in

Analisi del prezzo delle azioni Endesa

A proposito dell’azienda Endesa

Il gruppo spagnolo Endesa, acronimo di Empresa Nacional De Electricidad Sociedad Anónima , è attualmente uno dei leader nella produzione e distribuzione di energia elettrica in Spagna. Nasce nel 1944 e nel 1957 entra in funzione la centrale termoelettrica di Compostilla. In Spagna ha due attività minerarie, quattro centrali termiche e gruppi diesel a Ceuta e Melilla. Negli anni l’azienda si è evoluta e adattata al mercato, presentando, ad esempio, nel 2009 un Piano Strategico di Sostenibilità 2008-2012 per la lotta ai cambiamenti climatici.

L’attività di Endesa può essere suddivisa in tre gruppi principali, che sono:

  • la produzione e vendita di energia elettrica, con oltre 73 TWh prodotti all’anno, di cui la maggior parte prodotta in Spagna, e oltre 92 TWh venduti a 11 milioni di clienti;
  • la trasmissione di energia elettrica: il gruppo dispone, infatti, di una rete di circa 317.675 chilometri di elettrodotti in Spagna;
  • distribuzione del gas, poiché Endesa è al terzo posto tra i principali distributori di questa energia in Spagna. Vende circa 71 TWh di gas all’anno e ha più di un milione e mezzo di clienti.

Il gruppo Endesa ottiene la maggior parte del proprio fatturato in Spagna ed è l’azienda che emette la maggior parte delle tonnellate di CO₂ equivalente nel Paese. Per questo dispone di quattro centrali dislocate su tutto il territorio nazionale.

Principali concorrenti del gruppo Endesa

Sebbene Endesa sia una delle aziende più importanti nel settore dell’energia e del gas in Spagna e in parte dell’America Latina, è vero che è spesso oggetto di offerte pubbliche ostili in vendita da parte dei suoi concorrenti. Sebbene in molte occasioni nel corso della sua storia Endesa abbia collaborato con altre aziende del settore, queste sono a loro volta i suoi principali concorrenti. Le principali società concorrenti di Endesa sono, quindi, Iberdrola , Gas Natural, Fenosa e Viesgo.

Principali partner del gruppo Endesa

L’azienda Endesa ha cercato di fondersi, a volte con successo ea volte senza, con altre aziende dello stesso settore, soprattutto in Spagna. Ora andremo a ricordare alcune di queste associazioni.

In primo luogo, nel 2000, le società spagnole Endesa e Iberdrola hanno raggiunto un accordo per integrare entrambe le società. Questa fusione avrebbe significato la creazione di un colosso del mercato e di una delle più grandi aziende al mondo del settore, ma alla fine l’accordo non è stato portato a termine per discrepanze con il Governo.

Si può parlare anche dell’anno 2017, quando giravano voci sul fatto che il colosso Enel , leader della capitalizzazione, volesse vendere a Endesa, in quanto ne aveva il controllo assoluto. Inoltre, altre indiscrezioni parlano di una possibile operazione tra Endesa e Gas Natural, un’altra delle principali società del settore gas spagnolo. D’altronde bisogna anche segnalare che il principale azionista di Gas Natural è, a sua volta, in trattativa con Three Gorges, il principale azionista di EDP , un’altra delle principali società europee del settore.

Per quanto riguarda la partecipazione della società, oggi il principale azionista di Endesa Sociedad Anónima è proprio Enel Spa, che detiene il 92,06%, mentre le azioni proprie detengono anche lo 0,14% delle azioni.

Date chiave nella storia di Endesa

Per comprendere meglio l’attività di un’azienda e il suo percorso, è importante conoscere alcune date che ne hanno segnato l’evoluzione. Quindi, passiamo ora a presentarvi alcune delle date più importanti per Endesa:

  • Nel 1944 nasce l’azienda Endesa.
  • Nel 1972 si fonde con Hidrogalicia.
  • Nel 1988, la partecipazione dello Stato a Endesa è stata ridotta attraverso una IPO.
  • Nel 1988, la società è stata quotata per la prima volta alla Borsa di New York .
  • Nel 1991 Endesa ha effettuato una serie di acquisizioni di società dello stesso settore in Spagna.
  • Nel 1992, due società argentine sono entrate nella capitale.
  • Nel 1993 ha acquisito un’altra società spagnola, Hidroeléctrica de Cataluña, e una portoghese, Tejo Energía.
  • Nel 1994, lo stato ha ulteriormente ridotto la sua partecipazione.
  • Nel 1997 è diventata la più grande compagnia elettrica in Cile, Argentina, Perù e Colombia.
  • Nel 2000, le azioni di Endesa hanno iniziato a essere negoziate alla borsa valori offshore di Santiago del Cile.
  • L’azienda è membro del Dow Jones Sustainability World Index (DJSI Word).
  • Nel 2009 Enel ha completato l’acquisizione di Endesa e ha acquisito il 92,06% della società.
  • Nel 2014 Endesa ha deciso di concentrare la propria attività in Spagna e Portogallo e per farlo ha ceduto ad Enel la propria partecipazione nella cilena Eneris.
  • Nel 2016 Endesa ha acquistato l’italiana Enel Green Power per oltre 1,2 miliardi di euro.
  • Nel 2017, viene annunciato che la società sponsorizzerà lo stadio Villareal CF.

Storia e analisi del prezzo delle azioni Endesa

Se guardiamo i grafici storici del mercato azionario delle azioni Endesa per dieci anni, la prima cosa che possiamo vedere chiaramente è che il titolo è caratterizzato da una forte volatilità. In effetti, vediamo numerosi movimenti rialzisti e ribassisti molto pronunciati, sia a breve che a lungo termine.

Sebbene il trend complessivo rimanga relativamente basso dopo il forte calo del 2007, è ancora possibile trarre vantaggio da movimenti al rialzo molto volatili, come quello tra luglio 2012 e ottobre 2014, che ha consentito al titolo di passare da € 12,76 a € 31,78 euro.

Dopo questo importante rialzo, il titolo è sceso ancora una volta sotto i 20 euro, che rappresenta oggi la maggiore resistenza tecnica nella sua evoluzione di medio e lungo termine.

Attualmente, il titolo Endesa è relativamente stabilizzato intorno ai 19 euro. In questo modo, possiamo vedere che sebbene a lungo termine la tendenza sia stata piuttosto al ribasso, potrebbe stabilizzarsi nel breve termine.

D’altra parte, dobbiamo anche tenere conto dei risultati del gruppo negli ultimi anni, poiché questi ci aiuteranno a farci un’idea di come si evolveranno le sue azioni sulla base della pubblicazione degli utili. Così, nel 2016, la società Endesa ha ottenuto il 30% in più di utili e ha guadagnato 1.411 milioni di euro. Nel 2017 Endesa ha chiuso l’anno con un utile di 1.463 euro, nonostante nei primi nove mesi ne abbia ottenuti 1.085 milioni, il 17% in meno rispetto all’anno precedente dello stesso periodo. Infine, i dati che abbiamo per il 2018 mostrano che Endesa ha ottenuto 54 milioni in meno nel primo trimestre rispetto al 2017, e il business energetico è attualmente stagnante in Spagna. In questo modo l’azienda ha guadagnato 5.169 milioni di euro in questo periodo.

Per quanto riguarda i dati sul futuro di Endesa, l’azienda ha dichiarato di prevedere un aumento dei propri utili in media del 6% all’anno.

Elementi favorevoli all’aumento del prezzo delle azioni Endesa

Per consentirti di affrontare al meglio l’analisi del prezzo delle azioni Endesa, devi essere consapevole delle attività, dei concorrenti e dei partner di questo gruppo, nonché dei loro vantaggi e svantaggi. Sono i punti di forza e di debolezza di questa azienda che influenzeranno la sua capacità di accelerare la sua crescita e affrontare le minacce e le sfide del futuro. Quindi ora ti suggeriamo di scoprire i principali punti di forza e di debolezza.

Per iniziare questa analisi comparativa vi forniremo un elenco dei maggiori vantaggi che l’azienda Endesa ha oggi e che potrebbero supportarne lo sviluppo e la crescita nei prossimi anni.

  • Innanzitutto va ricordato che il gruppo Endesa è attualmente uno dei pesi massimi dell’industria energetica nel suo Paese. Questa azienda è ancora oggi leader nel segmento elettrico in Spagna, dove è anche uno storico operatore energetico. Il gruppo è anche ben radicato in Portogallo, dove si posiziona oggi come il secondo più grande operatore elettrico.
  • Il fatto che il gruppo Endesa sia l’operatore storico del mercato dell’elettricità e del gas naturale in Spagna è anche uno dei suoi principali vantaggi. In effetti, questa azienda gode di una forte immagine di marca presso il grande pubblico, che è spesso sinonimo di fiducia e affidabilità.
  • Un altro vantaggio del gruppo Endesa è la sua strategia commerciale, il cui obiettivo è quello di offrire servizi non solo in Spagna, ma anche in altri paesi europei, come, ovviamente, il Portogallo, ma anche Francia o Italia. Grazie a questa strategia di espansione oltre i propri confini, Endesa può aumentare le proprie fonti di reddito e anche proteggersi maggiormente dai rischi di esposizione a una possibile crisi nazionale.
  • La diversificazione dei prodotti e dei servizi proposti da Endesa, che cerca, soprattutto sia privati ​​che aziende, è un altro dei suoi vantaggi, poiché le consente di ampliare il proprio obiettivo e commercializzare in modo più efficiente la propria produzione. Endesa sta cercando di svilupparsi anche nel segmento delle energie verdi, mercato in cui sappiamo che le opportunità future saranno numerose e interessanti.
  • Infine, possiamo anche apprezzare le diverse associazioni strategiche lanciate da questo gruppo e il cui obiettivo è, da un lato, migliorare la propria redditività riducendo i costi e, dall’altro, avere nuove fonti di reddito.

Argomenti a favore di una diminuzione del prezzo delle azioni di Endesa

Certo, la società di Endesa, pur godendo di numerosi vantaggi che abbiamo appena descritto, presenta anche alcuni punti deboli che possono frenare il suo sviluppo e l’attrattività delle sue azioni in borsa. Ora ti daremo alcuni dei principali punti deboli di questa azienda attualmente.

  • Il primo svantaggio del gruppo Endesa è, senza dubbio, la mancanza di presenza internazionale. Nonostante l’azienda sia riuscita a ritagliarsi una nicchia privilegiata in alcuni mercati limitrofi, come il Portogallo, al di fuori dell’Unione Europea questo gruppo continua ad essere molto sottorappresentato e sembra avere difficoltà ad affermarsi. Ciò è particolarmente vero per i mercati emergenti, che sono già invasi dai loro principali concorrenti e che presentano forti opportunità.
  • Infine, anche l’aspetto regolamentare deve essere tenuto in considerazione per quanto riguarda le debolezze della società di Endesa. Con le attuali sfide climatiche, il gruppo sarebbe interessato a sviluppare ulteriormente le proprie attività verso la produzione di energia rinnovabile e ancora oggi è ancora fortemente dipendente dalla produzione di elettricità termica, sebbene anche la parte di gas naturale abbia il suo peso in bilico e tende ad aumentare nel tempo.

Domande frequenti

Da dove viene l’azienda Endesa?

L’origine della società Endesa risale al novembre 1944, quando la società fu creata con il nome Empresa Nacional de Electricidad SA. Era il 1996 quando il gruppo prese il nome di Endesa. Successivamente, e all’inizio degli anni ’80, grazie allo sviluppo delle proprie reti di centrali elettriche a carbone, nonché dei diversi impianti termici e idraulici, il gruppo Endesa diventa il principale produttore di energia elettrica in Spagna. La strategia che si basa su molteplici operazioni di acquisizione le ha consentito di aumentare progressivamente le proprie capacità produttive.

A quale gruppo appartiene l’azienda Endesa?

Dal 2007 l’azienda Endesa fa parte del gruppo ENEL. Infatti, dopo un’offerta pubblica di acquisto ostile nel 2005 da parte della spagnola Gas Natural e un’offerta pubblica di acquisto amichevole da parte della società tedesca E.ON, è stata alla fine ENEL che è riuscita a posizionarsi sull’acquisto di questa società, diventando così la seconda il più grande gruppo elettrico in Europa. Successivamente, nel 2009, ENEL ha acquisito anche il 25% di Endesa detenuto dal gruppo Acciona per 11 miliardi di euro. Oggi ENEL possiede il 92% di Endesa.

Quali analisi sono prioritarie per le azioni di Endesa?

Per analizzare le azioni di Endesa, devi necessariamente utilizzare diversi metodi di analisi. Innanzitutto, dovresti usare l’analisi fondamentale, che si basa su dati ed eventi finanziari ed economici, e poi, dovresti usare l’analisi tecnica, che si concentrerà sui grafici azionari.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni Inditex

Analisi del prezzo delle azioni Inditex

Analisi del prezzo delle azioni di Almirall

Analisi del prezzo delle azioni di Almirall