in

Analisi del prezzo del titolo Zoom

Presentazione generale dell’azienda Zoom

Ora ti suggeriamo di scoprire maggiori informazioni sull’azienda Zoom, come le sue principali attività oi diversi mercati in cui opera.

Il gruppo Zoom Video Communications Inc è un’azienda americana specializzata nel settore tecnologico. Più specificamente, Zoom è specializzato nella fornitura di servizi di teleconferenza e videoconferenza.

In questo senso, gestisce una piattaforma di comunicazione remota che combina funzionalità di videoconferenza, voce, audio, chat e condivisione dello schermo, nonché altri servizi. È possibile accedere a questa piattaforma da computer desktop, ma anche da dispositivi mobili come tablet o telefoni.

È anche interessante conoscere la distribuzione geografica delle attività di Zoom. L’azienda ottiene così l’80,4% del fatturato in America, l’11,4% in Europa, Medio Oriente e Africa e l’8,2% in Asia Pacifico.

Conoscere la competenza delle azioni Zoom

Scopriamo ora l’ambiente competitivo di Zoom. Per fare questo, ti presenteremo i tuoi principali avversari nel mercato.

  • Webex Communications Inc: questa società americana offre servizi software per conferenze Web e videoconferenze su richiesta. Appartiene  al gruppo  e ai mercati Cisco , in particolare ai programmi Meeting Center, Training Center, Event Center, Support Center, Sales Center, Webex Office e Webex Connect.
  • Microsoft : il gruppo statunitense Microsoft gestisce anche un’applicazione di comunicazione collaborativa di proprietà dal 2016 e denominata Microsoft Teams. Questa applicazione si integra con il pacchetto Microsoft Office 365 e Skype e offre estensioni che possono essere integrate in altri prodotti. Questa piattaforma è offerta in 25 lingue e in 181 paesi.
  • Google : Ovviamente, il gigante Google ha anche un proprio servizio di videoconferenza, Google Meet, che ha sostituito Google Hangouts. Sebbene inizialmente lanciato come servizio commerciale, Google Meet è stato offerto gratuitamente agli utenti durante il periodo di blocco a causa della crisi del coronavirus nell’aprile 2020 e con una versione per il grande pubblico.
  • Adobe : Infine, Adobe offre anche il programma Adobe Connect, che offre conferenze online. Gli utenti possono acquistare o noleggiare questo programma. Comprende servizi come riunioni online, ma anche e-learning e creazione di contenuti interattivi sfruttabili. Va notato che Macromedia ha sviluppato il programma con il nome Breeze e che Adobe lo ha acquistato nel 2005.

Alleanze strategiche stabilite dal gruppo Zoom

Ora che abbiamo passato in rassegna i principali concorrenti di Zoom, vedremo le associazioni che il gruppo ha recentemente lanciato e che hanno portato a un aumento delle sue quote in borsa.

  • Manchester City – Una delle partnership più importanti di Zoom è con il Manchester City, di cui è diventata partner ufficiale nel campo delle comunicazioni video. In cambio, la società americana trarrebbe vantaggio da un’elevata visibilità durante gli eventi del club, ad esempio con la pubblicità all’Etihad Stadium.
  • Logitech: Un’altra partnership interessante è quella che Zoom ha avviato con la società Logitech. Questa alleanza ha consentito ai clienti Logitech di trasformare sale riunioni di piccole, medie e grandi dimensioni in sale Zoom Room con funzionalità che consentono di avviare riunioni con la semplice pressione di un pulsante, nonché la condivisione di contenuti wireless diretta e cablata su HDMI. La soluzione consente anche il controllo dal centro della stanza. Questo sistema preconfigurato include tutto ciò di cui un’azienda ha bisogno per avviare una videoconferenza Zoom Room, ovvero una ConferenceCam Logitech certificata da Zoom e dal relativo servizio, un minicomputer e un fascio di cavi di montaggio e il controller touch Logitech Tap.

Elementi a favore di un aumento del prezzo delle azioni di Zoom

Vuoi investire in azioni Zoom e hai bisogno di sapere come può evolversi questa azienda nei prossimi anni dal punto di vista economico? In tal caso, dovresti essere pienamente consapevole dei tuoi principali punti di forza e di debolezza. Quindi, qui vi suggeriamo di scoprire i punti di forza e di debolezza di questa azienda.

  • In primo luogo, e per quanto riguarda i vantaggi a disposizione del gruppo Zoom per affrontare efficacemente la concorrenza del proprio settore, manterremo i seguenti elementi:
  • Innanzitutto, notiamo che l’applicazione sviluppata da Zoom si distingue per la sua semplicità d’uso. L’azienda ha voluto rendere la comunicazione video più fluida e ha raggiunto il suo obiettivo fornendo una soluzione per riunioni online semplice e facile da usare. Non è più necessario installare nulla o disporre di un account per utilizzare l’applicazione e chiunque può partecipare a una riunione. È anche molto facile installare e configurare questa applicazione quando necessario, e quindi viene fornito un prodotto evolutivo per tutti i tipi di utenti.
  • Un altro innegabile vantaggio di cui godono il gruppo Zoom e la sua applicazione è l’interesse che dedicano alla soddisfazione del cliente attraverso lo sviluppo di alcune opzioni e funzionalità. Un esempio è la possibilità di utilizzare uno sfondo virtuale dall’applicazione, una funzionalità che gli utenti hanno amato. Questa funzionalità innovativa consente all’utente di mostrare un’immagine di sfondo o un video in una riunione, qualcosa che fornisce un aspetto più giocoso o che consente di nascondere il luogo reale in cui si trova l’utente.
  • Ancora una volta, tra i vantaggi a disposizione del gruppo Zoom, possiamo evidenziare anche la qualità della strategia di espansione internazionale di questa azienda. Infatti, se guardiamo al fatturato del gruppo per l’anno fiscale 2019 nella regione APAC ed EMEA, che rappresenta il 19% del fatturato totale, possiamo vedere che questa espansione ha avuto successo. Zoom gestisce centri di ricerca e sviluppo in Cina, con oltre 700 dipendenti. Sappiamo infatti che, ad esempio, in India, recentemente si è registrato un aumento delle start-up tecnologiche, che hanno raccolto complessivamente 14,5 miliardi di dollari nel 2019, cioè 25 volte di più rispetto al 2010. Ciò aumenta così la domanda per soluzioni affidabili per riunioni. Il gruppo Zoom si è quindi ampliato
  • Infine, la strategia Freemium messa in atto dal gruppo nei suoi primi giorni è stata una buona idea, poiché ha reso molto più facile per i clienti acquisire Zoom. Questa strategia basata sul fatto che i servizi di base di Zoom fossero gratuiti gli ha permesso di entrare in un mercato che era già carico di concorrenti per le conferenze online. In effetti, il fatto che fosse gratuito ha spinto gli utenti a unirsi a questa piattaforma e ha permesso loro di abituarsi, cosa che ha spinto Zoom a trasformarli in clienti paganti utilizzando alcune opportunità di vendita di incentivi.

Argomenti per un calo del prezzo delle azioni di Zoom

Ovviamente, come probabilmente già saprai, mentre il gruppo Zoom gode di numerosi vantaggi, ha anche alcuni grossi punti deboli, che vedremo di seguito.

  • Prima di tutto, uno dei difetti di questa applicazione web che viene spesso segnalato dagli utenti è il fatto che ancora non utilizza la crittografia end-to-end. In ogni caso, questo è quanto ha sottolineato il portavoce dell’azienda all’inizio del 2020. L’applicazione Zoom, infatti, attualmente utilizza una connessione TLS per la crittografia, ovvero che i messaggi e il contenuto dell’incontro sono crittografati tra il dispositivo di l’utente e il server Zoom. Tuttavia, quando un utente è in una riunione, Zoom può accedere al contenuto della riunione non crittografato. È il motivo per cui alcune aziende e istituzioni leader, come Google o la NASA, hanno vietato l’uso di questa applicazione.
  • Anche la concorrenza nel mercato delle conferenze web è molto forte e le funzionalità sviluppate dagli avversari di Zoom sono spesso equivalenti alle loro. Possiamo anche sottolineare che i diretti concorrenti di Zoom sono vecchi sistemi di comunicazione come Cisco Webex, GoToMeeting e programmi di produttività in bundle come Google Meets o Microsoft Teams. Inoltre, questi concorrenti spesso identificano nuove funzionalità di Zoom e ne sviluppano di nuove simili, lasciando agli utenti l’imbarazzo della scelta.
  • Infine, l’ultimo difetto di cui possiamo parlare riguardo a Zoom sono le sue possibilità di crescita. Infatti, è stato durante la pandemia di Covid-19 che il gruppo ha avuto successo, approfittando del telelavoro per farsi conoscere. Nessuno sa ancora se questa buona serie sarà in grado di continuare a lungo termine quando finirà la crisi sanitaria.

Domande frequenti

Chi sono i grandi azionisti privati ​​di Zoom?

Il gruppo Zoom Video Communications è in parte di proprietà di azionisti privati, come Artisan Partners, con il 6,13%, Hilhouse Capital Advisors, con il 5,89%, Bin Yuan, con il 4,21%, Morgan Stanley Investment Management, con il 4%, The Vanguard Group, con 3,30%, T Rowe Price Associates, con il 2,45%, Salesforce Com, con il 2,37%, Fidelity Asset Management Canada, con il 2,34%, gestione finanziaria completa, con il 2,26% e Baillie Gifford, con il 2,10%. Il resto del capitale del gruppo è fluttuante ed è quindi liberamente acquistato e venduto sul mercato.

Quando e come è nata l’azienda Zoom?

Eric Yuan, un ingegnere di Cisco Systems, e la sua business unit collaborativa, chiamata WebEx, hanno creato Zoom nel 2011. Il servizio è stato lanciato nel 2013 ed ha avuto rapidamente successo, motivo per cui la società ha stabilito molte partnership con fornitori di software BtoB., Come Redbooth . Sin dal suo inizio, l’azienda ha continuato a guadagnare quote di mercato e ad accelerare la sua crescita fino a diventare l’azienda globale che è oggi.

Quando Zoom è diventato pubblico?

La società Zoom ha chiesto di essere quotata al NASDAQ a marzo 2019 ed è diventata pubblica il 18 aprile di quest’anno con azioni che sono aumentate di oltre il 70% dopo una prima quotazione ufficiale a $ 36 per azione. In un solo anno, le azioni sono riuscite a raggiungere i 160 dollari. Va notato che la crescita dell’azienda ha registrato un vero e proprio boom all’inizio del 2020 a causa della pandemia Covid-19.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni Pinterest

Analisi del prezzo delle azioni Pinterest

Berkshire Hathaway Analisi dei prezzi delle azioni

Berkshire Hathaway Analisi dei prezzi delle azioni