in

Comprendi i grafici azionari

Oggi è impossibile speculare online su un asset del mercato azionario senza una perfetta padronanza dell’analisi grafica. L’interpretazione di questi grafici è infatti essenziale per qualsiasi analisi tecnica dei prezzi. Se la comprensione di questi grafici sembra ancora troppo complicata, questo articolo ti aiuterà ad acquisire alcune utili conoscenze.  

L’importanza dei grafici azionari:

Qualunque sia la piattaforma di trading o il sito di informazioni sulle azioni che utilizzi, troverai sempre grafici azionari. Questa proliferazione di grafici è in realtà dovuta all’importanza della loro interpretazione per comprendere le dinamiche che spingono un asset verso l’alto o verso il basso. Infatti una singola quotazione espressa in un dato momento non dà alcuna indicazione dell’andamento . Mentre questa stessa citazione, posizionata su un grafico, consente di conoscere questa tendenza e anche le tendenze a più lungo termine.

Pertanto, prima di effettuare qualsiasi investimento in azioni, si consiglia di osservare i dati storici dei prezzi del bene in oggetto al fine di conoscere quali sono stati i risultati della società emittente negli anni, mesi o settimane precedenti.

In breve, l’analisi del grafico azionario è il fondamento stesso dell’analisi tecnica e consente di prendere le decisioni migliori nei momenti migliori sulla base di fatti concreti e osservati in passato.

Grafica senza interruzioni:

Il grafico continuo è sicuramente il più accessibile di tutti i tipi di grafico. Quindi, è perfettamente adatto ai principianti. Sono chiamati in questo modo per il semplice motivo che la curva che indicano è continua.  

L’asse orizzontale del grafico indica il tempo e l’asse verticale indica il livello della citazione.

Questa curva continua rappresenta i prezzi di chiusura dell’asset seguiti per ogni giorno o ogni ora. Queste virgolette vengono poi unite insieme per formare una curva continua.

Grafici a barre:

I grafici a barre consentono all’investitore di conoscere più dati contemporaneamente sul prezzo dell’asset. Oltre al prezzo al momento della chiusura, indicano anche il punto più alto e più basso della sessione, nonché il prezzo di apertura.

La parte superiore di ciascuna barra corrisponde al punto più alto raggiunto e la parte inferiore al punto più basso raggiunto. La linea orizzontale a destra della barra indica il prezzo di chiusura e quella a sinistra indica il prezzo di apertura.

I grafici nelle candele giapponesi:

Questa modalità di visualizzazione è originaria del Giappone ma è stata adattata alla maggior parte dei mercati finanziari grazie alla qualità e alla quantità degli indicatori. Qui non vengono più esposte le barre ma le candele. Queste candele indicano gli stessi elementi delle barre, ovvero il prezzo di apertura, il prezzo di chiusura, i prezzi più alti e più bassi raggiunti. 

Ma questa visualizzazione consente di tenere conto anche di altri criteri di analisi. Infatti, a seconda del colore della candela indicata, è possibile sapere se il prezzo dell’asset è aumentato durante questo periodo, nel qual caso la candela è bianca o verde, o al contrario se è scesa, nel qual caso la candela è nera o rossa.

Come leggere i volumi sui grafici azionari?

La maggior parte dei grafici di borsa che ti presentiamo ti permettono anche di conoscere i volumi scambiati. Questi volumi sono espressi tramite stick posti nella parte inferiore del grafico con scala diversa da quella del tempo, ovviamente.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Analisi del prezzo delle azioni ABB

Analisi del prezzo delle azioni ABB

Supporto e resistenza: indicatore tecnico

Supporto e resistenza: indicatore tecnico