in

Analisi dei prezzi di Adobe Stock

Informazioni sul gruppo Adobe

Il gruppo americano Adobe Systems è uno specialista nello sviluppo di programmi per la creazione, pubblicazione e diffusione visiva o digitale di contenuti. Tuttavia, è importante dividere la tua attività in diversi gruppi in base alla proporzione dei benefici che ciascuno rappresenta.

La maggior parte del fatturato dell’azienda Adobe, che è del 67,3%, è generata da programmi di media digitali, come i programmi per la creazione, l’illustrazione, la visualizzazione, la conversione e la diffusione di contenuti digitali.

Di seguito troviamo i programmi di vendita online e di gestione dei processi aziendali, che generano il 29,7% del fatturato, con programmi di web publishing, programmi di sicurezza dei dati, programmi di pianificazione delle risorse, documentari di gestione della produzione o automazione delle applicazioni.

Infine, il restante 3% dei ricavi proviene da programmi di stampa ad alta definizione o formazione online.

Infine, possiamo anche sottolineare che è la vendita di contratti che genera il reddito più elevato, prima della vendita di prodotti e servizi. Questi ultimi, infatti, rappresentano solo l’8% degli utili della società Adobe Systems.

Il gruppo è presente principalmente nel mercato degli Stati Uniti, ma anche in America, Europa e Medio Oriente, oltre che in Giappone e in Asia, in ordine di importanza.

I principali concorrenti di Adobe

Il mercato del software è un mercato in continua evoluzione in cui diversi concorrenti combattono una feroce guerra alle innovazioni e alle strategie di marketing. Il gruppo Adobe è attualmente il decimo fornitore di software al mondo. Pertanto, deve affrontare una forte concorrenza da parte principalmente di gruppi americani, ma anche internazionali, che è importante sapere prima di iniziare a operare con questi titoli online.

Quindi, ecco la classifica delle più grandi aziende di questo settore per volume di quote di mercato.

  • Microsoft attualmente è al primo posto nella classifica mondiale.
  • È subito seguito da IBM , che ha comunque un fatturato molto più basso, ma si colloca comunque al secondo posto.
  • Poi abbiamo trovato un altro americano, Oracle , che segue da vicino IBM quando si tratta di fatturazione. Si trova quindi al terzo posto.
  • Nelle posizioni dalla 4 alla 10 della classifica troviamo la tedesca SAP e le americane EMC, Symantec, HP, CA, Intuit e Adobe.
  • Dopo Adobe, in questa classifica troviamo altre società che potrebbero rappresentare una minaccia per le loro quote di mercato, come Apple , Fujitsu, Sage, SAS, BMC Software, Cisco , NEC, Hitachi o Dassault Systems.

Troverai facilmente informazioni su queste società sul sito web del tuo broker.

Principali partner Adobe

  • Nel 2016, e durante la convention annuale Ingnite ad Atlanta, il gruppo Adobe ha annunciato una partnership con il gruppo Microsoft nell’ambito della sua collaborazione con le piattaforme Microsoft Azure, Adobe Marketing Cloud e Microsoft Dynamics 365.
  • Nel 2017, Adobe ha anche stabilito una partnership con la società Reuters, che le ha permesso di proporre nel suo programma Adobe Stock una vasta libreria di foto e sequenze video fornite da questa agenzia di stampa nel campo dell’informazione, dello sport e del tempo libero.

Analisi dei prezzi di Adobe Stock

Il prezzo delle azioni di Adobe è attualmente quotato sul mercato Nasdaq Global Select negli Stati Uniti e integra il calcolo dell’indice azionario Nasdaq 100 .

Informazioni importanti su Adobe Stock

Ora ti forniremo alcune informazioni sulle azioni che dovresti conoscere anche sulle azioni Adobe.

  • Nel 2017, la capitalizzazione di mercato totale della società Adobe ha raggiunto i 68.293,06 milioni di dollari.
  • Il numero di titoli emessi dalla società Adobe e attualmente in circolazione sul mercato è di 2 393 909.
  • Il prezzo delle azioni di Adobe è attualmente quotato sul Nasdaq Global Select Market di Nasdaq All Markets negli Stati Uniti.
  • Anche la società Adobe fa parte della composizione dell’indice azionario statunitense Nasdaq 100 ed è quindi tra le 100 società del settore con la maggiore capitalizzazione di mercato.
  • La partecipazione della società Adobe è composta dal 6,82% di azioni di FMR LLC, 6,64% di azioni di Primecap Management, 5,90% di azioni di Vanguard Group, 3,71% di azioni di State Street Corporation, 3,51% di JP Morgan Investment Management, partecipazione del 3,07% in Bank of New York Mellon Corporation, partecipazione del 3% in Jennison Associates LLC, azioni della Black Rock Institutional Trust Company del 2,63%, azioni del 2,23% di Janus Capital Management LLC e azioni del 2,22% di Sands Capital Management.

Vantaggi e punti di forza delle condivisioni Adobe come risorsa elencata

Per avere un’idea migliore della direzione che le azioni di Adobe potrebbero prendere nei prossimi mesi e anni, qui vi suggeriamo di scoprire i punti di forza e di debolezza di questa azienda. Cominciamo dai vantaggi a disposizione di questo gruppo.

Innanzitutto, il marchio Adobe gode di un’immagine altamente affidabile tra i consumatori, che gli consente di trattenere e conquistare numerosi potenziali clienti.

Adobe gode anche del fatto che il 98% dei computer venduti oggi integra una o più soluzioni dell’azienda, il che aumenta notevolmente il raggio dei suoi clienti.

Naturalmente, il gruppo Adobe è anche un gruppo riconosciuto per essere particolarmente innovativo, e questo fa apprezzare e cercare particolarmente i suoi prodotti da parte di clienti e utenti.

Nell’ambito delle sue numerose partnership, Adobe è stata anche intelligente, collaborando con i media digitali e gli specialisti della creazione di dati. Questo ti dà un certo vantaggio sui tuoi clienti professionali e partecipa alla loro lealtà. 

Naturalmente, anche l’entità della busta paga di questa azienda è motivo del suo successo e della sua immagine. Adobe attualmente impiega non più e non meno di 9.000 persone in tutto il mondo.

Oltre ai suoi prodotti di punta, Adobe continua a innovare e propone attività di sviluppo molto importanti in alcuni paesi come Stati Uniti, Canada, Germania, India, Romania e Cina. Questi paesi non sono stati scelti a caso e sono molto promettenti in termini di vendite future a causa delle loro abitudini e dello sviluppo economico.

Svantaggi e punti deboli delle condivisioni Adobe come risorsa elencata

Abbiamo appena appreso i molti punti di forza del gruppo Adobe e che dovrebbero essere sufficienti per guidarne la crescita. Tuttavia, questa azienda ha anche alcuni punti deboli che ti suggeriamo di scoprire ora.

Innanzitutto, possiamo rimpiangere che il gruppo Adobe non sia più investito nello sviluppo di soluzioni adattabili ai sistemi operativi Linux, che oggi rappresentano una piccola ma sempre più importante parte del mercato informatico. Ad oggi, infatti, Adobe non dispone di alcun prodotto differenziato che possa essere incorporato in questo sistema di sfruttamento.

Ancora una volta quando si tratta dei punti deboli di Adobe, possiamo sottolineare che alcuni dei suoi prodotti sono relativamente costosi per poter essere venduti in grandi quantità. Questo è il caso di alcuni programmi e soluzioni creative.

Infine, le funzionalità che Adobe ha inventato e implementato sono davvero orientate alla soddisfazione del cliente, quindi il livello medio di soddisfazione è inferiore alla media.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni di Novacyt

Analisi del prezzo delle azioni di Novacyt

Analisi del prezzo delle azioni di EA

Analisi del prezzo delle azioni di EA