in

Prestiti istantanei di DeFi: cosa sono e come ottenerli

I prestiti flash nel mondo della finanza decentralizzata stanno prendendo il sopravvento con ogni applicazione decentralizzata che cerca di configurare un modo per integrare questa nuova funzionalità nella loro piattaforma.

A questo punto, è un consenso comune che l’universo DeFi è qui per rimanere.

Continuamente, i protocolli DeFi importano la maggior parte dei concetti della finanza tradizionale in un mondo decentralizzato di contratti intelligenti. I prestiti flash, tuttavia, sono tagliati da un tessuto diverso in quanto rappresentano un prestito non garantito che è praticamente inesistente nella finanza tradizionale lasciamo solo in DeFi.

Facciamo un tuffo profondo nei prestiti flash e nelle loro numerose capacità.

Cos’è un prestito flash?

In poche parole, un prestito flash nello spazio DeFi è l’equivalente di un prestito non garantito o non garantito.

Nella finanza tradizionale, i prestiti richiedono al mutuatario di presentare una qualche forma di garanzia che garantisca il prestito garantendo che il mutuatario rimborserà il prestito. Il creditore prende tempo per approvare il prestito dopo aver controllato la storia creditizia del mutuatario o aver valutato la garanzia presentata dal mutuatario.

Tuttavia, nell’universo DeFi, i prestiti flash portano a un nuovo concetto in cui un mutuatario può prendere in prestito istantaneamente l’ETH di Ethereum o altri token ERC20 per sfruttare le opportunità di arbitraggio nell’ecosistema DeFi senza garanzie.

L’intera operazione viene eseguita su contratti intelligenti progettati per eseguire un codice arbitrario subito dopo che il mutuatario ottiene il prestito, garantendo così che il prestito sia finanziato all’interno della stessa transazione. La progettazione di un prestito flash potrebbe sembrare semplice in superficie, ma richiede algoritmi complessi e sofisticati che consentano agli sviluppatori e ai trader di criptovalute di sfruttare le opportunità di arbitraggio sugli scambi decentralizzati.

Come funzionano i prestiti flash?

Il concetto di prestiti flash è stato introdotto per la prima volta nel mondo della DeFi nel 2018 da Marble (un precursore dello spazio DeFi e una banca open source). Aave e Chainlink hanno raccolto il concetto poco dopo e lo hanno portato nell’ecosistema Ethereum.

L’intero processo si svolge in una transazione in un colpo solo in cui i fondi vengono immediatamente presi in prestito senza requisiti di garanzia. Pertanto, se il mutuatario è inadempiente nel rimborsare il prestito entro il periodo stabilito, la transazione viene automaticamente annullata dal contratto intelligente.

Ad esempio, dato che ora esistono più scambi decentralizzati (DeX) sull’ecosistema Ethereum, un trader di arbitraggio può cercare tra le molte coppie di mercato su tali DeX e identificare opportunità di arbitraggio.

Successivamente, quel trader può andare su una piattaforma come Aave e ottenere un prestito flash per ETH e acquistare un token ERC 20 da un DeX, vendendolo su un secondo DeX per un prezzo più alto intascando il profitto dell’arbitraggio. Con i contratti intelligenti, l’intero processo può essere eseguito in un’unica transazione.

Perché sono necessari i prestiti flash?

Anche se i DeX sono diventati una parte enorme del movimento DeFi, la realtà è che rappresentano solo una piccola percentuale del volume complessivo degli scambi di asset crittografici.

La maggior parte del volume degli scambi e della scoperta dei prezzi avviene su scambi centralizzati. I prestiti flash creano liquidità e migliorano la scoperta dei prezzi sugli scambi decentralizzati, facendo così avanzare il movimento DeFi in generale. Con un prestito flash, un trader può ottenere profitti di arbitraggio senza mettere a rischio il proprio capitale.

I prestiti flash possono anche essere utilizzati per scambiare garanzie sui protocolli di prestito e prestito DeFi, aumentando così la qualità dell’APY guadagnato dai trader di criptovalute. Ad esempio, un trader può scambiare collaterale su una piattaforma DeFi come Compound da un collaterale sottostante (in questo caso un token ERC20 sottoperformante) a un asset collaterale di alta qualità come ETH (specialmente quando il suo prezzo sta salendo).

I prestiti flash consentono al trader di eseguire tale transazione senza dover prima rimborsare il prestito in sospeso su Compound e pagare commissioni di transazione esorbitanti. Lo scambio di garanzie aiuterà il trader a prevenire la liquidazione della propria posizione collaterale anche su Compound.

Un pericolo di un prestito flash? Attacco Flash Loan

L’adagio sui tuoi più grandi punti di forza a volte diventano la tua più grande debolezza è vero per i prestiti flash in quanto i contratti intelligenti che li rendono una realtà sono anche il loro principale punto di vulnerabilità.

Il contratto intelligente di un prestito flash può essere attaccato da attori malintenzionati per ingannare il meccanismo di prestito. Questo incidente è chiamato “attacco di prestito flash” e funziona attraverso una combinazione di tattiche che sfruttano i contratti intelligenti di prestito flash il cui codice ha scappatoie.

Ad esempio, un attore malintenzionato può prendere in prestito da un protocollo di prestito e utilizzare tali fondi in combinazione con vari tipi di tattiche manipolative del mercato per controllare il prezzo delle risorse crittografiche in breve tempo, realizzando così profitti. L’attaccante può lavorare con diversi contratti intelligenti da diversi protocolli DeFi per raggiungere il proprio obiettivo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Welfare aziendale: come scegliere i fringe benefit e novità sulla tassazione

pexels rodnae productions 8369770

Ledger Live: cos’è e come guadagnare reddito passivo