in

Analisi del prezzo delle azioni Paypal

Informazioni sul gruppo Paypal

Sicuramente conosci già Paypal, almeno di nome, e forse hai già utilizzato questo sistema di pagamento online per fare acquisti sicuri su Internet. Tuttavia, quello che potresti non sapere è che la società che ha istituito questo sistema fa ora parte delle grandi società statunitensi quotate in borsa.

Il gruppo americano Paypal Holding è, infatti, uno dei principali mutuatari nel campo dei servizi di pagamento online su scala internazionale. La sua innovazione consente sia a privati ​​che ad aziende di effettuare operazioni e servizi di acquisto e vendita direttamente online, nonché operazioni di trasferimento o ritiro.

Paypal può offrire questo tipo di servizio grazie allo sfruttamento di una piattaforma altamente tecnologica e innovativa. Questa piattaforma è dotata di varie soluzioni che mirano a semplificare i pagamenti ai siti dei venditori tramite dispositivi mobili e anche nei negozi. Possiamo trovare queste soluzioni con marchi come Paypal, Paypal Credit, Venmo e Braintree.

Paypal ottiene oltre il 53% della sua fatturazione negli Stati Uniti. Opera poi nel mercato inglese con l’11,6% e poi nel resto del mondo.

I principali concorrenti di Paypal

Fino a pochi anni fa, il gruppo Paypal era considerato un gigante impossibile da detronizzare nel campo dei pagamenti online sicuri. Pur mantenendo la sua posizione di leadership grazie ad una strategia ben congegnata, oggi è minacciata da altre grandi aziende che innovano in questo campo.

È il caso, in particolare, delle società Apple e Google , che hanno lanciato i propri sistemi di pagamento online, denominati ApplePay e Android Pay, che consentono così di pagare gli acquisti online nei browser Safari e Chrome utilizzando l’identificazione tramite il telefono. di utenti, che può essere collegato al computer o ad ogni altro supporto.

In precedenza, era stato il gruppo Amazon a fare scalpore proponendo il suo servizio chiamato Amazon Pay e basato sulle stesse procedure di Paypal. In questo caso, è sufficiente utilizzare il nome e la password di Amazon per pagare gli acquisti online su qualsiasi altro sito Web che abbia questo sistema.

Pertanto, dovresti studiare da vicino l’influenza di questi concorrenti prima di lanciarti nel trading di azioni Paypal online.

Principali partner di Paypal

Per finire, di seguito vi presentiamo le principali partnership attualmente stabilite da Paypal.

Nel 2016, il gruppo Paypal ha annunciato la creazione di partnership con i due più grandi gruppi globali di carte bancarie, Mastercard e Visa , per proporre transazioni in negozio.

Nel 2017 Paypal ha inoltre siglato una partnership con i gruppi Aon ed Europ Assistance per proporre ai propri utenti un programma gratuito di assicurazione contro l’annullamento del viaggio.

Anche nel 2017 Paypal ha chiuso una partnership con il gruppo Samsung per il suo servizio Samsung Pay e, pochi giorni dopo, ha annunciato una partnership simile con il gruppo Apple per il pagamento degli acquisti su iTunes, iBooks, Apple Music e Apple Store.

Analisi del prezzo delle azioni Paypal

Il prezzo delle azioni di Paypal è attualmente quotato sul mercato Nasdaq Global Select negli Stati Uniti e integra il calcolo dell’indice azionario Nasdaq 100 .

Il lancio della società Paypal è avvenuto nel luglio 2014 con un prezzo di 37 dollari per azione. Pertanto, non ci sono ancora dati sufficienti sulla sua evoluzione storica ed è ancora difficile anticipare i movimenti futuri.

Possiamo tuttavia osservare un trend di fondo particolarmente rialzista sin dalla sua introduzione, in quanto ha aumentato i suoi punti quasi costantemente, scarsamente segnato da alcuni rallentamenti. Infatti, nell’ottobre 2016 è stato raggiunto il massimo record di $ 44,15, sebbene non sia stato fissato per troppo tempo.

In effetti, il prezzo delle azioni Paypal è sceso rapidamente sotto i $ 40 prima di salire di nuovo a $ 43.

Vantaggi e punti di forza delle azioni Paypal come asset sul mercato azionario

Una strategia di marketing efficace per il prezzo delle azioni Paypal deve prima tenere conto di una corretta comprensione dei punti di forza e di debolezza di questa società, al fine di determinare la capacità di questo gruppo di sviluppare le proprie attività e la propria crescita nei prossimi anni. Prima di prendere qualsiasi decisione a lungo termine, dovresti quindi rivedere questi diversi elementi. Per cominciare, non aspetteremo più a parlare dei punti di forza di questo gruppo.

Prima di tutto, Paypal è riconosciuto in tutto il mondo per essere una struttura online molto sicura, qualcosa che gli conferisce un’immagine rassicurante presso il grande pubblico e gli consente di acquisire costantemente notorietà.

Paypal gode anche del vantaggio di offrire i suoi servizi di pagamento online a livello internazionale. In effetti, questo sistema di pagamento consente agli utenti in molti paesi del mondo di pagare i propri acquisti o vendere articoli online facilmente, poiché Paypal è disponibile in 24 valute diverse. In totale ci sono più di 190 mercati in tutto il mondo in cui opera Paypal.

Il gruppo Paypal può contare anche sui suoi tanti utenti per fare pubblicità attraverso il passaparola e senza dover investire troppo in marketing e comunicazione. In effetti, questo sistema di pagamento non ha né più né meno di 153 milioni di utenti in tutto il mondo.

Infine, e sebbene i truffatori utilizzino spesso Paypal utilizzando la tecnica del phishing, il gruppo è riuscito ad agire efficacemente contro questa minaccia pubblicando numerosi avvisi sul proprio sito web e grazie al proprio sistema di identificazione e allerta tipo di truffe.

Svantaggi e punti deboli delle azioni Paypal come asset sul mercato azionario

Ora passeremo in rassegna i difetti dell’azienda Paypal, ovvero i suoi punti deboli, che potrebbero influenzare negativamente la sua crescita e, indirettamente, il prezzo delle sue azioni in borsa.

Innanzitutto, ricorderemo qui che il gruppo Paypal è fortemente esposto a rischi legati alle frodi e che, nonostante i diversi mezzi stabiliti, il suo sistema di transazioni online continua ad essere nel mirino di molti consumatori e associazioni degli stessi. Pertanto, i potenziali utenti di questo sistema non possono procedere per timore di mancanza di riservatezza o rispetto dei dati privati. Sono ancora numerose le polemiche sulle transazioni effettuate tramite questo sistema che fanno notizia, cosa che comporta una pessima pubblicità per il gruppo e potrebbe influenzare la sua immagine di marca nel lungo periodo.

Un altro punto debole del gruppo Paypal questa volta ha a che fare con le sue difficoltà a posizionarsi in alcune regioni del mondo, e nello specifico nei mercati emergenti. In questi paesi, i consumatori sono ancora piuttosto riluttanti verso nuovi metodi di commercio online. Le persone sono più conservatrici e ancora troppo timorose per adattarsi completamente a questa tecnologia moderna.

Inoltre, in altri paesi del mondo come Cina, Giappone, Taiwan o India, il gruppo Paypal deve affrontare alcune restrizioni locali, cosa che ovviamente incide sulle vendite creando problemi nel sistema stabilito dal gruppo e nell’operatività abituale. sulla tua piattaforma.

Domande frequenti

Chi sono i principali azionisti dell’azienda Paypal?

Oggi una parte del capitale dell’azienda Paypal è nelle mani di azionisti privati. Questi sono: The Vanguard Group, che possiede una quota del 7,43%, Fidelity Management & Research, con il 6,77%, Pierre Omidvar, con il 4,97%, SSgA Funds Management, con il 3,89%, T Rowe Price Associates, con il 3,56%, BlackRock Fund Advisors , con il 2,41%, Capital Research & Management, con l’1,44% Edgewood Management, con l’1,43%, Geode Capital Management, con l’1,35% e JPMorgan Investment Management, con l’1,34%.

Quando si sono uniti eBay e Paypal?

Va ricordato che il gruppo eBay ha acquistato la società Paypal nel 2002, poco dopo il suo ingresso in borsa, per una somma di 1,5 miliardi di dollari. Tuttavia, il gruppo Paypal è oggi un’entità indipendente, poiché le due società hanno proceduto a una divisione delle loro attività nel settembre 2014. Questa divisione è entrata in vigore nel luglio 2015.

Le azioni Paypal fanno parte della composizione dell’indice azionario Nasdaq 100?

Come forse già saprai, la società Paypal è attualmente quotata negli Stati Uniti, nel Nasdaq Global Select Market del Nasdaq. Questa piazza finanziaria riunisce le azioni tecnologiche americane. Tuttavia, la società fa anche parte della composizione dell’indice azionario Nasdaq 100, il che significa che è tra le 100 società di questo settore con la maggiore capitalizzazione di mercato, cosa che la rende più popolare tra i suoi investitori.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni di Abbvie

Analisi del prezzo delle azioni di Abbvie

Analisi del prezzo delle azioni di Valeant

Analisi del prezzo delle azioni di Valeant