in

Da che cosa deriva il valore di Bitcoin

Per iniziare, un fattore che ha influenzato l’aumento e la caduta del valore di Bitcoin come testimoniato nel corso degli anni è la percezione del pubblico. Le percezioni sono per lo più modellate dai titoli delle notizie.

Per la maggior parte, quando i media si concentrano sulla volatilità di Bitcoin con discorsi su eventi come il recente giro di vite della Banca centrale cinese sulle criptovalute, il mercato va nel panico.

Prevale una percezione negativa e il prezzo del bitcoin scende mentre le persone si fanno prendere dal panico vendendo.

Allo stesso modo, quando i media parlano di come i milionari Bitcoin siano in aumento, il mercato esplode e la domanda sale. Pertanto, ciò che i media trasmettono su bitcoin ha un impatto sul suo prezzo e quindi sulla sua valutazione complessiva.

Domanda di Bitcoin

Come nel caso della maggior parte delle materie prime, un aumento della domanda causerà un aumento del suo valore.

Ciò che determina la domanda di bitcoin è un po ‘complicato, ma un fattore che rimane rilevante è quante persone lo vogliono rispetto ad altri asset.

Ad esempio, mentre l’oro era una volta molto richiesto a causa del suo status di riserva di valore finale, da allora la domanda è diminuita nel tempo con l’aumento di risorse digitali come Bitcoin che imitano le caratteristiche dell’oro.

Allo stesso modo, la domanda di Bitcoin e quindi il suo valore è guidato dalla necessità nel mercato di una valuta autonoma decentralizzata che offra un maggiore controllo rispetto alle alternative fiat.

Dopotutto, Bitcoin è emerso durante la crisi finanziaria del 2008 come una tecnologia che consente a chiunque di essere la propria banca libera dal controllo di terzi.

Mentre molte criptovalute offrono caratteristiche simili, Bitcoin rimane la criptovaluta più provata e testata e quindi quella con la maggiore domanda. Per questo motivo, Bitcoin vanta la più grande valutazione di mercato nello spazio crittografico.

L’offerta deflazionistica di Bitcoin

Allo stesso modo, l’offerta di bitcoin rispetto a quanto viene richiesto avrà un impatto sulla sua valutazione.

L’offerta di bitcoin è limitata in quanto la loro offerta totale è limitata a 21 milioni di monete. Pertanto, poiché sempre più persone richiedono bitcoin e si allontanano dalla tirannia delle valute legali, il prezzo aumenta perché ci sono semplicemente meno unità da acquistare.

Ad esempio, se una persona fosse disposta ad acquistare 0,1 bitcoin a $ 100 e poi arrivasse un’altra persona e volesse acquistare lo stesso importo, il prezzo aumenterebbe molto probabilmente perché semplicemente non c’è abbastanza volume di bitcoin per entrambi. Bitcoin dispone anche di un sistema di approvvigionamento deflazionistico integrato nella sua infrastruttura.

Dato che nuovi bitcoin vengono prodotti e distribuiti per la prima volta ai minatori come ricompensa per il loro lavoro, il prossimo lotto di premi bitcoin viene dimezzato ogni 210.000 blocchi estratti che sono all’incirca ogni quattro anni. Questo meccanismo deflazionistico riduce l’offerta di bitcoin nel tempo, aumentandone così il prezzo.

Costi di produzione

Anche i costi di produzione di Bitcoin hanno un impatto sulla valutazione. Dato che i minatori sono responsabili della salvaguardia della rete, attraverso le transazioni di compensazione, sostengono gran parte del costo della produzione di nuovi bitcoin in circolazione. Poiché bitcoin è una blockchain proof of work, questo processo di produzione è ad alta intensità energetica.

Il costo dell’elettricità determina la disponibilità dei minatori sulla rete Bitcoin. Con più minatori nella rete, il tasso di hash di Bitcoin o la potenza di calcolo aumenta. Ciò rende la rete più stabile e con la stabilità aumenta la fiducia in Bitcoin tra il pubblico in generale. Ciò porta a un aumento del prezzo e della valutazione. Con l’aumento dei costi di produzione, meno minatori sono disposti a partecipare e quindi la rete diventa meno stabile.

L’aumento dei costi di mining ha portato ad alcuni eventi degni di nota negli ultimi mesi in cui il tasso di hash e il prezzo di Bitcoin sono diminuiti all’annuncio della Cina di vietare tutto ciò che riguarda le criptovalute.

Regolamento

Il prezzo di Bitcoin è anche influenzato dall’idea se un governo legalizzerà e regolerà il bitcoin o lo vieterà. La regolamentazione influisce sulla sua valutazione in quanto le nuove normative forniscono un senso di sicurezza ai nuovi investitori che poi salgono sul mercato per paura di perdere un’opportunità.

Allo stesso modo, quando i regolatori emettono divieti generali sull’industria delle criptovalute, il prezzo e la valutazione di Bitcoin sono influenzati dal panico del mercato e vendono le loro posizioni.

Tutto porta alla domanda e all’offerta

Come per molte attività, il valore di Bitcoin si riduce alla domanda e all’offerta. Man mano che le persone si allontanano dai sistemi fiat a favore di criptovalute decentralizzate, la domanda e la valutazione di bitcoin aumenteranno.

L’offerta rimane limitata a causa delle rigide condizioni del protocollo che regolano quanti bitcoin possono essere estratti. Inoltre, i costi di produzione sono elevati e aumentano nel tempo, portando a un minor numero di minatori partecipanti. Inoltre, con l’aumento della difficoltà richiesta per estrarre nuovi blocchi sulla blockchain, solo i minatori con le attrezzature più sofisticate saranno in grado di partecipare alla rete.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pexels anna shvets 6664189

Token sintetici: cosa sono e come funzionano

pexels kindel media 8327034

Il punto di vista di un biologo sulla finanza decentralizzata (DeFi)