in

Analisi del prezzo delle azioni BNP Paribas

Presentazione generale della società BNP Paribas

Pochi lo sanno, ma il gruppo BNP Paribas come lo conosciamo oggi nasce dalla fusione di due banche, BNP e Paribas, avvenuta nel 2000. Oggi BNP Paribas è il primo gruppo bancario francese, e anche il primo gruppo nel campo mondiale, a seconda del numero di asset.

I risultati di BNP Paribas la dicono lunga sulla capacità di questa azienda di generare profitti. Il suo giro d’affari globale raggiunge, infatti, i 44 miliardi di euro e il suo risultato netto è stato, in media, di 9 miliardi di euro l’anno da alcuni anni.

Segnaliamo che il mercato in cui opera BNP Paribas è prevalentemente europeo, con oltre il 75% della sua attività, ma lo troviamo anche in Nord e Sud America, con circa il 15% di attività, e nel resto dell’Asia.

Le azioni della società BNP Paribas sono quotate nella sezione A della borsa valori di Euronext di Parigi dal 2006 e fanno parte della composizione dell’indice CAC 40 francese . Attualmente rappresentano il 6,97% della composizione totale di questo indice e gli investitori istituzionali francesi possiedono più del 60% dei suoi titoli.

Principali concorrenti di BNP Paribas

Se vuoi effettuare un’analisi rilevante del prezzo del titolo BNP Paribas, devi assolutamente tenere conto della fortissima concorrenza nel settore bancario in Europa. Nel mercato odierno, i principali e più pericolosi concorrenti di questo gruppo bancario sono i seguenti:

  • Société Générale : Innanzitutto, il Gruppo Société Générale è attualmente uno dei più grandi gruppi bancari francesi, ma anche uno dei più antichi del paese. Infatti, Société Générale è oggi uno dei principali attori del settore e uno dei leader del non mutuo bancario, proprio come BNP Paribas.
  • Credit Agricole : Un’altra banca che compete anche direttamente con BNP Paribas è il gruppo bancario Crédit Agricole. Già soprannominata Banque Verte per la sua originale attività al servizio del mondo agricolo, questo gruppo è diventato la più grande rete di banche cooperative e mutue del mondo. Nella sola Francia, il gruppo Crédit Agricole possiede e gestisce 39 banche regionali. Tuttavia, dal 1990 è diventato un gruppo bancario generale internazionale e le sue azioni sono quotate in borsa attraverso la holding Crédit Agricole SA sul primo mercato Euronext di Parigi. Fa anche parte dell’indice azionario di riferimento francese, il CAC 40.
  • Credit Mutuel: un altro serio concorrente di BNP Paribas è la banca Credit Mutuel. Questo gruppo francese è specializzato nel settore bancario, ma anche in assicurazioni, banca elettronica, telefonia e sorveglianza a distanza. Impiega oltre 83.000 persone in 5.535 punti vendita, 4 filiali e 34 uffici di rappresentanza. È anche una multinazionale composta da 2.100 cooperative assicurative locali e mutue raggruppate in 18 federazioni regionali. Attualmente ha 34,2 milioni di clienti in Francia, di cui 7,9 milioni sono affiliati.
  • BPCE: Infine, l’ultimo serio concorrente di BNP Paribas è il gruppo BPCE. Questo gruppo è l’entità congiunta di Banque Populaire e Caisse d’Epargne in Francia ed è stato formato dalla fusione nel 2009 di Caisse Nationale des Caisses d’Epargne e Banque Fédérale des Banques Populaires. Il Gruppo BPCE è anche il secondo istituto di credito cooperativo al mondo, dopo Credit Agricole, e comprende tutte le società che compongono i due gruppi bancari e le loro controllate e congiunte.

Principali partner di BNP Paribas

Per rafforzare la propria strategia commerciale, BNP Paribas ha potuto creare legami con altre aziende attraverso associazioni specifiche. Ecco gli attuali maggiori partner di questa banca.

Recentemente, nel 2017, BNP Paribas ha siglato una partnership con  l’azienda americana Snapchat  per rafforzare la propria esperienza nel campo del social e mobile digital, nonché per sviluppare la propria presenza sulla piattaforma di comunicazione internazionale.

BNP Paribas ha anche annunciato una partnership con  la società PSA come  parte dell’acquisizione delle attività di Opel. È una partnership duratura che riguarda il finanziamento dei veicoli del gruppo.

Nel 2014 BNP Paribas aveva inoltre siglato un accordo con BpiFrance per rafforzare i propri legami al servizio dello sviluppo del business internazionale.

Inoltre, BNP Paribas ha partnership a lungo termine con molte altre società meno importanti che non abbiamo menzionato in questo articolo. D’altra parte, non è nemmeno impossibile per lui creare nuove alleanze in futuro.

Vantaggi e punti di forza delle azioni BNP Paribas come asset quotato

Molti investitori stanno ora scommettendo sull’acquisto di azioni BNP Paribas, poiché sono considerate come titoli che è interessante avere nel proprio portafoglio di borsa. Tuttavia, prima di intraprendere una strategia rialzista per questo titolo grazie ai CFD, ti consigliamo di conoscere i vantaggi e le debolezze di questo titolo. Cominciamo interessandoci ai vantaggi di questa azienda con alcuni dei punti di forza, che vi presenteremo qui in dettaglio.

Il posizionamento di questa banca nel mercato è, ovviamente, uno dei suoi punti di forza. Ricordiamo infatti che BNP Paribas è attualmente la principale banca depositaria nell’Europa continentale e in quattro mercati principali, che sono Francia, Belgio, Italia e Lussemburgo. Il gruppo riesce inoltre a posizionarsi come leader in diversi settori specifici di attività come l’assicurazione per mutuatari. Per il resto, BNP Paribas è al settimo posto tra gli asset manager in Europa ed è anche la sesta banca privata al mondo. Il gruppo è anche il numero uno in Europa per prestiti sindacati, così come in Medio Oriente e Africa, ed è anche il numero uno al mondo per l’aeronautica.

Sebbene la crisi economica abbia avuto un impatto molto forte sulla maggior parte dei gruppi bancari mondiali, BNP Paribas sembra trarre profitto, cosa che rassicura molto gli investitori. In effetti, è uno dei gruppi bancari globali che ha resistito meglio a questa crisi e ha un ritorno sul capitale proprio tra i più importanti al mondo.

Possiamo quindi contare come punto di forza per il futuro dell’azienda il contesto economico, attualmente molto favorevole, per quanto riguarda l’attività creditizia. Quest’ultimo autorizza, di fatto, la diminuzione dei fondi rischi e il recupero del prodotto bancario netto. Inoltre, la politica di Quantitative Easing stabilita dalla Banca Centrale Europea consente una valutazione più che positiva di BNP Paribas.

La divisione delle attività di BNP Paribas è un altro punto di forza di questo gruppo bancario. Quest’ultimo, infatti, organizza le sue attività in tre grandi gruppi diversi, che sono le reti bancarie situate in Francia, Italia, Belgio e Paesi Bassi, servizi finanziari internazionali e attività di investment banking o CIB. Questi tre grandi settori generano ciascuno circa un terzo dei ricavi di BNP Paribas, indebolendo l’esposizione al rischio dell’azienda.

Positivo l’outlook sulla gestione anche per il gruppo bancario BNP Paribas con il recente adeguamento del proprio capitale prudenziale alle nuove regole europee. La sua quota Commun Equity Tier One è dell’11,4%, molto superiore al 9% imposto dagli accordi di Basilea III e la sua quota di leva si attesta al 4%, cioè ancora una volta al di sopra del 3% richiesto.

Gli investitori e gli azionisti del gruppo apprezzano anche il fatto che il gruppo BNP Paribas proponga un tasso di redistribuzione che raggiunge il 45%, cioè un livello molto confortevole per questo settore di attività.

Svantaggi e punti deboli delle azioni BNP Paribas come asset quotato

Come abbiamo appena visto insieme, le azioni BNP Paribas hanno un talento per sedurre gli investitori grazie ai loro numerosi vantaggi e le strategie di acquisto lungo continuano a essere preferite oggi. È chiaro però che questo valore non solo ha dei vantaggi, e che è necessario, per stabilire una strategia efficace e ponderata, anche conoscere i possibili ostacoli alla crescita e allo sviluppo di questa azienda. Questo è quello che vi proponiamo proprio ora con una sintesi dettagliata delle debolezze del gruppo BNP Paribas.

In primo luogo, è essenziale comprendere che alcuni investitori sono riluttanti a prendere posizioni per l’acquisto di titoli bancari europei in modo generale. Questo dubbio è dovuto principalmente alla normativa europea che consuma fondi propri e ai tassi di interesse spesso deboli che li rendono meno appetibili rispetto ad altri titoli.

Anche il mercato bancario ha subito negli ultimi anni un notevole cambiamento con l’arrivo sul mercato delle banche online, che ogni anno guadagnano sempre più quote di mercato. Questi ultimi rappresentano una forte concorrenza per le banche fisiche, con i loro tassi interessanti e un modo nuovo, più moderno e più intuitivo di utilizzare servizi e prodotti bancari che attrae clienti molto più giovani.

Anche il gruppo bancario BNP Paribas ha sofferto per alcuni mesi una recessione dei proventi dell’attività bancaria di finanziamento CIB a causa di un mercato difficile. A ciò si aggiunge un aumento dei costi di trasformazione della banca nell’ambito del piano di trasformazione ed efficienza recentemente istituito.

Infine, gli analisti specializzati in questo titolo temono anche il rischio di un calo del prezzo delle azioni BNP Paribas se lo Stato belga dovesse rinunciare alla sua partecipazione nel gruppo.

Domande frequenti

Quali sono le società controllate attualmente da BNP Paribas?

Sicuramente sai già che il gruppo BNP Paribas svolge le sue attività attraverso diverse società controllate, che sono le seguenti: troviamo BNP Paribas Asset Management, la società BancWest, la società specializzata in benefit online Hello Bank, la First Hawaiian Bank, la BNP Paribas Fortis in Belgio, Banca Nazionale del Lavoro in Italia e BNP Paribas Factor. Naturalmente, il gruppo potrebbe acquistare o creare altre società controllate nei prossimi anni.

Quali sono le cifre importanti da sapere su BNP Paribas?

La capitalizzazione di mercato di BNP Paribas è di 66,027 miliardi di euro. Nel 2019, il suo capitale proprio ammontava a 111,85 miliardi di euro e il suo debito ha raggiunto i 2.052.848 miliardi di euro. Il fatturato pubblicato per l’esercizio 2019 è stato di 44.597 miliardi di euro, con un risultato netto di 8.583 miliardi di euro e un report contabile di 2.164.713 miliardi di euro. Il patrimonio gestito del gruppo rappresenta 1.089 miliardi di euro.

Qual è la distribuzione geografica del PNL della banca BNP Paribas?

Il gruppo BNP Paribas svolge la propria attività in ambito internazionale, quindi il suo prodotto di net banking, o PNL, è distribuito in diversi settori geografici, che sono: 73,4% per l’Europa, 11,7% per il Nord America, 7,4% per l’Asia Pacifico e 7,5% per il resto del mondo. Naturalmente, questa divisione si evolverà in futuro con la strategia di internazionalizzazione ed espansione geografica implementata dal gruppo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni Amazon

Analisi del prezzo delle azioni Amazon

Analisi del prezzo delle azioni Microsoft

Analisi del prezzo delle azioni Microsoft