in

La crisi ci fa un regalo!

La crisi economica che il mondo sta attraversando non ha lasciato tregua neanche in questo periodo di vacanze.
Consumi in calo, spese che si contraggono, grandi magazzini e piccoli negozi costretti ad anticipare i saldi nel tentativo di stimolare un consumo in continua discesa.

Insomma una vera e propria disfatta economica che ha reso il Natale degli italiani, e non solo, molto più sobrio ed all’insegna del risparmio.
Tuttavia a Natale si è tutti più buoni e quindi anche la crisi internazionale ha deciso di farci un regalo.
Stando, infatti, agli ultimi dati sembra che il prezzo della benzina sia in continua discesa, per la gioia dei consumatori. Il motivo è da ricercare nella brusca frenata del prezzo del petrolio che ha fatto scendere il costo del carburante al di sotto di un euro, un vero e proprio record.

Gli sconti maggiori interessano soprattutto alcune compagnie, coma ad esempio l’Agip che, per la fomula iperself, ovvero quella che consente di fare benzina da soli negli orari di chiusura, ha concesso un ulteriore sconto di sei centesimi.
Dalla scorsa estate, quindi, il prezzo della benzina è in costante diminuzione e si calcola che il risparmio si aggiri attualmente intorno ai 25 euro per pieno, con un risparmio per benzina e gasolio di circa 1, 11 e 1,06 euro al litro.

L’Italia quindi si adegua a quanto già si era verificato nei mesi scorsi in Francia, dove la benzina senza piombo viene venduta a meno di un euro al litro, adeguandosi così alle tariffe che veivano praticate nel 2004.
Soddisfatte le associazioni dei consumatori, le quali hanno calcolato che negli ultimi tempi il prezzo della benzina sulla rete distributiva nazionale è passato da un piocco di 1,58 euro a 1,09-1,10 euro al litro, con un risparmio di circa 50 centesimi di euro.

Insomma almeno per una volta una buona notizia.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Opinioni?Son sempre attendibili?

jumpstory download20200925 101002

Redditi italiani in aumento