in

Che cos’è Beacon Chain?

La Beacon Chain è al centro di Ethereum 2.0; memorizza e gestisce il registro dei validatori e coordina le catene di shard. La Beacon Chain è stata pubblicata il 1° dicembre 2020 a mezzogiorno UTC.
La Beacon Chain è una nuovissima blockchain proof-of-stake.

Può essere poeticamente descritto come la spina dorsale che sorregge tutto il nuovo sistema Ethereum 2.0, il battito cardiaco che tiene in vita il sistema, il conduttore che coordina tutti i giocatori. Un’altra buona metafora è pensare alla Beacon Chain come a un grande faro, che si erge sopra un mare azzurro di dati sulle transazioni. Esegue costantemente la scansione, la convalida, la raccolta di voti e la distribuzione dei premi ai validatori che attestano correttamente i blocchi, deducendo i premi per coloro che non sono online e tagliando i premi ETH dagli attori malintenzionati.

La funzione chiave della Beacon Chain è quella di gestire il protocollo di proof-of-stake stesso e tutte le catene di shard. Ci sono una serie di aspetti in questo: gestire i validatori e le loro puntate; nominare il proponente del blocco prescelto per ogni shard ad ogni passaggio; organizzare i validatori in comitati per votare sui blocchi proposti; applicare le regole del consenso; applicare premi e penalità ai validatori; e, essendo un punto di ancoraggio su cui i frammenti registrano i loro stati per facilitare le transazioni tra i frammenti.

La nota importante però è che la Beacon Chain non può eseguire contratti intelligenti, ecco a cosa serviranno le catene di frammenti.
La Beacon Chain è il meccanismo di coordinamento della nuova rete, responsabile della creazione di nuovi blocchi, della validità di quei nuovi blocchi e del riconoscimento dei validatori con ETH per mantenere la rete sicura. Il Proof-of-Stake è stato a lungo parte della roadmap di Ethereum e affronta alcuni dei punti deboli delle blockchain proof-of-work come l’accessibilità, la centralizzazione e la scalabilità.

Invece dei minatori che spendono energia per convalidare i blocchi, i validatori selezionati casualmente (ognuno contenente la propria puntata di 32 ETH) propongono nuovi blocchi, che vengono votati da altri validatori.
beaconchain
Con la Beacon Chain e il sistema proof-of-stake ora in atto, la prossima fase di Ethereum 2.0 sta stabilendo catene di shard, che aggiorneranno la capacità dei dati di Ethereum, rendendo la rete più veloce e più scalabile. Ethereum 2.0 distribuirà il carico di rete su 64 frammenti separati, con una catena di beacon per controllarli tutti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Bandwidth: Che cos’è la larghezza di banda?

Bandwidth: Che cos’è la larghezza di banda?

Scott Kurnit: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Scott Kurnit: biografia, famiglia, salario e patrimonio