in

Analisi del prezzo delle azioni Danone

A proposito del gruppo Danone

Pochi lo sanno, ma la nascita dell’azienda Danone come la conosciamo oggi è il risultato di una fusione tra due aziende avvenuta negli anni 70. Nello specifico Danone nasce nel 1973 dalla fusione tra l’azienda BSN, specializzata nella produzione di vetro, e l’azienda Gervais Danone, specializzata nel settore agroalimentare.

Il gruppo Danone è oggi uno dei leader nel mercato agroalimentare in ambito internazionale con 191 stabilimenti produttivi nel mondo e un’attività che raggiunge molti paesi, come gli Stati Uniti, altri in Europa e alcuni paesi asiatici o americani. da sud.

Attualmente l’azienda Danone è nota a tutti ed è riconosciuta come una delle aziende agroalimentari più redditizie, oltre ad essere leader nel proprio settore di attività. Va notato che sebbene il gruppo possedesse in precedenza il noto marchio Lu, è stato venduto nel 2007 e non fa più parte di Danone.

La sua attività si articola in diversi grandi settori, principalmente la produzione e distribuzione di latticini, ma anche alimenti per l’infanzia, acqua condizionata e altri prodotti legati alla nutrizione medica.

I principali concorrenti di Danone

Il gruppo Danone è, ovviamente, uno dei grandi nomi del settore agroalimentare nel mondo. Tuttavia, deve affrontare numerosi concorrenti che operano nello stesso campo di attività o in settori vicini. Vi suggeriamo di scoprire qui quali sono le aziende più competitive rispetto a Danone e il loro ranking in base al fatturato medio annuo:

  • Nestlé è il numero uno in questo settore , con un fatturato di circa 95 miliardi di dollari all’anno.
  • Unilever è al secondo posto  in questa classifica dei giganti dell’agroalimentare, con un fatturato annuo di 53 miliardi di dollari.
  • Il gruppo Kraft Food è al terzo posto nel ranking mondiale per fatturato, con 42 miliardi di dollari.
  • Danone è al quarto posto in classifica con circa 20 miliardi di dollari di fatturato annuo.
  • Infine, Yoplait è il quinto e ultimo della classifica, con solo circa 4 miliardi di dollari di fatturato.

Studiando le notizie dai concorrenti di Danone, sarai in grado di anticipare meglio come possono evolversi le tue azioni.

I principali partner di Danone

Danone, oltre ai concorrenti, ha anche partner che le consentono di rimanere competitiva e guadagnare ancora più quote di mercato.

Nello specifico, è partner di Pepsi-Co . I due hanno condiviso una parte del loro portafoglio per la vendita di bevande.

Danone ha anche collaborato con Nestlé con l’obiettivo di produrre bottiglie di plastica a base vegetale per le sue bevande nel 2017.

Infine, Danone ha siglato una  partnership con Starbucks  con l’obiettivo di creare il marchio Evolution Fresh by Dannon e affermarsi nel mercato dello yogurt negli Stati Uniti.

Importanti dati di borsa sulle azioni Danone

Al fine di completare le numerose informazioni tecniche e fondamentali che abbiamo appena elencato, è importante comunicare anche le informazioni di base sulle azioni Danone e sulla loro quotazione in borsa. Quindi qui ti forniamo ulteriori informazioni che dovresti sapere.

  • Nel 2018 la società Danone mostra una capitalizzazione di mercato totale di 43.926 milioni di euro.
  • Il numero totale di titoli emessi dalla società Danone e in circolazione sul mercato è di 880.000.
  • Il prezzo delle azioni di Danone è attualmente quotato nella Sezione A del mercato Euronext di Parigi.
  • L’azienda Danone fa anche parte della composizione dell’indice nazionale francese CAC 40.
  • La partecipazione di Danone è costituita dal 65,10% di floating asset, dal 10,8% di azioni Massachusetts Financial Services, dal 5,22% di BlackRock, dal 5,10% di azioni proprie, dal 2,20% di azioni del gruppo Amundi Asset Management, dal 2,20% di azioni di Sofina & Henex, 1,80% di azioni di Harris Associates LP, 1,70% di azioni di Norges Bank e 1,30% di azioni dei dipendenti.

Storia finanziaria ed economica dell’azienda Danone

Per aiutarvi a interpretare i dati grafici storici del prezzo del titolo Danone, abbiamo deciso di riassumere qui i principali eventi economici e finanziari che hanno segnato la storia recente di questa società.

  • Nel 2007, Danone ha venduto la sua attività di biscotti con i marchi Tuc, Belin e Lu a Kraft. Quest’anno segna anche la fine della collaborazione tra Danone ed Eden. Nello stesso anno lancia un’OPA su Numico e acquisisce così uno dei leader nella nutrizione medica e infantile, due comparti che si aggiungono a quelli dell’acqua e dei latticini freschi.
  • Nel 2010 Danone ha collaborato con Unimilk, un produttore di latte russo. Le attività delle due aziende lattiero-casearie fresche si fondono. La Russia diventa quindi il quinto mercato dell’azienda. Sempre nel 2010 Danone acquista Immédia e Medical Nutrition. La parte del gruppo dedicata all’alimentazione ha realizzato quell’anno un fatturato di 70 milioni di dollari.
  • Nel 2012 Danone ha aumentato del 67% la propria partecipazione nel capitale di Central Lechera. Successivamente è diventato il leader mondiale nei prodotti lattiero-caseari, il secondo leader mondiale nelle acque minerali e il secondo leader mondiale nella nutrizione infantile. È anche leader nel settore della nutrizione medica. Lo stesso anno, il gruppo entra a far parte del fondo di investimento Abraaj e acquisisce una partecipazione del 49% in Fan Milk in Africa.
  • Nel 2013 Danone riacquista una partecipazione del 4% nella società Mengniu, leader nei prodotti lattiero-caseari in Cina. Nell’agosto dello stesso anno, un falso allarme riguardante la tossicità degli ingredienti del latte artificiale del marchio in Asia colpì l’azienda.
  • Nel 2014, Danone ha aumentato la sua partecipazione in Mengniu, dal 4% al 9,9%, e ha incaricato la banca JP Morgan di rivendere la sua quota di nutrizione medica per 3 miliardi di euro prima di ritirarsi. Anche nel 2014 Danone, Mongniu e Yashvili hanno annunciato un accordo per l’aumento di capitale di Danone nella società Yashvili del 25%.
  • Nel 2015 Danone ha annunciato il suo accordo definitivo con Yashvili per la vendita del marchio di nutrizione per bambini Dumex al prezzo di 150 milioni di euro dopo il deprezzamento del suo valore.
  • Nel 2016 Danone acquista il 40% della società Michel et Augustin e acquista anche White Wave Foods per 12,5 miliardi di dollari.
  • Nel 2017 Danone ha annunciato la vendita di StonyField.

Distribuzione delle attività dell’azienda Danone per settore e area geografica

Come accennato in precedenza, l’azienda Danone divide le proprie attività in quattro settori principali, attraverso i quali impiega 99.781 persone in tutto il mondo. Questa distribuzione è organizzata come segue:

  • Prodotti lattiero-caseari freschi: rappresentano la stragrande maggioranza dell’attività di Danone, rappresentando il 57% del fatturato totale dell’azienda. Danone è il numero uno al mondo in questo settore.
  • Acque minerali: è anche una parte importante dell’attività del gruppo Danone, rappresentando il 16% del fatturato. In termini di volume, Danone è il numero due al mondo in questo settore.
  • Alimentazione infantile: con marchi noti come Blédina o Nutricia, questa attività rappresenta il 20% del fatturato di Danone. Danone è anche il numero due in questo settore.
  • Nutrizione medica: questa piccola parte rappresenta ancora il 7% del fatturato dell’azienda Danone. Danone è il leader europeo in questo settore.

Ora ci interesseremo alla distribuzione geografica del fatturato dell’azienda Danone. Il gruppo infatti ottiene il 40% del proprio fatturato in Europa. Ottiene anche il 20% negli Stati Uniti e in Canada. Infine, il resto del fatturato dell’azienda è ottenuto nella zona ALMA (Asia-Pacifico, America Latina, Medio Oriente e Africa).

Domande frequenti

Con quali codici troviamo le condivisioni Danone sui diversi siti web?

I siti web che trattano le informazioni di borsa sulle azioni Danone vi fanno riferimento con codici differenti. Ad esempio, sul sito Reuters possiamo trovarli sotto il nome BN.PA, ma sul sito Bloomberg possiamo trovarli sotto il nome BN FP. Sul sito DataStream le troviamo con il codice F: BSN, il codice ISIN per questi titoli è FR0000120644 e su altri siti queste azioni sono chiamate semplicemente DA.

Quando viene distribuito il dividendo Danone?

La data di distribuzione del dividendo azionario Danone dipende dal Consiglio di Amministrazione e dalla riunione che determinerà la capacità del gruppo di generare un risultato redditizio, la sua condizione finanziaria e ogni altro fattore importante. Naturalmente, questo incontro si svolge dopo la pubblicazione dei risultati annuali. Puoi saperne di più sulla storia di questo dividendo direttamente sul sito Danone.

Quante azioni Danone ci sono in circolazione sul mercato?

In questo momento, all’inizio del 2020, il numero di azioni Danone in circolazione sul mercato è di 686 120 806. Ogni azione è stata immessa sul mercato con un valore nominale di 0,25 euro. Va inoltre ricordato che il prezzo di queste azioni è costantemente quotato sul mercato NYSE Euronext di Parigi. Le azioni Danone sono elencate nella sezione A di questo mercato e la società è una delle maggiori capitalizzazioni di mercato francesi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi dei prezzi delle azioni Boeing

Analisi dei prezzi delle azioni Boeing

Analisi del prezzo delle azioni di Twitter

Analisi del prezzo delle azioni di Twitter