in

Blockchain è il futuro delle banche?

Tecnologia Blockchain e Sistema Bancario Tradizionale

Non abbiamo subito molti cambiamenti drastici nel mondo bancario per quasi un secolo. Il settore ha continuato a operare allo stesso modo con poca o nessuna minaccia da alternative. Questo, tuttavia, sta cambiando. 

Pubblicità

Perché sta cambiando, però? 

È tutto a causa di quella “piccola” innovazione tecnologica che chiamiamo blockchain. 

L’effetto della blockchain sul sistema finanziario, insieme alla crescente popolarità e applicazione delle criptovalute, sconvolgerà sicuramente il sistema finanziario tradizionale così come lo conosciamo. 

In caso contrario, l’ implementazione della blockchain nelle banche e il suo utilizzo in vari aspetti dell’attività bancaria è destinata a verificarsi. Gli esperti concordano anche: il settore bancario incorporerà la blockchain in alcune aree di nicchia dell’attività, ma dobbiamo ancora vedere se assisteremo a un cambiamento globale. 

Ma prima di andare avanti, parliamo un po ‘di blockchain.

Cos’è esattamente la blockchain e perché è diventata una centrale elettrica nel mondo della finanza? 

Pensa alla blockchain come a una forma di un registro pubblico che contiene informazioni, raccolte attraverso una rete, che si trova in cima a Internet. Questo è ciò che lo rende decentralizzato: non c’è un punto centrale. Il modo in cui queste informazioni vengono registrate è ciò che offre alla blockchain un potenziale così potente.

Tecnologia blockchain non è un’applicazione o un’azienda. È un modo per documentare i dati su Internet. La tecnologia può essere utilizzata per sviluppare applicazioni blockchain, come social network, sistemi di voto, mercati di previsione, scambi, giochi e altro ancora. Molte persone hanno soprannominato la tecnologia ” Internet 3.0 “. 

Le informazioni registrate su una blockchain possono assumere qualsiasi forma, rappresentando cose come un trasferimento di denaro, proprietà, una transazione, un accordo tra due parti e altro ancora. Per fare ciò, tuttavia, il sistema richiede la conferma da diversi altri dispositivi (computer) sulla stessa rete. 

Una volta raggiunto un accordo tra due dispositivi (noto anche come consenso), l’archiviazione di qualcosa sulla blockchain non può essere contestata, rimossa o modificata; è indiscutibilmente lì.

Le identità vengono mantenute private attraverso la crittografia. Tuttavia, tutte le transazioni sulla blockchain sono pubbliche per tutti. 

Ogni record scritto su una blockchain è protetto da una speciale chiave crittografica. Ciò significa che tutte le informazioni sulla blockchain sono immutabili. 

Una cosa che dobbiamo sottolineare è che poiché nulla di ciò che è registrato su una blockchain può essere cambiato, è importante essere sicuri al 100% a dove stai inviando i tuoi soldi. Una volta che una transazione è stata inviata, viene sigillata e non può essere annullata. 

Ora che abbiamo discusso le basi della tecnologia blockchain, torniamo al nostro argomento di conversazione: la blockchain è il futuro del settore bancario? E le banche trasformeranno completamente la loro identità a causa della tecnologia blockchain e del recente boom delle criptovalute? Come e perché le banche hanno bisogno della blockchain ?

Senza dubbio, l’ascesa della blockchain sta cambiando le cose. Le banche, a poco a poco, stanno iniziando ad adottare tendenze mutevoli per attirare i millennial che sono esperti di tecnologia e preferiscono fare tutto sui loro smartphone e tablet mentre sono in movimento. 

Alcune banche stanno già acquistando o collaborando con società fintech nel tentativo di assorbire e utilizzare la tecnologia. C’è già la tecnologia blockchain nel settore bancario 

Nel 2017, era stato previsto che oltre il 15% delle grandi banche avrebbe utilizzato la tecnologia blockchain. Ora, un paio d’anni dopo, molte banche sono già intervenute o stanno per farlo.

I settori tradizionali tradizionali, come quello bancario, stanno iniziando a mostrare “crepe”. Molti esperti affermano che l’oblio delle banche per l’attrattiva di massa e le caratteristiche benefiche di blockchain e criptovalute cambierà inevitabilmente a un certo punto.  

L’uso quotidiano di denaro e pagamenti è diventato molto dinamico. A causa delle crescenti esigenze, aspettative e stile di vita dei clienti di oggi, c’è un mercato emergente di banche di app, banche sfidanti, banche di pagamento mobile, nuove istituzioni finanziarie, facilitatori di pagamento e altro ancora. La maggior parte di loro offre già blockchain e servizi di crittografia o mira a iniziare a farlo su tutta la linea. 

Non stiamo dicendo che il futuro del settore bancario sia legato al 100% a blockchain e criptovalute. Ci sono molte nicchie da riempire, dopotutto. Ciò che è importante discutere, tuttavia, sono i modi in cui questa tecnologia migliorerà e si aggiungerà al mondo finanziario già esistente. Parliamo di più della tecnologia blockchain nel settore bancario che già esiste e sta facendo la differenza. 

Il mondo bancario sta cambiando

Cerchio, Piazza e Revolut sono diventati una potenza nel settore finanziario negli ultimi anni. Ciò che hanno in comune è l’offerta di criptovaluta. 

Sì, la criptovaluta è ancora molto lontana dall’essere popolare come il dollaro, l’euro o la sterlina britannica, tuttavia, banche di app, società di pagamento mobile, aggregatori di servizi commerciali, società di pagamento peer-to-peer e molti altri servizi finanziari come quelli sopra menzionati offrono la possibilità di utilizzare la crittografia come metodo di pagamento alternativo e le persone stanno saltando. 

Proviamo a segnalare alcune delle caratteristiche vantaggiose delle banche di oggi:

  • Le banche delle app o le banche digitali stanno rendendo le cose molto convenienti per i clienti di tutti i giorni.
  • Ci sono esigenze nello spazio dei primi utenti che sono interessati al trading di criptovaluta, agli investimenti o semplicemente a usarla per i pagamenti.
  • Questi clienti sono facili da raggiungere perché rimangono aggiornati con gli ultimi sviluppi e sono disposti a fare un tentativo.
  • Le valute digitali decentralizzate hanno il potenziale per rivoluzionare molti aspetti del settore dei pagamenti grazie alla loro trasparenza, mobilità, facilità d’uso, comfort e facile accesso.
  • La rimessa internazionale è un’area in cui le criptovalute possono avere un grande impatto. Le transazioni di denaro transfrontaliere effettuate utilizzando la tecnologia blockchain richiedono pochissimo tempo, commissioni e spese rispetto ai metodi tradizionali.

Blockchain può effettivamente migliorare l’efficacia dei pagamenti transfrontalieri eliminando l’intermediario (banche), tuttavia, dobbiamo ancora vedere come questo strumento si dimostrerà per un uso su scala industriale. Un’altra cosa, le banche potrebbero non essere così felici o desiderose di rinunciare alle commissioni di margine. 

Ripple sta cercando di modificare il sistema

Ondulazione è una rete di pagamento con sede in California e una società di protocolli che si concentra sulla facilitazione dei trasferimenti tra le principali società finanziarie. Fondata nel 2012, l’idea di Ripple non è quella di essere la tua criptovaluta media. 

Alcune persone sostengono che non sia nemmeno una criptovaluta. 

Il motivo per cui Ripple ha guadagnato così tanta attenzione negli ultimi anni è che il modo in cui opera con i principali attori finanziari, piuttosto che cercare di rovesciarli. Molti pensano che questo potrebbe essere l’esempio perfetto di come le banche tradizionali potrebbero ottenere il meglio dalla blockchain. 

Brad Garlinghouse, CEO di Ripple, ha dichiarato che:

Fin dall’inizio stavamo davvero guardando a come lavoriamo con i governi, a come lavoriamo con le banche. E penso che alcuni nella comunità crittografica siano stati molto: “Come distruggiamo il governo. Come aggiriamo le banche? “

Cooperare con governi e banche è considerata la cosa più logica che le società di finanza digitale come Ripple possano fare. La società ha già stabilito importanti partnership con WesternUnion, Saudi Arabian Monetary Authority, Lian-Lian, un fornitore di servizi di pagamento con sede in Cina e altro ancora. 

xRapid , uno strumento sviluppato da Ripple , ha già dimostrato di risparmiare sui costi di transazione del 40-70% , senza utilizzare alcun fornitore di valuta estera e ha aumentato la velocità di transazione a un paio di minuti. In confronto, i pagamenti internazionali tradizionali richiedono 3-5 giorni lavorativi per essere completati. 

Nel 2018, Ripple ha testato il proprio strumento xRapid per i pagamenti tra Stati Uniti e Messico. Altri importanti attori del panorama finanziario hanno già introdotto funzionalità simili, dopo Ripple. 

Esempi di banche tradizionali che adottano tecnologie blockchain. È questo il futuro del settore bancario?

L’anno scorso, una banca internazionale con sede in Spagna Santander ha lanciato la sua rete di pagamento basata su blockchain basata su Ripple, chiamata One Pay FX ed è diventata la prima banca al mondo a farlo. 

One Pay FX è un’applicazione mobile, progettata specificamente per i pagamenti transfrontalieri. È supportato dalla blockchain di Ripple. La differenza tra One Pay FX e il suddetto xRapid è che One Pay FX non esclude completamente la banca corrispondente dall’intero processo. Non sta cambiando o sostituendo il sistema convenzionale ma modificandolo. 

Tuttavia, c’è l’altra faccia della medaglia. Le criptovalute non dovrebbero essere decentralizzate e rimuovere qualsiasi intermediario? L’idea centrale della blockchain non è dare potere alle persone? Questo è sicuramente qualcosa da considerare. 

La tecnologia blockchain alla base non consente ai peer di rete di accedere a un registro condiviso, che è la base delle principali reti blockchain come Ethereum (ETH). Tuttavia, la tecnologia consente di ridurre i costi e i tempi normalmente richiesti per i trasferimenti di fondi internazionali da parte delle banche. 

È stato anche detto che negli Stati Uniti, Bank of America, Goldman Sachs e MasterCard stanno brevettando tecnologie legate alla blockchain. Queste aziende sanno che sta per arrivare un enorme cambiamento a livello mondiale e saranno pronte a trarne profitto con ogni mezzo possibile. 

MasterCard detiene attualmente più di 30 brevetti relativi alla blockchain, tra cui un brevetto per la verifica dell’identità, un brevetto per transazioni anonime e un sistema in grado di collegare la criptovaluta con un conto fiat. 

Visa non è da meno. Sebbene non detenga brevetti per molti prodotti legati alla blockchain come MasterCard, Visa ha progettato una piattaforma che incorporerà la tecnologia blockchain e utilizzerà la strategia API-first. La piattaforma scalabile, flessibile e user-friendly offre modi più sicuri per elaborare i pagamenti B2B su scala globale. 

Un altro paese che sta sviluppando e testando progetti relativi alle tecnologie blockchain è l’India. L’Istituto indiano per lo sviluppo e la ricerca nella tecnologia bancaria ha testato con successo un progetto pilota relativo alle transazioni commerciali. 

È stato anche riferito che oltre 15 banche in India stanno lavorando ai propri progetti pilota, creando un consorzio per testare una piattaforma blockchain interbancaria. Il concetto è di consentire un libro mastro condiviso. Avendolo, tutti i record bancari delle transazioni verranno aggiornati contemporaneamente. L’obiettivo è ridurre gli errori e semplificare gli errori. 

Qual è il prossimo? 

Successivamente, aspettiamo e vediamo.

Il più grande vantaggio della blockchain è che può potenzialmente ridurre i tempi e, soprattutto, i costi. Tuttavia, molte banche tradizionali non sono così felici dell’idea di passare alla blockchain. Passare a modalità decentralizzate di trasferimento di denaro significa dire addio a una grossa fetta di margine, che per molte banche rappresenta un’importante fonte di reddito. 

Tuttavia, molte banche stanno iniziando a incorporare blockchain, senza rinunciare completamente alla loro immagine tradizionale. Secondo molti esperti, la blockchain verrà utilizzata in alcuni aspetti dell’attività bancaria. Tuttavia, è improbabile che un cambiamento all’ingrosso per le piattaforme bancarie tradizionali avvenga presto. 

Ci sono molti casi d’uso per le banche per adottare la tecnologia blockchain, oltre all’apertura di banchi di trading di criptovaluta. Blockchain è ben oltre la fase di test per il mondo bancario a questo punto. Come accennato, semplificare e accelerare i pagamenti transfrontalieri, migliorare l’affidabilità e l’accuratezza delle transazioni e ridurre il processo di regolamento sono tra i motivi principali per cui così tante banche hanno iniziato a investire nella tecnologia blockchain. 

Contratti intelligenti hanno anche aiutato il processo eliminando la necessità dell’intermediario e introducendo sistemi di fedeltà / ricompensa. 

Attualmente, ci sono oltre 200 banche e istituti finanziari che utilizzano o presto utilizzeranno la tecnologia blockchain. Questo numero ti dice una cosa: le istituzioni finanziarie e la tecnologia blockchain stanno diventando sempre più integrate. 

Solo il tempo dirà come saranno le banche, diciamo, tra 10 o 20 anni e quanto la blockchain trasformerà il settore bancario . Una cosa è certa; stiamo assistendo a un cambiamento enorme per la prima volta da secoli. 

Pubblicità

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Analisi dei prezzi di ondulazione: XRP rompe al di sotto del livello critico

Analisi dei prezzi di Bitcoin: BTC sale costantemente verso $ 39.000