in

Come creare un portafoglio Bitcoin: guida passo passo

Nel mondo delle valute e delle risorse, Bitcoin è diventato qualcosa di strano: denaro completamente digitale. Dal momento che ha ispirato altri progetti crittografici a seguire i suoi passi, è nata la questione di come tenerli al sicuro.

Bitcoin è completamente digitale e non può essere semplicemente archiviato ovunque. La cosa che effettivamente può essere memorizzata è l’accesso alle monete BTC, il che significa chiavi private.

Pubblicità

Perché hai bisogno di un portafoglio Bitcoin?

Bitcoin utilizza la crittografia a chiave pubblica e privata per proteggere le sue transazioni. Quando si crea un portafoglio Bitcoin, vengono create chiavi private e pubbliche. Il portafoglio crea chiavi pubbliche che vengono sottoposte ad hashing e utilizzate come indirizzi per ricevere la tua criptovaluta. La chiave privata è necessaria per confermare la proprietà dei bitcoin archiviati all’indirizzo corrispondente. Fornisce anche l’opportunità di spendere monete.

Se non controlli personalmente le tue chiavi private, non possiedi i tuoi bitcoin. In altre parole, se uno scambio o una banca detiene i tuoi bitcoin per tuo conto, non controlli direttamente le tue monete. Trasferisci la responsabilità di garantire la sicurezza dei tuoi bitcoin a una terza parte e, insieme alla responsabilità, trasferisci le monete stesse.

Per sfruttare appieno le proprietà uniche di Bitcoin come denaro, devi controllare tu stesso le tue chiavi private. Come spesso dicono i possessori di criptovalute, “non le tue chiavi, non i tuoi bitcoin”. Tenere le chiavi private da solo ti consente di assicurarti che le tue monete non possano essere confiscate, sequestrate o rubate. Ma la decisione di tenere le tue chiavi ti rende responsabile della sicurezza dei tuoi bitcoin. Il nostro obiettivo è aiutarti a metterti a tuo agio con la prospettiva di conservare le tue chiavi.

Tipi di portafogli

Ora, diamo un’occhiata ai diversi tipi di portafogli Bitcoin che potresti trovare. Diversi tipi di portafogli hanno i loro pro e contro, oltre a caratteristiche distintive, quindi dovrai scegliere saggiamente ciò di cui hai bisogno dal tuo portafoglio prima di usarlo.

Carta

Questo tipo di portafoglio è fondamentalmente un pezzo di carta stampato contenente la chiave privata del tuo account. È il più vecchio dei portafogli più freddi, senza alcun modo per essere compromesso dal virus. Tuttavia, presenta anche alcuni inconvenienti: la carta è molto fragile per sua natura e puoi perderla facilmente. Inoltre, non puoi accedere rapidamente alle monete memorizzate su di esso, poiché dovrai digitare la chiave a mano ogni volta.

Bitcoin fisico

Un bitcoin fisico contiene l’indirizzo pubblico della moneta e una chiave privata nascosta. Questa chiave e il codice QR sono impressi su una carta incorporata nella moneta e protetti da un ologramma univoco che cambia il suo modello se danneggiato.

Casascius LLC dello Utah, USA, è stata tra le prime a emettere monete Bitcoin. Dal 2011, l’azienda ha coniato monete metalliche (Casascius Physical Bitcoin). L’autore del progetto, Mike Caldwell, ha avuto l’idea di dare alla moneta virtuale un bellissimo guscio fisico. Sul lato anteriore, c’è un logo Bitcoin stampato e un’iscrizione in latino “Vires in numeris”, che significa forza nei numeri .

Fin dall’inizio, si presumeva già che ogni moneta Bitcoin della società Casascius sarebbe stata collezionabile. Il fondatore dell’azienda li considerava non solo un mezzo di pagamento ma anche un piacevole regalo. Allo stesso tempo, avendo l’equivalente fisico di una criptovaluta, sarà possibile capire velocemente cos’è Bitcoin e quali sono le sue capacità.

Mobile

Un portafoglio mobile è un’app che consente agli utenti di gestire e controllare le proprie risorse tramite il dispositivo mobile. È simile al portafoglio desktop ma consente una maggiore mobilità, quindi è una scelta eccellente per le persone che hanno bisogno di muoversi molto.

ragnatela

Uno dei tipi più comuni di portafogli, un portafoglio web, è l’archiviazione online essenziale per le tue chiavi private. Consente agli utenti di accedere e trasferire rapidamente le proprie risorse, poiché le avranno sempre a portata di mano. Inoltre, molti portafogli web supportano il formato multivaluta in modo che le persone possano memorizzare più di una moneta in un unico posto.

Tuttavia, è anche caratterizzato da una sicurezza inferiore, con gli hacker che hanno maggiori opportunità di accedere al tuo account e rubare tutte le risorse che possono trovare. Coloro che conservano tutte le loro criptovalute in un unico posto significherebbero la perdita di tutto ciò che hanno.

Desktop

I portafogli desktop sono programmi che installi sul tuo computer per memorizzare la tua chiave privata. Si può dire che sia un mezzo d’oro tra un portafoglio web sempre online e il portafoglio hardware freddo. È ancora soggetto ad attacchi di hacker, soprattutto se non stai attento alle tue informazioni private e alla sicurezza informatica. Tuttavia, è anche protetto meglio in quanto puoi sempre disattivare Internet e renderlo offline.

Hardware

Alcuni modelli consentono di memorizzare monete diverse su un dispositivo poiché molti portafogli possono essere collegati al dispositivo. Lo svantaggio è che gli utenti non possono spostare le proprie risorse il più rapidamente possibile utilizzando i portafogli web. Quindi il portafoglio è adatto a coloro che vogliono mantenere i soldi a lungo termine.

Banca

Due anni fa, il conglomerato finanziario ABN AMRO, che ha 4.500 filiali in 53 paesi, ha lanciato Wallie, un servizio di criptovaluta per l’archiviazione delle chiavi private dai portafogli elettronici dei clienti e fornisce una garanzia per fondi fino a 6.000 euro.

La tendenza per i custodi delle criptovalute bancarie ha iniziato a prendere piede dopo che l’ Ufficio statunitense del Comptroller of the Currency ha consentito alle istituzioni finanziarie di detenere attività virtuali dei propri clienti.

Come creare un portafoglio Bitcoin?

Sebbene i portafogli Bitcoin abbiano spesso caratteristiche e requisiti diversi da utilizzare, di solito seguono un algoritmo simile. Segui questi diversi passaggi per creare e proteggere il tuo portafoglio:

  1. Scarica e installa il portafoglio (per dispositivi mobili e desktop, nonché portafogli web)
  2. Crea un account
  3. Genera una password affidabile
  4. O hai già un indirizzo Bitcoin o dovrai generarne uno. Alcuni portafogli ti consentono di memorizzare più indirizzi Bitcoin in modo da poter utilizzare uno diverso per ogni transazione per un migliore anonimato
  5. Effettua un backup sicuro del tuo portafoglio (con una frase seed o 2fa).

Seguendo questi semplici passaggi, sarai in grado di creare e utilizzare il tuo portafoglio Bitcoin.

Come proteggere il tuo portafoglio di criptovaluta?

Non è sufficiente acquistare criptovaluta o estrarla, è anche fondamentale archiviare correttamente i propri asset. Le tecnologie digitali si stanno sviluppando in tutte le direzioni e i truffatori non si fermano. Milioni di dollari vengono rubati da grandi scambi e servizi cloud e anche gli utenti regolari ne soffrono.

Crittografia

I portafogli di criptovaluta crittografano i tuoi dati, sia nella solita forma di riga che sotto forma di un codice QR. Anche la password e tutti i dati possono essere crittografati. Tuttavia, non rende il tuo portafoglio sicuro al 100%.

Backup

Una copia di backup di un portafoglio bitcoin crea un file di cronologia delle tue transazioni di criptovaluta sotto forma di copia. Un backup del portafoglio bitcoin ti protegge da rischi e pericoli. Il backup è spesso una funzionalità integrata nel portafoglio. Tuttavia, ci sono altri modi per creare manualmente un backup.

  1. La chiave privata su un pezzo di carta. Hai solo bisogno di stampare le tue chiavi private su carta e nasconderle da qualche parte in una cassaforte. Questo è forse il modo più affidabile, ma è scomodo, soprattutto se hai molti indirizzi diversi e ne vengono costantemente generati di nuovi.
  2. Backup del file Wallet.dat . Wallet.dat è il file di programma del tuo portafoglio, dove sono memorizzate tutte le tue informazioni personali sulle transazioni nella blockchain e le tue chiavi private per tutti gli indirizzi che hai creato. Quando si effettuano transazioni nel proprio portafoglio, il sistema fa riferimento esattamente a questo file. Dovrai aggiornare il backup ogni volta dopo aver eseguito una nuova operazione, il che potrebbe non essere molto conveniente. Anche danni accidentali alla copia possono rappresentare uno svantaggio significativo. Spesso, un file danneggiato non può essere recuperato e le monete vengono perse.
  3. La maggior parte dei portafogli attualmente supporta la tecnologia Portafoglio deterministico gerarchico. Grazie a questa tecnologia, è possibile ripristinare il tuo portafoglio utilizzando una frase mnemonica o una seed-key . Questa frase è composta da parole casuali: di solito 12 parole, ma forse 18 e 24. Anche la sequenza di parole è unica, quindi è molto importante ricordarla in quest’ordine. In questa frase, il codice di ciascuna delle tue chiavi private è crittografato, quindi è importante ricordarlo e non comprometterlo da nessuna parte.

Multi-firma

Multisignature (o multisig) è una tecnologia per firmare transazioni con più chiavi private per migliorare la sicurezza e la privacy durante il processo di approvazione per l’invio di transazioni. Sebbene la tecnologia multisignatura sia diventata molto diffusa nel mondo delle criptovalute, i suoi principi fondamentali esistevano molto prima della creazione di Bitcoin.

Per secoli, la base della multi-firma è stata utilizzata per proteggere la sicurezza delle cripte monastiche o delle cripte dove venivano conservate le spoglie dei santi. L’abate del monastero ha distribuito parti delle chiavi delle tombe dei monaci. Nessun monaco poteva accedere da solo ai sacri resti e rubarli.

La tecnologia multisignature è stata implementata per la prima volta negli indirizzi bitcoin nel 2012. Il primo wallet con funzione multisignature è stato creato nel 2013. Attualmente ce ne sono più di una dozzina.

L’accesso ai fondi memorizzati su un portafoglio multisig è possibile solo quando vengono fornite due o più firme contemporaneamente. Una semplice analogia è una cassetta di sicurezza o cassaforte con due lucchetti e due chiavi. Alice ha una chiave e Bob l’altra. Possono aprire la cella solo se presentano entrambe le chiavi contemporaneamente. Individualmente, non possono aprire una cella senza l’approvazione dell’altro.

Pertanto, i portafogli multisig forniscono un ulteriore livello di sicurezza. Con questa tecnologia, gli utenti possono evitare i problemi spesso riscontrati con i portafogli a chiave singola che hanno un unico punto di errore e sono vulnerabili agli attacchi dei criminali informatici che sviluppano costantemente nuove tecniche di phishing.

Poiché i portafogli multisig richiedono più di una firma per spostare i fondi, sono adatti anche per le aziende e le società che desiderano archiviare fondi in portafogli condivisi.

Come integrare i pagamenti Bitcoin nelle app?

Esistono molti servizi che ti consentono di accettare bitcoin e altre valute. Una piccola parte di essi include:

  • Blockchain (una chiave per lavorare con l’API viene rilasciata su richiesta)
  • Coinbase (è necessario compilare una domanda e attendere l’approvazione)
  • Bitaps (API aperta)
  • Cryptonator

Quando si crea un account per un cliente, è necessario generare e monitorare un indirizzo univoco (portafoglio temporaneo) per ogni pagamento. Non appena la rete conferma il pagamento, il server API trasferisce i bitcoin dal portafoglio temporaneo al portafoglio specificato (il tuo o aziendale, dove sarà conveniente per te ricevere fondi).

Ogni servizio ha la propria API, ma l’algoritmo sembra più o meno lo stesso:

  1. Genera un pagamento utilizzando un link speciale e passando i parametri.
  2. Crea un indirizzo commerciante Bitcoin a cui verrà inviato il denaro.
  3. Crea un collegamento al tuo sistema (richiamata), che verrà richiamato alla conferma del pagamento.
  4. Specifica il numero di conferme di pagamento accettate nella rete Bitcoin (campo opzionale, per impostazione predefinita – 3).
  5. Definire il livello di commissione di rete (campo opzionale, per impostazione predefinita – basso). Più è alto, più velocemente avverrà il trasferimento.

Di conseguenza, ottieni l’indirizzo generato per ricevere il pagamento, il codice di pagamento e la fattura. Puoi utilizzare il codice nel database per registrare, ordinare o cercare le informazioni di pagamento. La fattura può essere inviata all’acquirente o utilizzata per un modulo di pagamento.

Domande frequenti

In questa sezione, trattiamo le risposte alle domande più comuni sulla creazione e l’impostazione dei portafogli Bitcoin.

Un portafoglio Bitcoin è gratuito?

La maggior parte dei portafogli Bitcoin sono completamente gratuiti. Tuttavia, alcuni sviluppatori accolgono con favore le donazioni dei propri utenti. I portafogli hardware sono gli unici portafogli costosi. Tuttavia, sono i più sicuri e popolari per detenere Bitcoin a lungo termine.

Come posso possedere un Bitcoin?

Puoi sia estrarre che acquistare monete Bitcoin. A proposito, abbiamo già coperto le domande di base su cosa sia Bitcoin e come ottenerne alcuni .

Quanto costa un portafoglio Bitcoin?

Se parliamo di portafogli hardware, il prezzo dipende. L’opzione più economica è il portafoglio KeepKey, che costa solo $ 49. I più famosi sono i portafogli Ledger Nano e Trezor, che costano rispettivamente $ 119 e $ 170.

Come incassi il tuo portafoglio Bitcoin?

Per fare ciò, è necessario utilizzare portafogli bitcoin che supportano il lavoro con valute legali. Il modo migliore per prelevare fondi è attraverso gli scambi di criptovaluta.

Di solito, il processo richiede circa 10-15 minuti, a volte più velocemente. Se è trascorso più tempo, scrivi al supporto tecnico del servizio e scopri qual è il motivo del ritardo. Può accadere a causa della congestione della rete di criptovaluta. In questi casi, le transazioni vengono confermate lentamente. Oppure potresti aver commesso un errore nei dati durante la compilazione della domanda. In questo caso, molto probabilmente la criptovaluta andrà irrimediabilmente persa. Pertanto, controlla i dettagli con molta attenzione.

I portafogli prendono commissioni per i loro servizi. Il loro valore può variare dall’1% al 10%, superando significativamente questo valore in rari casi. Le commissioni dipendono dalla criptovaluta che l’utente ritira, dalle sue azioni al servizio, dai metodi di prelievo e da altri fattori.

Pubblicità

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Cos'è Bitcoin e come funziona?

Cos’è Bitcoin e come funziona?

Come acquistare Monero

Come acquistare Monero (XMR)