in

Blockchain: tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Internet

L’universo crittografico è complesso e sta diventando ancora più complicato ogni anno che passa poiché i componenti tecnologici del suo ecosistema (ad esempio ponti, sidechain, parachain, layer-2, ecc.) continuano ad evolversi. Allo stesso modo, anche le narrazioni sulle criptovalute stanno diventando più stravaganti con il tempo man mano che nuove monete e token entrano in questo ecosistema caoticamente auto-organizzato; scatenando una contorta competizione di ideologie.

Per aggiungere a questo, la severa prospettiva della maggior parte dei governi nei confronti delle criptovalute ha portato avanti dimensioni politiche sensazionali che si sono costantemente biforcate in teorie cospirative e visioni del mondo polarizzate. Di conseguenza, le criptovalute significano cose diverse per persone diverse. Spesso la dura natura settaria di alcuni dei suoi sostenitori più zelanti ha suscitato sia sospetto che avversione nelle menti dei novizi, che probabilmente vorrebbero saperne di più se non per tutto il calderone ribollente della scombussione.

La delusione dell’amore

Questo fenomeno ricorda il movimento anti-establishment del 1960. I critici hanno sottolineato che l’eccessivo entusiasmo soporifero di alcuni dei più forti sostenitori della controcultura ha ironicamente finito per capovolgere il suo sentimento rivoluzionario. Mentre le sue propaggini proliferavano sotto forma di spiritualismo new-age e di un mercato ultra-glamour per le agenzie pubblicitarie per spacciare facsimili caricaturali di ideali come l’autorealizzazione e la libertà, l’anima della controcultura si dissolse nelle stesse forze che giurava di sradicare.

Il disincanto che molti esprimono per tali rivoluzioni fallite è stato almeno in parte attribuito a puerile idolatria che ha esacerbato il dialogo politico, ostacolando così un cambiamento politico attuabile. Oggi reazioni simili sono suscitate nelle menti dei neofiti delle criptovalute che a volte si trovano a origliare discussioni appassionate che spuntano nello spazio fiorente della blockchain e delle criptovalute. Questo è un peccato, perché alcune delle basi concettuali su cui si basa la tecnologia blockchain sono in realtà piuttosto promettenti e ben oltre i confini di gruppi di interesse speciali selezionati.

Blockchain: la prossima fase di Internet

Nel corso della storia, gli esseri umani hanno esercitato il potere impressionante della tecnologia, affrontando i suoi pericoli e raccogliendone i frutti. Il nostro rapporto con gli strumenti e le macchine, e il nostro desiderio costantemente proliferante di calcolare vasti oceani di dati e informazioni che percolano attraverso questo mondo antropogenico, hanno caratterizzato l’essenza stessa della nostra evoluzione.

L’emergere di Internet alla fine del XX secolo ha generato una catena in rapida accelerazione di reti di computer che abbiamo imparato a conoscere come il world wide web. Da allora la costante evoluzione di Internet ha generato enorme eccitazione e interesse nei campi delle scienze sociali, della matematica e della fisica. Le applicazioni del mondo reale di questa ricerca interdisciplinare sono rilevanti per quasi tutti i settori delle società umane mentre il nostro mondo continua a diventare sempre più interconnesso.

Tra le altre cose, Internet è fondamentalmente una rete di comunicazione che è probabilmente anche un esempio di rete senza scala. Ciò significa che obbedisce al fenomeno statistico della distribuzione della “legge di potenza”, in cui i cambiamenti relativi negli attributi di un nodo generano cambiamenti proporzionali in altri nodi connessi sulla rete.

Inoltre, man mano che le dimensioni di una rete senza scalabilità si espandono, le proprietà intrinseche che definiscono il suo comportamento collettivo tendono a rimanere le stesse. Questi tratti conferiscono robustezza alle reti senza scalabilità e le rendono suscettibili di complessità emergenti nel tempo. Una delle caratteristiche chiave delle reti scale-free è il “collegamento preferenziale”, che porta a selezionare nodi altamente connessi chiamati “hub”. Tale infrastruttura presumibilmente rende Internet meno vulnerabile agli attacchi casuali, ma altamente incline ad attacchi mirati agli hub più centralizzati.

Un caso per decentralizzare Internet

Con la rapida evoluzione di Internet nel ventunesimo secolo, le questioni critiche relative alla monopolizzazione e alla centralizzazione delle imprese hanno iniziato a emergere come anatre sedute. Gli organismi di regolamentazione che esercitano un massiccio controllo sui principali hub di Internet sollevano certamente questioni riguardanti l’etica dei dati e la privacy, tra le altre minacce alla democratizzazione e alla neutralità della rete.

Con la crescente tendenza dei metaversi digitali, dell’arte simbolica non fungibile e degli spazi virtuali per il lavoro e l’istruzione, queste preoccupazioni stanno certamente diventando più urgenti. L’impulso a utilizzare la tecnologia blockchain open source per aggiornare l’attuale web e mantenere un vero decentramento ha quindi molto senso. La blockchain, con la sua infrastruttura distribuita e peer-to-peer, offre una soluzione praticabile per affrontare l’inevitabile vulnerabilità dei nodi hub che inevitabilmente concentrano il potere centralizzato. In effetti, questa caratteristica è stata spesso citata come esempio a favore delle criptovalute nell’aggirare le istituzioni finanziarie centralizzate dal svolgere il ruolo di intermediari corruttibili.

Avvertenze per Blockchain

Uno dei limiti tecnici della rete blockchain è stata la scalabilità. Recentemente l’introduzione della tecnologia di rete dei fulmini ha permesso alla comunità di affrontare questo problema dotando in qualche modo le proprietà emergenti delle reti senza scala alla blockchain. La rete Lightning consente inoltre una manifestazione più efficiente degli attributi trust-free della blockchain, consentendo una maggiore privacy e sicurezza insieme a tempi di transazione più rapidi. Sarà emozionante vedere come questa nuova iterazione della rete si evolverà man mano che verranno aggiunti più nodi e collegamenti.

Tuttavia, va notato che il modello senza scala di Internet è stato anche sfidato dalla ricerca che sottolinea la scarsità di dati rigorosi e misurazioni empiriche per supportarlo. Il fatto che Internet, per cominciare, sia un sistema distribuito in gran parte decentralizzato lo rende meno conforme per condurre misurazioni accurate dei dati.

Inoltre, l’implementazione del livello blockchain sull’attuale Internet è ancora molto in corso. La mancanza di una massa critica di utenti è uno dei principali ostacoli al raggiungimento dei benefici desiderati delle reti scale-free. Nonostante questo terreno in continua evoluzione, la tecnologia blockchain è qui per rimanere, suggerendo che una maggiore ricerca e istruzione in questo settore è fondamentale per facilitare democraticamente la futura evoluzione di Internet. Personalmente trovo queste dimensioni scientifiche più eccitanti dei dibattiti ideologici. In effetti, forse sono più pertinenti alla rilevanza sociale di una tecnologia come Internet.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
investimento

3 cose che le persone sbagliano Brave

pexels anna shvets 6664189

Token sintetici: cosa sono e come funzionano