in

Cos’è una prova di frode?

Il termine “frode” è definito come un comportamento sbagliato commesso con l’obiettivo di ottenere un vantaggio illegale privando la vittima di un diritto. La frode fiscale, la frode con le carte di credito, la frode telematica e molte altre sono tutti esempi.

La condotta fraudolenta può essere perpetrata da una singola persona, un gruppo di persone o una società nel suo complesso.
Nel mondo della blockchain, il termine “prove di frode” rappresenta un metodo tecnico che è fondamentale per consentire la scalabilità delle blockchain (per esempio, attraverso lo sharding o blocchi più grandi), garantendo al contempo che i dati sulla catena siano disponibili e corretti. Le prove di frode utilizzano le Optimistic Rollup (OR) che servono due funzioni: ridurre i costi e abbassare i livelli di latenza per le applicazioni decentralizzate su una rete blockchain.

Per premiare le buone prestazioni, un sequenziatore richiesto per elaborare gli OR deve fornire una prova di frode con il suo lavoro. I sequenziatori sono compensati finanziariamente per l’esecuzione di rollup secondo le regole di consenso, e sono penalizzati monetariamente per la loro violazione, perdendo la loro prova di frode.
Le prove di frode di transizione di stato funzionano bene, ma si basano su un presupposto cruciale che tutti i dati del blocco siano disponibili.

È impossibile stabilire che un minatore di blocchi non è corretto se si limita a pubblicare l’intestazione del blocco senza i contenuti corretti.
Inoltre, anche se il 99% dei dati è accessibile, il restante 1% può essere richiesto per stabilire la validità di un blocco, dato che richiediamo la completa disponibilità dei dati. Questa è una necessità rigorosa per la convalida del blocco perché i dati potrebbero essere inaccessibili per una varietà di ragioni, non solo per i nodi malevoli.

Rendere l’indisponibilità dei dati difficile per un nodo disonesto è la soluzione appropriata.
La scalabilità delle blockchain pubbliche richiede l’uso di prove di frode e codici di cancellazione. Essi permettono ai nodi leggeri di prendere le proprie decisioni su quali blocchi rifiutare senza dover fare affidamento su una pluralità di nodi completi affidabili.
Anche se brevi prove di conoscenza zero potessero essere usate per confermare la correttezza, un intruso/scammer che la fa franca pubblicizzando blocchi inaccessibili e facendoli includere nella catena è ancora un grosso problema, perché impedisce a tutti gli altri validatori di calcolare completamente lo stato o fare blocchi che comunicano con la parte dello stato che non è più disponibile.
Le prove di frode mostrano che una transizione di stato è stata fatta in modo errato. Il vantaggio fondamentale delle prove di frode è che non sono richieste per ogni transizione di stato, ma solo quando le cose vanno male. Di conseguenza, usano meno risorse di calcolo e sono più adatti a un ambiente con limiti di scalabilità. L’interazione di questi protocolli è il loro più grande svantaggio: stabiliscono un “dialogo” tra numerosi partecipanti. Un dialogo/interazione/comunicazione richiede la presenza delle parti, in particolare della parte che denuncia la frode e permette alle altre parti di interrompere la conversazione in vari modi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
invest 00010

Cos’è ERC-1155?

bio 50

Dominique Lyone: biografia, famiglia, salario e patrimonio