in

Analisi del prezzo delle azioni Microsoft

Panoramica dell’azienda Microsoft

L’azienda Microsoft è stata creata nel 1975 negli Stati Uniti dal suo fondatore, Bill Gates, e dal suo partner Paul Allen, che oggi sono conosciuti quanto i grandi leader americani.

L’azienda Microsoft si è rapidamente ritagliata una nicchia nel settore diventando il numero uno al mondo nello sviluppo e nella commercializzazione di sistemi operativi per computer e programmi per PC e server. Microsoft ha quindi approfittato dello sviluppo del settore Internet per espandere ulteriormente il suo campo di applicazione con la creazione di Windows Live.

La sua attività può essere così suddivisa:

  • la vendita di sistemi operativi per server e microcomputer a marchio Windows, che rappresenta oltre il 44,5% del fatturato dell’azienda;
  • lo sviluppo di applicazioni informatiche, con pacchetti di videoscrittura, fogli Excel, gestione database Access o anche presentazioni PowerPoint, che rappresenta il 28% del profitto totale;
  • sviluppo di videogiochi, con il 15,7%, e
  • la fornitura di servizi online tramite MSN.com, che a loro volta rappresentano il 4,6% della fatturazione totale.

Tuttavia, in passato il successo di questa azienda è stato oggetto di controversie poiché alcuni concorrenti credevano che stesse abusando della sua posizione di leader di mercato.

Più della metà del fatturato dell’azienda Microsoft viene realizzato negli Stati Uniti. Il fatturato dell’azienda Microsoft supera i 58 miliardi di euro e il suo risultato netto annuo è di circa 16 miliardi di euro.

Distribuzione del fatturato della società Microsoft e suo effetto sul mercato azionario

Scopri qui come Microsoft gestisce la fatturazione in base ai campi di attività che opera. In effetti, questa azienda utilizza sette segmenti di prodotto, che sono: client, server e prodotti per strumenti, Information Worker, Microsoft Business Solutions, MSN, dispositivi mobili e incorporati, casa e intrattenimento.

  • Nel segmento Clienti troviamo i sistemi operativi Windows, che sono sempre più legati all’acquisto di materiale in quanto preinstallati su molti computer. 
  • La parte Server e strumenti è costituita, tra l’altro, dal server Exchange.
  • Il segmento Information Worker include strumenti come Word ed Excel, nonché lo sfruttamento delle loro licenze.

Questi tre gruppi generano essi stessi la maggior parte del fatturato dell’azienda Microsoft.

Grazie alla diversità dei suoi prodotti e servizi, Microsoft è stata in grado di elencare le sue azioni il 13 marzo 1986 nel mercato statunitense del Nasdaq. L’azienda è quindi diventata la numero 2 al mondo per valutazione di mercato, con una valutazione di $ 408,68 miliardi, nel novembre 2014.

Dal 1 ° dicembre 2004 la società ha iniziato a distribuire dividendi ai propri azionisti per un ammontare di 3 $ per azione, soprattutto grazie ad una riduzione dell’aliquota associata in quel momento, passata dal 35% al ​​15%. Quell’anno, Microsoft non distribuì né più né meno di 28 miliardi di dollari ai suoi azionisti.

I principali concorrenti di Microsoft

Il gruppo Microsoft è ancora oggi leader nel suo settore preferito, quello dei sistemi operativi, poiché il suo sistema Windows è ancora installato sulla grande maggioranza dei computer. Tuttavia, a fronte di uno sviluppo tecnologico sempre più importante, è riuscita a diversificare le proprie attività e ad affrontare così una nuova forma di concorrenza che interessa in generale i nuovi settori tecnologici.

Per capire meglio quali aziende possono sottrarre quote di mercato a Microsoft, ecco alcuni dei suoi concorrenti in tutto il mondo, la maggior parte dei quali, come puoi vedere, sono società quotate in borsa.

  • Apple, quando si tratta di sistemi operativi .
  • Hewlett-Packard Company  per i terminali.
  • IBM per i sistemi informatici.
  • Oracle Corporation
  • Google quando si tratta di Internet .
  • Nintendo
  • Sony Corporation  per dispositivi mobili.
  • Yahoo! Inc.  per soluzioni Internet.
  • VMware, Inc.
  • Intel Corporation  per microprocessori e processori.
  • Amazon.com, Inc.
  • salesforce.com, inc.
  • SAP AG
  • Cisco Systems , Inc per microprocessori e tecnologie.
  • CA Technologies

I principali partner di Microsoft

Microsoft è anche partner di vari tipi di società in tutto il mondo, alcune delle quali sono anche quotate in borsa.

È il caso in particolare dell’azienda Schneider Electric nell’ambito di un’associazione per lo sviluppo di tecnologie dirompenti che mira a ottimizzare le operazioni e trasformare prodotti e servizi grazie all’Internet delle cose.

Un’altra associazione siglata con Thales  nel 2015 propone il lancio di nuovi servizi che consentono la crittografia di informazioni sensibili prima di inviarle via email o di archiviarle nel cloud.

Infine, Microsoft ha annunciato una partnership con Publicis  che mira a moltiplicare il potere dei dati online e offline a vantaggio delle grandi aziende.

Vantaggi e punti di forza delle azioni Microsoft come risorsa quotata

Le strategie rialziste lunghe sono comuni per il prezzo delle azioni di Microsoft, ma prima di iniziare con questo tipo di posizioni devi, ovviamente, assicurarti che questo gruppo statunitense possa mantenere la sua crescita per gli anni a venire. Per questo, è essenziale conoscere adeguatamente le sue virtù. Questo è ciò che vi proponiamo qui grazie ad una sintesi dei punti di forza di questo valore e dei vantaggi dell’azienda Microsoft.

Il principale vantaggio dell’azienda Microsoft è, senza dubbio, il suo posizionamento nel mercato mondiale. L’azienda, infatti, è presente nel proprio settore di attività da una quarantina d’anni attraverso prodotti riconosciuti per l’elevata qualità. Grazie alla sua anzianità ed esperienza, Microsoft è riuscita a conquistare il grande pubblico e oggi gode di riconoscimenti internazionali. I prodotti di punta del gruppo, come computer e software, equipaggiano innumerevoli case, principalmente nei paesi sviluppati, ma anche nel resto del mondo.

La fedeltà dei clienti è anche un altro importante vantaggio di Microsoft. In effetti, e grazie alla presenza molto forte dei prodotti Microsoft nella maggior parte delle case, il gruppo ha una base di clienti fedele e molto ampia. Questi prodotti servono anche come supporto per pubblicizzare prodotti o programmi complementari sviluppati dall’azienda. Ad esempio, possiamo dire che i sistemi operativi Windows offrono sempre agli utenti l’ultima versione come aggiornamento. Grazie a questo efficace sistema di marketing, Microsoft non deve fare molti sforzi per promuovere i suoi prodotti e rinnova naturalmente le esigenze dei suoi utenti.

Potresti già sapere che Microsoft è al quinto posto tra le più grandi aziende del mondo in termini di valore del capitale. Questo ci porta ad un altro innegabile vantaggio di questa azienda. Infatti, le capacità di investimento di questo gruppo sono enormi, il che lascia molte possibilità di innovazione e ricerca, ma anche opportunità di acquisto che possono portare un reale vantaggio al gruppo grazie alla sua futura competitività. Questo importante capitale offre inoltre a Microsoft la possibilità di stabilire una strategia di marketing molto aggressiva, che le consente di conquistare sempre più potenziali clienti.

Nonostante un sistema che non includa troppi programmi gratuiti, Microsoft si distingue dalla concorrenza nel settore per i suoi prodotti e servizi di qualità. Più specificamente, offre numerose opzioni e un servizio clienti reattivo e di qualità che contribuisce all’immagine del marchio dell’azienda.

Svantaggi e punti deboli delle azioni Microsoft come risorsa quotata

Come abbiamo appena visto, il gruppo Microsoft ha molti punti di forza per garantire la sua futura perpetuità. Tuttavia, prima di iniziare una lunga strategia rialzista, dovrai anche conoscere i suoi punti deboli e gli elementi che potrebbero rallentarne lo sviluppo e la crescita per i prossimi anni. È proprio quello che proponiamo qui con una sintesi dei principali punti deboli di questo valore.

Il primo grande difetto del gruppo Microsoft ha a che fare con la sua politica dei prezzi, spesso vista come troppo alta. Microsoft, infatti, deve fronteggiare una concorrenza sempre più significativa da parte dei programmi liberi e, quindi, liberi, che competono direttamente con i propri. È il caso, ad esempio, dei programmi OpenOffice, che hanno le stesse funzioni di Microsoft Office, ma sono completamente gratuiti. Succede anche con alcuni sistemi operativi come Linux, che sono disponibili gratuitamente. Sebbene Microsoft si concentri prima sulla qualità dei suoi prodotti, a causa di questa politica dei prezzi perde molti clienti e potenziali clienti, e la situazione in questo senso potrebbe peggiorare nel tempo.

D’altra parte, il gruppo Microsoft ha anche molti concorrenti quando si tratta di commercializzare i suoi prodotti e servizi di pagamento. Le aziende specializzate in tecnologia e informatica sono infatti sempre più numerose e, mentre prima Microsoft si trovava ad affrontare solo una o due società, oggi centinaia stanno cercando di strapparle quote di mercato. Certo, sono ancora i colossi Apple e Google a mettere in ombra questa azienda, dal momento che sono anche multinazionali con capitali significativi e, quindi, capacità di innovazione altrettanto elevate. Questa crescente concorrenza offre al consumatore una gamma più ampia di prodotti di questo tipo, che sta interessando sempre più Microsoft, ovviamente.

Domande frequenti

Come si sono evolute le azioni di Microsoft negli ultimi tempi?

Dalla sua prima quotazione, i prezzi delle azioni di Microsoft si sono evoluti molto e la sua quotazione ha guadagnato molti punti. Tuttavia, negli ultimi anni, la sua evoluzione è stata particolarmente positiva. In questo modo i titoli hanno registrato una variazione di 28,31 € verso l’alto nel corso del 2019. Se studiamo l’evoluzione di questi titoli negli ultimi cinque anni, troviamo una variazione di oltre il 270,27%.

Quali sono gli ultimi dati finanziari su Microsoft?

A partire da marzo 2020, la capitalizzazione di mercato del gruppo Microsoft è di $ 1,034 miliardi. D’altra parte, il patrimonio di questa società raggiunge i 102,33 miliardi di dollari. Nella stessa data il debito del gruppo Microsoft è di 32,5 miliardi di euro. Il fatturato del gruppo per l’esercizio 2019 ammonta a 125,8 miliardi di dollari, mentre il suo risultato netto è di 39,2 miliardi di dollari per lo stesso anno.

Quali sono le attività di lobbying di Microsoft?

Per quanto riguarda l’attività di lobbying svolta dal gruppo nell’Unione Europea, sappiamo nello specifico che Microsoft è iscritta dal 2009 nel registro per la trasparenza dei rappresentanti di interessi della Commissione Europea. Per quanto riguarda le attività negli Stati Uniti, va anche notato che le spese di lobbying di questo gruppo nel paese ammontano a diversi milioni di dollari ogni anno.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni BNP Paribas

Analisi del prezzo delle azioni BNP Paribas

Analisi del prezzo delle azioni Arkema

Analisi del prezzo delle azioni Arkema