in

Crypto Spot Trading: cos’è e come funziona

Esistono diversi tipi di trading che gli utenti di scambio possono sfruttare quando si tratta di trading di criptovalute, ma il trading spot di criptovalute è l’opzione più semplice e ovvia per coloro che sono nuovi sul mercato.

In breve, il mercato spot per le criptovalute è la raccolta di scambi su cui i trader sono in grado di acquistare e vendere asset crittografici con regolamento immediato.

Ci sono tre componenti chiave del trading spot crittografico: l’acquirente, il venditore e il libro degli ordini.

L’idea è che un trader sarà in grado di ottenere un profitto da questo tipo di operazioni a lungo termine acquistando quando il prezzo di un asset crittografico è basso e vendendo dopo che c’è stato un aumento del tasso di cambio con altre attività.

Cos’è un Crypto Order Book?

Mentre gli acquirenti e i venditori nel mercato spot crittografico sono autoesplicativi, il libro degli ordini può essere un po ‘più difficile da visualizzare senza visitare un vero scambio crittografico.

Il portafoglio ordini è effettivamente gli attuali ordini di acquisto e vendita che sono disponibili per i trader per assumere uno scambio.

Esistono due diversi tipi di ordini che possono essere inseriti nel libro: ordini di acquisto e ordini di vendita. Gli ordini di acquisto verranno visualizzati in verde, mentre gli ordini di vendita saranno visualizzati in rosso. Gli utenti di Exchange hanno la possibilità di accettare un ordine che è già nel libro degli ordini o di creare un nuovo ordine proprio a un prezzo diverso.

Va notato che il trading over-the-counter (OTC) è anche un tipo di trading spot, ma funziona in modo leggermente diverso dal trading tradizionale su scambi centralizzati. Ad esempio, c’è meno trasparenza a causa della mancanza di informazioni pubbliche sulle operazioni eseguite.

Quali sono i migliori scambi per il trading spot di criptovalute?

Nei primi giorni della criptovaluta, tutti gli scambi erano basati sul trading spot. In questi giorni, la maggior parte del trading avviene su varie piattaforme di trading di derivati.

Detto questo, la maggior parte di questi scambi basati su derivati offre anche trading spot ai propri utenti.

Tre dei migliori scambi crittografici che offrono trading spot ai loro utenti in questo momento sono Coinbase Pro, Binance e Kraken. Uno di questi tre scambi sarà l’opzione migliore per il trading spot crittografico nella maggior parte dei paesi del mondo; Tuttavia, l’opzione specifica che è meglio per te dipenderà da una varietà di fattori come la disponibilità di determinate risorse crittografiche per il trading e il livello di liquidità disponibile per le tue coppie di trading preferite su ciascuna piattaforma. Va anche notato che coloro che desiderano utilizzare Binance negli Stati Uniti dovranno optare per l’offerta specializzata Binance US.

Coinbase Pro

  • Opzione superiore per trader di criptovalute esperti
  • Commissioni di trading drasticamente più basse
  • Piattaforma più potente per il trading
  • Stessa selezione diversificata di monete del normale Coinbase

Kraken

  • Scambio affidabile
  • Supporta molte diverse opzioni di finanziamento
  • Accetta utenti da tutto il mondo
  • Alto volume di trading

Binance

  • Facile processo di registrazione
  • Le commissioni di transazione più basse di qualsiasi scambio principale
  • 175+ diverse risorse digitali disponibili
  • Depositi gratuiti

Puoi fare trading spot di criptovalute su scambi decentralizzati?

Uno degli sviluppi più recenti nel mondo del trading spot crittografico è stato lo sviluppo di scambi decentralizzati. Questi tipi di scambi consentono agli utenti di scambiare risorse crittografiche tra loro senza dover riporre alcuna fiducia in un custode di fondi di terze parti. Negli scambi tradizionali e centralizzati, gli utenti di solito devono consegnare la custodia dei loro fondi crittografici nelle mani di una terza parte centralizzata; Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui il trading non custodiale è possibile tramite piattaforme centralizzate.

La vera differenza quando si tratta di scambi decentralizzati è che le piattaforme più avanzate non hanno un proprio portafoglio ordini. Ad esempio, Uniswap, che è lo scambio decentralizzato più noto sul mercato, funziona su un sistema di riserve depositate in contratti intelligenti dai fornitori di liquidità invece di abbinare gli ordini di acquisto e vendita effettuati nel tempo.

Nonostante la mancanza di un portafoglio ordini, gli scambi decentralizzati alimentati da fornitori di liquidità, come Uniswap, possono ancora essere definiti come crypto spot trading perché le risorse crittografiche acquistate dallo scambio vengono immediatamente consegnate all’acquirente. Detto questo, va notato che ci sono ancora alcuni tipi di scambi decentralizzati, come Bisq, che utilizzano libri degli ordini più tradizionali. Tuttavia, come ha dimostrato il caso contro EtherDelta, è importante che un portafoglio ordini utilizzato in uno scambio decentralizzato non sia un punto di centralizzazione che può essere preso di mira dalle autorità di regolamentazione.

Differenze tra trading spot e trading di futures in criptovaluta?

La principale alternativa al trading spot crittografico è nota come trading di futures. Nel mercato dei futures, un trader sta scommettendo su un derivato del proprio asset crittografico di scelta piuttosto che assumere direttamente la proprietà dell’asset. Nel corso del tempo, il trading di derivati è diventato molto più popolare del tradizionale trading spot nel mercato delle criptovalute, almeno per coloro che sono più interessati a speculare sulle oscillazioni dei prezzi a breve termine piuttosto che detenere una particolare criptovaluta a lungo termine.

BitMEX è un utile scambio di esempio da utilizzare quando si parla di trading di derivati perché questa piattaforma non offre affatto il trading spot. Gli utenti sono in grado di depositare e prelevare bitcoin da e verso la piattaforma, e questa è l’unica risorsa che può essere utilizzata per il trading. Detto questo, ci sono un’ampia varietà di diversi derivati di asset crittografici che possono essere scambiati sulla piattaforma.

Invece di scambiare bitcoin per un altro asset crittografico, gli utenti possono scommettere sui futuri movimenti di prezzo dell’asset crittografico piazzando una scommessa con le loro partecipazioni bitcoin. Il commercio è collateralizzato con bitcoin piuttosto che l’utente riceve effettivamente una delle risorse crittografiche alternative nel proprio conto di scambio. Oltre a scommettere sui movimenti di prezzo delle attività non bitcoin, gli utenti sono anche in grado di ottenere una maggiore esposizione alle oscillazioni dei prezzi di bitcoin attraverso l’uso del trading con leva finanziaria.

Va notato che il trading di futures è noto per essere più rischioso del semplice trading spot crittografico, soprattutto quando aumenta la quantità di leva utilizzata con leva, poiché i trader possono ottenere un margine chiamato e perdere tutte le loro garanzie. Proprio come il trading spot crittografico, ci sono anche varie piattaforme che consentono il trading di futures in modo decentralizzato.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pexels alphatradezone 5833756

Piattaforme DeFi adatte ai principianti di criptovalute

pexels monstera 7412098

Come ottenere criptovaluta gratuitamente: guida passo passo