in

Maker e Taker: tutto sulle commissioni sugli scambi di criptovalute?

Per dirla semplicemente, le commissioni Maker sono le commissioni addebitate alla persona che inserisce l’ordine sul libro.

L’ordine deve essere uno che non è già in grado di essere evaso. In sostanza questo significa che aggiungono più denaro allo scambio perché sono un’altra persona che cerca di acquistare, ma stanno creando un nuovo ordine piuttosto che acquistare beni che qualcun altro ha già in vendita.

Nel complesso, questo significa più soldi per lo scambio perché piuttosto che prendere un ordine dal libro acquistandolo a quel prezzo, c’è un nuovo ordine oltre a quelli già sui libri.

Cosa sono le commissioni per gli acquirenti?

Come avrai ipotizzato dalla sezione sulle commissioni del produttore, le commissioni di Taker sono le commissioni addebitate alla persona che prende un ordine dal libro.

Ciò significa che stanno acquistando attività a un prezzo già disponibile in borsa, piuttosto che creare un nuovo ordine per un prezzo diverso dagli attuali prezzi di mercato.

A differenza di un ordine maker, questo ordine di acquisizione toglie liquidità dai libri contabili senza fornire nulla di nuovo, quindi l’utile netto per lo scambio è inferiore rispetto a quando si effettua un nuovo ordine per un prezzo non attualmente disponibile.

Perché sono diversi?

L’utile netto è la ragione principale per cui gli scambi spesso addebitano meno per gli ordini Maker rispetto agli ordini Taker. In effetti, alcuni scambi non addebitano commissioni per gli ordini di Maker come un modo per incentivare gli utenti a mettere più soldi sui libri.

Pensaci in questo modo, quando crei un ordine Maker, stai depositando X quantità di dollari o criptovaluta sullo scambio, aumentando la quantità di attività che hanno perché ci sono già altri ordini (per semplificarlo pensalo come un ordine / prezzo disponibile che diventa due; hai fatto un nuovo ordine). Al contrario, quando prendi un ordine che è sui libri stai diminuendo la quantità di attività disponibili (un ordine / prezzo disponibile diventerebbe zero; hai preso un ordine esistente).

Quindi, gli scambi vogliono incentivarti a mettere più ordini sui libri e quindi addebitare meno per gli ordini dei produttori, e questo crea più profitti per loro perché poi ci sono più ordini per poi guadagnare commissioni di acquisto mentre quegli ordini del produttore vengono presi.

C’è un modo per ridurre queste commissioni?

Sì! Quasi tutti gli scambi centralizzati (come Binance o Crypto.com Exchange) offrono commissioni più basse sia per le commissioni del produttore che per quelle degli acquirenti per vari motivi.

Il volume di trading è un modo per ottenere commissioni più basse, con le commissioni che scendono più il volume aumenta. Tenere il token proprietario dello scambio può anche essere un modo per ridurre le commissioni che paghi per gli ordini del creatore o dell’acquirente, di nuovo con commissioni che diminuiscono man mano che l’importo del token che detieni sale.

Alcuni scambi non offrono commissioni per i nuovi utenti per il loro primo mese.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
nft 00004

ETF Bitcoin: cos’è e come funziona

pexels pixabay 327430

Airdrop di criptovaluta: cosa sono e come averli