in

Analisi del prezzo delle azioni Amazon

Presentazione generale dell’azienda Amazon

L’azienda americana Amazon è attualmente uno dei maggiori distributori online di prodotti per il grande pubblico. Sviluppa inoltre un’attività di “market place” che offre la possibilità sia a professionisti che a privati ​​di utilizzare la propria piattaforma per vendere i propri prodotti e servizi. La distribuzione della fatturazione dell’azienda in base alla tipologia di prodotto è la seguente:

  • prodotti elettronici e informatici quali giochi, fotocamere, computer, laptop, periferiche, televisori, materiale sonoro, lettori o prodotti di comunicazione rappresentano oltre il 68% dell’attività;
  • il resto è orientato a prodotti culturali come libri, prodotti legati alla musica, videogiochi o DVD e Blu Ray, e
  • infine, una piccola parte delle attività di Amazon è legata allo sviluppo di applicazioni web.

La maggior parte dei suoi profitti vengono generati negli Stati Uniti, ma Amazon ha saputo conquistare anche il mondo e la sua attività è molto sviluppata anche in Europa. Oggi questa azienda è uno dei leader mondiali nella distribuzione online di prodotti per il grande pubblico.

I principali concorrenti di Amazon

Il gruppo Amazon è senza dubbio una delle aziende del settore e-commerce che ha registrato la maggiore crescita negli ultimi anni. Grazie allo sviluppo di prodotti e servizi che applicano competenze diverse e all’utilizzo di una strategia di mobilitazione razionale e progressiva delle proprie risorse, il gruppo è riuscito a distinguersi rispetto alla concorrenza, soprattutto grazie alla standardizzazione dei propri processi. Pertanto, Amazon non ha troppi concorrenti diretti al momento. Tra le aziende che cercano di competere con loro troviamo le seguenti:

  • Barnes & Noble Inc.
  • eBay Inc , che utilizza lo stesso sistema di vendita online.
  • Hastings Entertainment, Inc.
  • Columbia House Company
  • La società Apple.
  • Best Buy Co., Inc.
  • Books-A-Million, Inc.
  • Wal-Mart Stores, Inc.
  • Infine, Fnac è ​​anche concorrente di Amazon in Spagna grazie a una piattaforma di vendita online molto simile a quella del colosso americano.

Certo, Amazon continua ad essere invidiosa perché è riuscita a rimanere leader nel suo campo di attività e tende a innovare sempre di più per rimanere in vetta alla classifica anche in futuro.

I migliori partner Amazon

Amazon continua a sviluppare nuove partnership con aziende in settori che a volte possono sorprenderci. Ad esempio, ha firmato un accordo con la casa automobilistica Ford per progettare un dispositivo che consente di controllare le auto a distanza.

Amazon ha anche creato partnership con  Samsung  nel 2014 nel campo della trasmissione di contenuti online utilizzando televisori 4K.

Infine,  Nintendo ha  anche annunciato nel 2015 la costituzione di una partnership con il gruppo Amazon, oltre che con  la società spagnola Dia , con la quale ha siglato un analogo accordo nel 2016 per la vendita dei propri prodotti online.

Introduzione e quotazione delle azioni Amazon

L’azienda Amazon si è quotata in borsa nel 1995 e ha integrato il calcolo dell’indice Nasdaq. I suoi risultati lo rendono uno degli asset preferiti dai trader del settore, poiché Amazon ottiene circa 35 miliardi di dollari di fatturato all’anno.

Da alcuni anni l’azienda è riuscita ad ottenere maggiori profitti di circa il 40% rispetto all’anno precedente. Certo, Amazon ha subito le conseguenze della crisi e dell’esplosione della bolla Internet nel 2006, ma è riuscita a riemergere sviluppando diversi servizi.

Gli investitori stanno quindi seguendo da vicino le azioni di Amazon a causa della capacità dell’azienda di concentrarsi su nuove attività redditizie e anche a causa delle successive acquisizioni di società le cui attività completano le proprie.

Informazioni importanti sulle azioni da sapere sulle azioni Amazon

Per effettuare un’analisi completa e attendibile del prezzo del titolo Amazon, è necessario conoscere i dati che abbiamo fornito sopra, come le attività della società, l’evoluzione storica del suo prezzo o le date importanti, ma anche alcuni dati. mercati fondamentali e che riassumiamo di seguito:

  • La capitalizzazione di mercato totale della società Amazon è di 430.880,64 milioni di dollari nel 2017.
  • Le azioni Amazon sono quotate sul Nasdaq Global Select Market di Nasdaq All Markets negli Stati Uniti.
  • L’azienda Amazon fa parte del calcolo dell’indice azionario statunitense Nasdaq 100.
  • Una gran parte del capitale dell’impresa lo poseen inversores institucionales como Royal London Asset Managment, T.Rowe Price Associated, Vanguard Group, Capital World Investors, Fidelity Managment and Research Company, State Street Corporation, BlackRoxk Funds Advisors, Capital Research Global Investors, Baillie Gifford & Co Limited e Jennisson Associate.

Storia economica e finanziaria dell’azienda Amazon

Per meglio comprendere e anticipare l’evoluzione dei corsi azionari di Amazon, è importante conoscere alcuni eventi economici storici che ne hanno segnato la crescita, come le principali acquisizioni e partecipazioni. Alcuni degli eventi che dovrebbero essere conosciuti sono:

  • nel 1998, l’associazione di PlanetAll, Junglee e Bookpage.co.uk è diventata l’entità Amazon;
  • Nel 1999, Amazon ha acquistato IMDb, Alexa, il sito Web Accept.com e il sito Web Exchange.com;
  • nel 2003, Amazon ha acquistato CDNow;
  • nel 2004 ha acquistato il sito di e-commerce cinese Joyo.com;
  • nel 2005, la società ha acquistato Booksurge, Mobipocket.com e CreateSpace.com.
  • nel 2006 ha acquistato Shopbod;
  • Nel 2007, Amazon ha acquisito la società Brilliance Audio e il sito web di materiale fotografico dpreview.com;
  • Nel 2008, Amazon ha acquistato Audible.com, Fabric.com, BoxOfficeMojo, Shelfari, AbeBooks e Reflexive Entertainment;
  • Nel 2009 ha acquistato il rivenditore di scarpe online Zappos, Lexcycle e Snap Tell;
  • nel 2010 ha acquistato Touchco, BuyVIP, Diapers.com e Woot;
  • nel 2011 è stata la volta di LoveFilm, Yap, The Book Depository e Push Button;
  • nel 2012, Amazon ha acquisito Kiva Systems;
  • Nel 2014 ha acquistato Double Helix, Colisprivé, Twitch e Rooftop Media e, infine,
  • nel 2015 ha acquistato Orbeus Inc.

Più di recente, nel 2017, Amazon ha acquistato la società di distribuzione online Souq, che ha una forte presenza in Medio Oriente, una regione in cui la società stava lottando per affermarsi. Ha recentemente annunciato l’acquisizione di una partecipazione del 23% in Plug Power, un produttore statunitense di batterie all’idrogeno.

I diversi prodotti e servizi offerti dal gruppo Amazon

Per poter negoziare il prezzo delle azioni Amazon con i CFD, è ovviamente essenziale conoscere correttamente l’insieme di prodotti e servizi che questa azienda offre. Questo è quello che ci proponiamo di sapere ora grazie a maggiori dettagli sulle attività di questo gruppo.

Piattaforma di vendita online di Amazon:

È, ovviamente, l’attività più nota del gruppo. Questa piattaforma MarketPlace consente ai venditori professionisti o privati ​​di vendere i propri prodotti online, a condizione che i prodotti siano referenziati nel catalogo Amazon. Il gruppo riceve una remunerazione per ogni vendita effettuata tramite una commissione sul prezzo di vendita, spese fisse di gestione e una commissione fissa per oggetto venduto. Ovviamente il sito addebita anche l’IVA ai sensi di legge.

Il lettore Kindle:

Nel 2007, il gruppo Amazon ha anche creato un lettore di e-book chiamato Kindle, che è diventato un vero emblema del marchio. Questo lettore può essere utilizzato anche come programma per computer o tablet ed è, ovviamente, adatto per l’uso con smartphone Android o Apple.

In questo modo Amazon commercializza licenze di lettura per numerose opere, consentendo all’acquirente di consultarle su diversi media e piattaforme. Ovviamente questi file rimangono di proprietà di Amazon e l’utente non li acquisisce effettivamente, poiché in realtà acquista solo il diritto di lettura e consultazione.

Il servizio Amazon Video:

È uno dei più grandi progetti dell’azienda Amazon. Lanciato nel 2006, il servizio Amazon Video è, come suggerisce il nome, una piattaforma di video on demand. L’obiettivo di questo servizio è, ovviamente, quello di posizionarsi in questo mercato sempre più redditizio, e di competere con i colossi del settore come Netflix o Google.

Il servizio Amazon Video è già accessibile in molti paesi, come Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Giappone, Austria o persino Germania.

Pur non avendo ancora riscosso il successo atteso, questo servizio potrebbe acquisire maggiore visibilità nel lungo periodo grazie ad un catalogo di video sempre più ampio e completo a prezzi molto competitivi.

Il servizio di crowdsourcing di Amazon Mechanical Turk:

Meno noto degli altri servizi che abbiamo menzionato sopra, Amazon Mechanical Turk, o AMT, è un servizio di micro-lavoro online basato su una piattaforma Internet di crowdsourcing e che è stato lanciato nel 2005. Questa piattaforma consente alle persone che lo desiderano di utilizzare su alcune attività dematerializzate in settori in cui l’intelligenza artificiale non si è ancora evoluta molto, come il contenuto di immagini o la produzione di dati vari.

Il servizio di armadietti di Amazon Lockers:

Grazie a questo servizio, lanciato nel 2015, Amazon cerca ancora una volta di distinguersi dalla concorrenza nel campo delle vendite online. In realtà, Amazon Lockers è un servizio di armadietti automatici, situato in diverse grandi città come Parigi o Villeneuve d’Ascq in Francia, così come in altre città degli Stati Uniti o del Regno Unito, che permette di ritirare gli ordini effettuati su la piattaforma di Internet negli slogan trovati nei centri commerciali.

Servizi di trasporto merci Amazon:

Sempre con l’obiettivo di minimizzare i costi e controllare l’intera catena di vendita dei propri prodotti, Amazon ha stabilito nel 2016 una partnership con la società di noleggio aeromobili ATSG negli Stati Uniti, dalla quale noleggia una ventina di Boeing 767 cargo per un periodo di tempo. tra 5 e 7 anni. Questi dispositivi hanno lo scopo di effettuare consegne Amazon con l’obiettivo di liberare gradualmente l’azienda dal suo impegno nei confronti delle compagnie di spedizione tradizionali come UPS o FedEx .

Tuttavia, Amazon va ancora un po ‘oltre poiché nel 2016 ha annunciato di essere in trattative con il governo britannico per sviluppare un progetto per inviare piccoli pacchi utilizzando i droni. Ovviamente questo progetto è ancora in fase di studio, poiché deve affrontare numerosi problemi legali e logistici. Se completato, questo progetto consentirebbe ad Amazon di consegnare piccoli pacchi in meno di 30 minuti praticamente a tutto il mondo.

Infine, sempre nel 2016, il gruppo Amazon ha mostrato ancora una volta grande fantasia registrando un brevetto riguardante l’installazione di magazzini volanti, sospesi negli zeppelin, con l’obiettivo di accompagnare il servizio di consegna pacchi tramite droni.

Negozi Amazon Go:

Nel 2016, il gruppo Amazon ha nuovamente aperto la strada al settore del lavoro automatizzato lanciando il primo negozio di alimentari senza registratore di cassa a Seattle, soprannominato Amazon Go. Questo supermercato, il primo nel suo genere, è ancora in fase di sperimentazione sin dal suo lancio, e al momento può essere utilizzato solo dai dipendenti del gruppo Amazon.

Abbigliamento Amazon Textiles:

Anche in questo caso, un settore di attività in cui non ci aspettavamo di trovare il gigante Amazon. Ha infatti lanciato due marchi tessili con Goodtgreads e Paris Sunday, al momento commercializzati solo online.

I vantaggi delle azioni Amazon come asset azionario

  • Innanzitutto, va ricordato che Amazon beneficia dello status di leader internazionale nelle vendite online, molto più avanti rispetto ai suoi concorrenti. Ma questo non è tutto! Il gruppo, infatti, cerca costantemente di ampliare la gamma di prodotti che commercializza online, al fine di rafforzare la presenza della propria piattaforma in tutti i segmenti. Per fare ciò, effettua ogni anno numerosi acquisti strategici.
  • Inoltre, Amazon e il suo marchio Kindle stanno guadagnando numerose quote di mercato nell’arena dei libri digitali oggi.
  • Nel prossimo futuro, le azioni Amazon potrebbero beneficiare di diversi fattori interessanti, come un crescente aumento degli acquisti effettuati online. Il gruppo dovrebbe inoltre trarre vantaggio dalla crescita della pubblicità online e da una forte domanda di libri e tablet elettronici.
  • Le opportunità di sviluppo dell’azienda sono quindi molto forti, soprattutto perché Amazon è in grado di diversificare incessantemente e innovare sempre di più per rimanere il numero uno davanti ai suoi concorrenti.

Svantaggi delle azioni Amazon come asset azionario

Certo, il trading di azioni Amazon non presenta solo vantaggi per gli investitori e il valore soffre di alcune carenze, seppur minime, rispetto alle sue tante qualità, ma vanno considerate anche loro.

Tra i punti deboli più importanti del gruppo Amazon possiamo segnalare in particolare alcuni problemi legati alla pirateria dei brevetti, che da tempo influenza la fiducia degli azionisti. Anche l’affidabilità dei server di hosting della piattaforma Amazon, che tendono a bloccarsi regolarmente, è un problema ricorrente che può turbare il mercato.

Il gruppo Amazon affronta anche alcune minacce significative, soprattutto per quanto riguarda la riscossione delle tasse sulle merci vendute sulla piattaforma, che riduce i margini riducendo la competitività del gruppo.

Amazon sta anche affrontando una concorrenza sempre più significativa nel campo dei libri smaterializzati, con nuovi giocatori che arrivano ogni anno cercando di strappargli quote di mercato.

Infine, il rischio di fluttuazione del tasso di cambio può, a seconda delle condizioni di mercato, rallentare la redditività dell’azienda in ambito internazionale.

Domande frequenti

Qual è l’ammontare della capitalizzazione di mercato di Amazon?

Dopo la pubblicazione dei conti per l’esercizio 2019, le azioni Amazon hanno raggiunto il loro picco in borsa. Il 30 gennaio 2020, i titoli sono aumentati di oltre il 12% in una singola sessione. La capitalizzazione di questo “BLUE CHIP” del NASDAQ ha così superato la mitica barriera di 1 000 miliardi di dollari. Sotto i riflettori, Amazon si avvicina ora ad Apple, Microsoft e Alphabet, che sono le uniche che mostrano una valutazione superiore a quella del colosso dell’e-commerce.

Quali elementi possono causare la caduta delle azioni di Amazon?

Negli ultimi mesi l’evoluzione della quotazione di Amazon in borsa è diventata una storia di successo. In soli 10 anni, i titoli sono cresciuti del 2160%. Solo nel mese di gennaio 2020 i titoli hanno mostrato un ritorno del + 18%. Amazon è ora saldamente stabilita sul trono di leader mondiale e l’azienda sembra aver schiacciato la concorrenza. Tuttavia, dobbiamo ricordare il proverbio latino Arx tarpeia Capitoli proxima(Tarpeian Rock è vicino al Campidoglio), usato per spiegare che il picco di potere e gloria è spesso fugace. Amazon opera in cinque continenti, il suo fatturato comprende diverse valute ed è permanentemente esposta all’allentamento di una valuta in borsa. La sua posizione di leader ora la costringe a innovare per trovare nuove linee di crescita. Ancora peggio è che la parte essenziale delle sue attività è legata al commercio mondiale e ai consumi delle famiglie, così che l’Amazzonia subirebbe una piena recessione economica. Questi sono alcuni degli elementi a cui prestare attenzione, poiché potrebbero far precipitare il prezzo delle azioni di Amazon.

Dobbiamo analizzare le azioni di Amazon in euro?

Le azioni Amazon sono tra i titoli che si distinguono per la grande volatilità del mercato azionario. Sebbene il prezzo di queste azioni sia cresciuto da 10 anni, non smette di oscillare da un punto basso a un punto alto. I titoli sono quotati al NASDAQ in dollari USA. Se prevedi di acquistare le azioni Amazon, dovrai tenere conto del costo della conversione EUR / USD per l’acquisto e quindi al momento della vendita. Tuttavia, piuttosto che concentrarsi sull’evoluzione delle valute e sul valore in EURO delle azioni Amazon, sarà preferibile analizzare le opportunità di acquisire queste azioni durante un punto basso con l’obiettivo di ottenere una plusvalenza a breve termine.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni L’Oréal

Analisi del prezzo delle azioni L’Oréal

Analisi del prezzo delle azioni BNP Paribas

Analisi del prezzo delle azioni BNP Paribas