in

COME AVVIARE UN’ATTIVITÀ DI TRADING AZIONARIO DA CASA: guida passo passo

Non molte persone si avvicinano al trading azionario come un’attività ordinaria. Certo, vogliono fare soldi, e velocemente. Ma raramente si vede il trader in erba pianificare la sua attività di trading come farebbe con qualsiasi altra startup di mattoni e malta.

Forse è per questo che ci sono così tante vittime in questo settore, perché pochissimi trattano il day trading come un affare serio.

Non è una sorpresa. Ci sono una miriade di annunci pubblicitari su Internet che offrono opportunità di get-rich-quick sul mercato. Guru e furus offrono i loro servizi a un costo nominale e promettono milioni, proprio come hanno fatto i loro migliori studenti. Diamine, ti mostrano anche le loro dichiarazioni di intermediazione per dimostrarlo!

Ma è così semplice? E quale struttura ti forniscono questi servizi? Ti insegnano quanto sarà difficile il percorso verso il successo? Ti dicono quanti studenti hanno abbandonato i loro programmi a causa del fallimento? 

Meglio ancora, forniscono una struttura e un quadro su come pianificare la tua carriera, proprio come faresti con un’azienda?

Il day trading senza un vero business plan è molto simile al gioco d’azzardo.

Dici a te stesso, butterò i miei risparmi sulla saggezza di questi guru di internet e sulla speranza per il meglio. Un anno dopo, probabilmente hai tossito metà dei tuoi risparmi, se sei fortunato ad averne ancora. 

Speriamo solo che tu abbia mantenuto un concerto secondario nel processo.

Questa è la situazione di molti aspiranti imprenditori nel mondo del commercio, purtroppo. Quindi, in questo post, ti esplicheremo quanto possa essere insidioso il percorso e ti offriremo una struttura migliore per dare il via alla tua attività di trading.

COS’È UN’ATTIVITÀ DI TRADING?

 Un’attività di trading è come qualsiasi altra attività. Puoi decidere di incorporare o agire come unico proprietario. Indipendentemente da ciò, avviare un’attività di day trading è molto semplice. Tutto ciò che serve è fare domanda con un brokeraggio e caricare denaro sul tuo conto di trading. Per questo motivo, può essere un’attività pericolosa da iniziare, con una barriera all’ingresso così bassa.

Proprio come qualsiasi altro sforzo, ti verrà richiesto di pagare le tasse sui tuoi profitti.

Tuttavia, ci sono alcune limitazioni alle regole fiscali per il day trading di cui dovresti essere a conoscenza. Li toccheremo in un attimo, ma basti sapere che, come altre aziende, dovrai essere consapevole di quali cancellazioni possono applicarsi alla tua attività insieme alle plusvalenze a breve e lungo termine di cui sarai responsabile.

A differenza di un’attività di mattoni e malta, non hai bisogno di altro che di un computer o di un dispositivo mobile per avviare un’attività commerciale. Non avrai le spese delle attrezzature del ristorante, l’assicurazione per negligenza medica o il mal di testa della gestione dei dipendenti. Al giorno d’oggi puoi effettuare un ordine di magazzino con app per iPhone o software di trading più avanzati sui computer. Questo e una connessione internet sono tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare. Letteralmente.

Ma proprio come comprare stufe e forni, tavoli e sedie e avere le migliori ricette del mondo non garantirà un’attività di ristorazione di successo, quindi avere il miglior computer, broker o guru non ti garantirà di fare soldi sul mercato.

PERCHÉ HAI BISOGNO DI UN PIANO AZIENDALE COMMERCIALE?

Una delle parti più trascurate, ma più importanti di un’attività commerciale di successo, è il piano aziendale di trading. Perché hai bisogno di un business plan di trading? Per una manciata di motivi:

  • Ti costringerà a ricercare la tua attività e la probabilità di successo.
  • Un business plan di trading ti aiuterà a rimanere radicato con aspettative realistiche.
  • Durante i momenti difficili, ti guiderà a rivalutare il tuo processo.

QUALI SONO I 6 ELEMENTI DI UN BUON BUSINESS PLAN DI TRADING?

Ogni azienda ha bisogno di un business plan. Di solito, avrai un riassunto esecutivo, una descrizione del tuo team, prodotti/servizi, prospettive di mercato, dati finanziari, ecc. Ma per il trading, le variabili sono un po’ diverse. La tua squadra è davvero solo te, con alcune eccezioni. Il tuo prodotto è il tuo piano commerciale e i tuoi dati finanziari sono solo il tuo capitale disponibile.

Diamo un’occhiata più approfondita a ciascuno dei 6 elementi di un buon business plan di trading:

1. Il tuo scopo commerciale

Siamo grandi sostenitori del trading mirato. Il “perché” di tutti sarà diverso, ma è importante espiarlo. Non deve essere per nessuno tranne che per te. Detto questo, più pensi al perché vuoi fare trading, più dovrebbe motivarti ad avere successo.

Ogni imprenditore ha un perché o uno scopo per quello che fa. Potrebbe essere semplice come “fare più soldi?” Certo. Ma vi incoraggiamo a scavare un po’ più a fondo e a trovare più di questo. Ecco alcuni esempi del motivo per cui potresti voler avviare un’attività di trading:

  • Lavorare per te stesso
  • Aumentare la ricchezza
  • Impara una nuova abilità
  • Trascorri più tempo a casa
  • Sii disponibile per la tua famiglia e i tuoi amici
  • Avere la capacità di dare di più
  • Pagare i debiti

Ci sono molte ragioni per cui le persone commerciano. Passa un po’ di tempo a pensare al motivo per cui vuoi iniziare un’attività di day trading e scriverlo, riflettere e spiegarlo. Più concrete diventano le tue ragioni, più tangibili saranno i tuoi sforzi per raggiungere il successo.

Pensa a loro come risultati. Certo, la redditività è l’obiettivo finale. Ma cosa ti offre la redditività? Ora? Amore? La carità? Questo dovrebbe essere l’inizio del tuo piano aziendale di trading.

2. Il tuo processo/sistema di trading

Apriresti un nuovo ristorante senza un menù? Che ne dici di una ricetta collaudata? Correresti al supermercato ogni giorno e cucineresti quello che ti sentivi quella notte? Assolutamente no.

I ristoranti funzionano bene se sono scalabili in modo molto sistematico. Tutto inizia con la disposizione della cucina. La griglia è su un lato, il soffritto al centro e la preparazione del cibo, il lavaggio e la conservazione in un’altra area. A seconda di quanto ti piace, avrai una preparazione di insalata, dessert, area caffè, ecc.

È tutto progettato per fluire in un ritmo ciclico per mantenere le cose senza intoppi.

Il menu cambia anche molto raramente nei ristoranti, a meno che lo chef non aggiunga uno speciale qua o là. E le ricette sono spesso segreti custoditi che non cambiano mai. Forse le offerte stagionali varieranno, ma le graffette del ristorante sono di solito conosciute e prevedibili.

Così dovrebbe essere il tuo sistema di trading.

Nel tuo piano aziendale di trading, devi definire non solo le strategie che utilizzerai, ma in quale tipo di mercato quelle strategie funzioneranno bene. Prendi l’allegoria stagionale lì?

Vedi, il trading sui mercati è molto simile alle altre aziende in quanto più sei sistematico, più sarai coerente e più i tuoi clienti (i tuoi profitti) vorranno tornare a cenare con te.

In giro con troppe ricette (strategie) contemporaneamente, vieni sul mercato spettinato, non organizzato e impreparato, e finirai con una cucina nel caos, i clienti che escono dalla porta e i tuoi profitti scompaiono. Deve essere una macchina ben oliata.

Per evitare il caos, questa sezione del tuo business plan di trading dovrebbe comportare un Trade Book. Discuteremo il tuo libro commerciale in modo più approfondito di seguito.

3. Quali rischi/costi sono coinvolti in un’attività di day trading

Avviare una nuova attività è rischioso. Non c’è modo di aggirarlo. Se vuoi andare avanti nella vita, dovrai rischiare qualcosa: soldi, tempo, fallimenti, altre opportunità.

Gli esseri umani bramano la sicurezza. Ma i mercati di trading non lo forniscono. Fornisce incertezza.

Ora, potresti pensare che se guadagni un milione di dollari in borsa, avrai la sicurezza. E questo può essere vero. Tuttavia, le probabilità di successo non sono a tuo favore. E come regola generale, il mercato è un gioco di incertezza al suo interno.

Per vincere, devi imparare la scienza della probabilità e la necessità di superare le tue emozioni umane. Abbinalo a un senso artistico di intuizione e discrezione, insieme a una condizione di mercato favorevole, e potresti avere successo. Come parte di ciò, delineare quali rischi e costi sono coinvolti nel tuo business di day trading sarebbe un buon punto di partenza.

Ti consigliamo di considerare quanto segue quando calcoli il tuo rischio/costi

  • Costi per computer e altri costi hardware
  • Tariffe software, strumenti di creazione di grafici, software di scansione, ecc.
  • Commissioni di intermediazione: commissioni, commissioni di localizzazione breve, commissioni ECN, ecc.
  • Corsi didattici, libri e materiali
  • Abbonamenti alla chat room/mentorship o costi di servizio
  • Ritiri massimi nel tuo account
  • Orario associato all’essere sul mercato (9.30 – 16:00 EST)
  • Tempo extra dedicato alla revisione, allo studio e all’analisi
  • Reinvestimento di capitale
  • Fondi per ricaricare il tuo conto
  • Il lasso di tempo necessario per la redditività (la maggior parte dei trader, come le imprese, impiega 2-4 anni).

Questi sono solo alcuni dei costi e dei rischi associati al trading. Se finisci con una perdita catastrofica, quale impatto avrà il tuo piano aziendale di trading?

Mentre ci sono molte risorse gratuite disponibili per i trader, ci aderemmo dire che la maggior parte dei trader spenderà molte migliaia di dollari solo per imparare a fare trading, per non parlare di quanto perdono nei mercati.

Ovviamente, siamo grandi sostenitori dell’apprendimento di come commerciare in modo sicuro – in un simulatore. Sfortunatamente, alla maggior parte dei nuovi trader piace imparare nel modo più duro. Qualunque sia la strada che vai, ti incoraggiamo a tenere sotto controllo i tuoi costi e rischi. Delinearli e budget per questi elementi molto prima di premere il grilletto sulla tua attività di trading.

4. Di Quanto Capitale Iniziale Hai Bisogno Per La Tua Attività Di Trading?

Prima di rispondere a questa domanda, non possiamo sottolineare abbastanza quanto sia importante DIMOSTRARE prima che si possa negoziare in modo coerente in un simulatore per molti, molti mesi. Finanziare il tuo conto di trading non è la prima cosa a cui devi pensare.

Trascorrere del tempo in un simulatore è la prima cosa a cui devi pensare. Punto. Dedica il tempo necessario per testare e testare i tuoi risultati nelle nostre analisi qui a TradingSim. Puoi scambiare il mercato negli ultimi 3 anni in qualsiasi momento, testando le tue strategie.

Una volta che hai successo e sei coerente, allora pensa a finanziare il tuo conto.

Ecco, ora che l’abbiamo tolta di mezzo, parliamo di finanziare il tuo account.

QUAL È LA REGOLA DEL PATTERN DAY TRADING (PDT)?

Valutare quanti soldi hai bisogno per iniziare dipende in gran parte dalla tua posizione finanziaria. La regola del Pattern Day Trading è stata emanata poco dopo la corsa al rialzo del 1999-2000. Limita il numero di scambi giornalieri che puoi effettuare entro un periodo di 5 giorni a soli 3, cioè se il tuo conto è inferiore a 25.000 dollari.

Questo è qualcosa da considerare quando finanzi il tuo conto. Se pianifichi il trading giornaliero, iniziare sopra i 25.000 dollari potrebbe essere saggio. Detto questo, siamo grandi sostenitori di dimostrare a te stesso cosa puoi fare sul mercato prima di aggiungere al tuo account.

Abbiamo già scritto sulla regola PDT e sui modi per aggirarla. Ci sono opzioni come conti di intermediazione offshore, apertura di più conti di intermediazione di cassa con sede negli Stati Uniti, ecc. Non ci immergermo qui, ma se non hai familiarità con queste opzioni, assicurati di controllarle.

Come regola generale, inizia in piccolo. Inizia abbastanza piccolo che il tuo account possa crescere senza il mal di testa degli errori forzati a causa di avere un account piccolo e limitato. Ma non abbastanza grande che ti costerà caro se commetti errori da principiante.

E fidati di noi. Farai degli errori da principiante. Un sacco di loro.

GENERARE REDDITO DURANTE I TUOI PRIMI GIORNI DI TRADING

Per il tuo piano di trading aziendale, assicurati di delineare cosa farai per il reddito. La maggior parte dei trader impiega molti anni per raggiungere la coerenza nei mercati. E per coerenza, intendiamo essere in grado non solo di guadagnarsi da vivere, ma anche di continuare a finanziare il tuo conto di trading.

A tal fine, togliti lo stress dalle spalle scambiando part-time fino al raggiungimento di determinati obiettivi. Oppure, se decidi di andare a tempo pieno, assicurati di delineare le tue spese e la quantità di risparmi che dovrai mettere da parte per 1-3 anni di alti e bassi sul mercato.

Inoltre, devi il tuo piano di emergenza. Definisci in anticipo cosa dovrai fare se non si raggiungono determinate pietre miliari.

Infine, discuti di questo con il tuo partner. Non c’è niente di peggio che mettere a repentaglio le responsabilità della tua famiglia a causa di un’attività commerciale stravagante e mal pianificata. Come dice il proverbio, sbagliare dalla parte della cautela. Immagina il peggio, poi raddoppialo, poi aggiungi un po’ di più in cima.

Questo è il tipo di cuscino “rischio” di cui hai bisogno per la tua attività di trading.

5. Definisci il tuo team di trading

Ogni buona azienda ha una buona squadra. Che si tratti di un consiglio di amministrazione, di consulenti o un team di gestione, le migliori aziende hanno una buona leadership. Organizza la tua attività di trading allo stesso modo.

Certo, la tua attività di trading non sarà strutturata nello stesso modo in cui è strutturata la tua normale attività. Sei l’unico responsabile di fare clic sul pulsante di acquisto e vendita sul mercato. Tuttavia, ci sono persone che puoi aggiungere al tuo team per aiutarti lungo la strada.

COME TROVARE UN BUON MENTORE PER IL TRADING

Trovare un buon mentore nel trading azionario è più facile da trovare al giorno d’oggi. Ci sono molti servizi di “mentorship” disponibili online. Non tutti sono creati allo stesso modo, però.

Quando stai cercando un servizio educativo o un tutoraggio, ti consigliamo di prenderti il tuo tempo. Pensalo come fare shopping in auto. I migliori acquirenti di auto fanno prima le loro ricerche online, restringeno ciò che vogliono in un’auto: marca, prezzo, colore, miglia, livello di allestimento, ecc. Poi, si tratta di andare in concessionaria per provare la guida, fare domande, ecc.

Proprio come una concessionaria, troverai un venditore affamato che vuole “non fare affari con te oggi!” Ma devi stare in guardia. Sono i tuoi soldi, la tua esperienza e, in definitiva, la tua decisione. Stai in piedi e prendi sempre tutto con un granello di sale.

Guarda le recensioni online come TrustPilot. Chiedi in giro su Twitter. Guarda sotto il cofano con le appartenenze di “prova”. Fai davvero la tua dovuta diligenza. Eppure, capisci che nessun tutoraggio o servizio educativo sarà perfetto.

In effetti, dovresti entrare in ogni servizio educativo aspettandoti di imparare qualcosa di nuovo dal maggior numero possibile di mentori. In questo modo, imparerai che la tua più grande risorsa è essere il tuo allenatore di trading.

Ora, per portare questo cerchio completo per il tuo business plan di trading, fai prima la tua ricerca. Delinea i 10 migliori educatori di trading che puoi trovare. Esauriti con lo sforzo, poi restringi i tuoi risultati alla top 5. Inizia da lì e concediti il tempo di lavorare sulla tua lista.

Nel tuo business plan di trading, identifica quali servizi proverai e quali potresti evitare.

Inoltre, includi mentori non commerciali nel tuo business plan. Forse il tuo coniuge, un caro amico d’affari o un confidente può fornire una nuova prospettiva. E uno dei modi migliori per trovare una squadra è raccogliere amici commerciali lungo la strada. Tutti questi servizi educativi hanno tonnellate di persone proprio come te. Raggiungili e cerca di connetterti!

Saremmo anche negligenti a non raccomandare un buon allenatore di psicologia. Siamo grandi fan del dott. Brett Steenbarger e i suoi libri. Non andare senza di loro.

6. Come Far Crescere La Tua Attività Di Trading

Questa sezione del tuo business plan di trading potrebbe non materializzarsi completamente fino a quando non sarai sulla buona strada per la coerenza nel trading. Vedete, il percorso verso il successo nel trading assomiglia a questo:

  • Perdere molto
  • Perdere meno
  • Rottura del pareggio
  • Fai un po’
  • Profitto di più
  • Guadagnare un sacco di soldi

Non saprai davvero come fare un sacco di soldi a meno che tu non trovi un sistema scalabile. In effetti, molti trader milionari si trovano in un posto nella loro carriera in cui devono adeguare le loro strategie perché i loro conti sono diventati troppo grandi per le strategie che usavano quando i loro conti erano più piccoli.

Anche se questo non è qualcosa di cui dovresti preoccuparti troppo all’inizio della tua carriera, dovrebbe essere nella tua mente.

Le aziende tipiche richiedono una qualche forma di marketing per crescere, giusto? Non solo, ma hanno bisogno di un sistema scalabile. Costruisci un ristorante di successo, sistematizzare il suo funzionamento, poi puoi trasformarlo in un franchising. Voilá!

Il trading è molto simile. Il mercato si tratta di aggravare i tuoi profitti. Quando trovi un sistema di trading scalabile, vorrai dedicare il tempo necessario a coltivarlo. Ciò richiede la giusta strategia, la gestione del rischio giusto, la corretta esperienza e la capacità emotiva di fidarsi del tuo sistema nonostante le oscillazioni più grandi del conto su e giù.

Tieni aperta questa sezione del tuo piano aziendale di trading. Aggiungilo man mano che ti evolvi come trader e le tue strategie si evolvono. Condurre ricerche su ciò che fanno i maggiori attori del mercato per aggravare i loro grandi guadagni.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pexels pixabay 265125

LIBRI DI PSICOLOGIA DEL TRADING

invest crypto 35

COME AVVIARE UN’ATTIVITÀ DI TRADING AZIONARIO: guida per principianti