certo.

Investire in criptovalute richiede un’adeguata gestione del rischio

Con una tonnellata di volatilità e una vasta gamma di risultati futuri relativi al suo sviluppo e adozione, investire in criptovaluta richiede una corretta gestione del rischio. Se qualcuno ha un orizzonte temporale molto lungo quando si tratta del proprio portafoglio, potrebbe essere prudente investire il 100% in azioni. Ma a causa di alcuni degli argomenti che ho fatto sopra, questo non sarebbe l’approccio giusto alle criptovalute.

Pertanto, per quegli investitori che comprendono e accettano i vari rischi e l’incertezza di questa classe di attività, penso che abbia senso allocare dall’1% al 2% di un portafoglio ben diversificato alle criptovalute. Il pensiero alla base di questa strategia è abbastanza semplice. È una scommessa asimmetrica, in cui il lato negativo è limitato a quella piccola quantità e il potenziale di rialzo è assolutamente enorme se le risorse digitali dovessero raggiungere l’adozione mainstream.

Alcuni dei migliori rendimenti degli investimenti possono essere ottenuti da coloro che sono disposti a mettere i soldi al lavoro quando sembra che tutti gli altri stiano correndo per le uscite. Quel tempo è oggi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
invest 00010

KuCoin Community Chain (KCC): cos’è e come funziona

invest 00026

7 titoli a lungo termine che non passano mai di moda