in

Crypto Mining Vs Staking: cosa sono e come funzionano

Con la data di rilascio di Ethereum 2.0 che si avvicina e che alla fine sposterà la rete su Ethereum staking, la competizione tra crypto mining e staking è più rilevante che mai.

La data di fusione di Ethereum è più vicina che mai agli investitori di speculare sul drammatico impatto sul funzionamento di Ethereum nel suo complesso e su come funzionerà il meccanismo di puntata di Ethereum sotto il consenso PoS.

Ora è importante discutere la differenza tra crypto mining e staking e il loro impatto su larga scala.

Mining e staking sono i due metodi più comuni per convalidare le transazioni e proteggere la blockchain, ma cosa separa i due?

Crypto Mining vs staking

Quando si tratta di mining vs staking, le differenze derivano dagli algoritmi utilizzati per aggiungere nuovi blocchi.

Il mining di criptovalute deriva dal suo meccanismo proof-of-work.

In questo sistema decentralizzato, il “lavoro” è l’estrazione mineraria. I minatori competeranno per risolvere un puzzle complesso per l’hash, che cambia a seconda della difficoltà della rete. Questo aiuta a proteggere la rete e impedire ai malintenzionati di dirottare la rete, oltre a raggiungere il consenso per la rete decentralizzata.

Il crypto staking ha obiettivi simili al mining in termini di convalida delle transazioni e raggiungimento del consenso. Il suo meccanismo proof-of-stake è stato utilizzato per la prima volta come alternativa alla proof-of-work.

La differenza deriva dai mezzi per questi fini.

I minatori useranno l’hash power nel loro tentativo di estrarre con successo un blocco, utilizzando una GPU o un ASIC di mining Intel Bitcoin per farlo. Possono anche utilizzare GPU NVIDIA RTX serie 40 per condurre il mining gratuito di Bitcoin.

Al contrario, lo staking richiede ai possessori di criptovaluta di “puntare” le loro monete. Gli utenti bloccheranno le loro monete per un periodo fisso in cui non possono ritirare i loro beni, rendendoli illiquidi.

Ad esempio, durante l’avvio di crypto.com staking, gli utenti dovranno bloccare la loro criptovaluta con lo scambio per guadagnare interessi su di esso per la durata prescritta.

La rete sceglierà quindi i validatori per ciascun blocco, a seconda delle dimensioni e del tempo di un nodo. Rispetto al mining di criptovalute, ciò richiede una quantità significativamente inferiore di energia.

Sia l’estrazione che lo staking hanno anche vari vantaggi e svantaggi. Il mining rimane un metodo affidabile per le criptovalute di successo, dato il suo uso in Ethereum e bitcoin per molti anni. Tuttavia, i requisiti hardware sono spesso costosi e inefficienti dal punto di vista energetico.

Lo staking rende più facile per i titolari guadagnare rendimenti sui loro beni, senza raccogliere critiche per il suo impatto ambientale. Molti scambi di criptovaluta, come Binance o Coinbase, consentono persino agli utenti di puntare direttamente dalle loro piattaforme. Alcuni detentori, tuttavia, potrebbero sentirsi a disagio nel bloccare i loro asset in staking per un periodo fisso, specialmente nei periodi di volatilità.

Crypto Mining vs Staking profitti e ricompense

Data la pletora di variabili tra criptovalute che utilizzano proof-of-work e proof-of-stake, affermare che uno di mining o staking è più redditizio è piuttosto difficile.

Ciò è particolarmente vero data la prevalenza del pooling in entrambi i sistemi. I minatori e gli staker possono contribuire con hash power o asset ai loro rispettivi “pool”, per guadagnare proporzioni più piccole, ma più coerenti, di ricompense di blocco.

Per quanto riguarda le variabili, il mining può avere ricompense più elevate, ma questo può essere compensato dai costi di avvio dell’hardware e dall’elettricità necessaria per il processo. I premi di puntata varieranno anche a seconda di quanto tempo “blocchi” i tuoi beni, con un’elevata volatilità che potenzialmente colpisce questi profitti.

Sia il mining che lo staking premiano i loro utenti con la criptovaluta nativa della rete. Le ricompense del blocco dipendono dalla criptovaluta e dalla sua tokenomics.

Crypto Mining Coins vs Staking Coins

La maggior parte del mercato totale delle criptovalute è dominato da monete che utilizzano il mining, in gran parte a causa del dominio di bitcoin ed Ethereum. Queste due monete costituiscono rispettivamente il 41,89% e il 17,05% della capitalizzazione di mercato totale. Dogecoin utilizza anche il mining di criptovalute.

Tuttavia, Ethereum si trasferirà presto su un sistema proof-of-stake con Ethereum 2.0. Il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha anche recentemente suggerito che Dogecoin dovrebbe trasferirsi anche alla proof-of-stake. La data di fusione è già stata annunciata con gli utenti che anticipano i cambiamenti nei prezzi del gas ethereum dopo la fusione.

Artisti del calibro di BNB, Solana, Cardano e Polkadot sono anche tra le più grandi criptovalute che utilizzano lo staking per proteggere le loro reti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
invest crypto 27

Token personalizzati su MetaMask: ecco come aggiungerli

invest crypto 35

Chi possiede più Shiba Inu (SHIB)?