in

Quanto costa coniare un NFT?

Gli NFT sono roventi in questo momento, non ci sono dubbi.

Anche le persone che non hanno prestato molta attenzione al mondo delle criptovalute o della tecnologia blockchain stanno entrando nel vivo delle cose con gli NFT (token non fungibili) – e non è difficile capire perché!

Queste opere d’arte digitale sono facili da capire, facili da scambiare e negoziare e super facili da collezionare. Hanno davvero dato una “faccia” ai pezzi più mistificanti del mondo delle criptovalute e della tecnologia delle criptovalute in generale.

La cosa bella è che le persone non stanno solo coniando arte, stanno coniando meme , biglietti per concerti e oggetti da collezione sportivi solo per citarne alcuni.

Ma da dove vengono gli NFT? Perché le persone acquistano NFT? Come vengono creati gli NFT? Quanto costa fare un NFT?

Scaviamo un po ‘più a fondo in queste basi di seguito!

Cos’è il conio NFT? Le basi

Per dare il via, ogni singolo NFT deve essere “coniato” su una blockchain come Ethereum , un processo relativamente semplice e diretto che prevede l’utilizzo di un portafoglio di criptovaluta, alcune criptovalute e un po’ di energia.

La maggior parte dei progetti di sviluppo NFT si troverà su Ethereum, afferma 101 Blockchains , quindi ha le commissioni più comuni associate alle piattaforme blockchain.

Il portafoglio di criptovaluta che conia l’NFT deve essere in grado di accedere alla blockchain che hai selezionato (quasi sempre Ethereum in questo momento) e deve essere in grado di firmare le transazioni e gestire il saldo “on-chain”.

Un indirizzo pubblico e una chiave privata forniscono accesso e sicurezza (rispettivamente), aiutando non solo a visualizzare l’NFT per coloro che lo hanno raccolto, ma fornendo anche una forma sicura di trasferimento quando la proprietà passa da una persona all’altra.

Tutto ciò che resta da fare è in realtà coniare l’NFT stesso, che può essere fatto con un’intera varietà di risorse digitali diverse.

Il processo non è poi così diverso dal caricare qualcosa su YouTube o allegare qualcosa a un’e-mail, davvero. Basta trascinare e rilasciare l’asset nel portafoglio che stai utilizzando e creare i metadati NFT che verranno collegati in modo permanente a quell’asset sulla blockchain.

Quanto costa il conio NFT?

Proprio come gli NFT sono cresciuti negli ultimi anni per coprire una gamma di oggetti da collezione, dall’arte ai file audio e ai mondi virtuali, il costo del conio o della creazione di token non fungibili può rientrare in una gamma molto ampia, da meno di $ 1 a oltre $ 1.000, secondo Slate.

Gli artisti NFT hanno spesso discusso degli alti e bassi dei costi relativi al conio di NFT. Un creatore di NFT, Allen Gannett ha scritto una storia pubblicata su OneZero che descrive come ha realizzato quattro NFT di dipinti famosi che ha scaricato dal Metropolitan Museum of Art (gratuitamente) e poi ha dovuto spendere oltre $ 1.300 in tasse di conio.

Molti popolari portafogli NFT ti permetteranno di coniare in modo completamente gratuito, anche se alcuni addebiteranno una commissione di base compresa tra $ 70 e $ 120 per aiutarti a partire con il piede giusto.

Tuttavia, durante le ore di punta, i costi sono aumentati fino a $ 200-300 … Ho persino sentito che una volta qualcuno ha provato a coniare un NFT su Rarible per $ 600,00.

Questo è il motivo per cui è così importante fare davvero le tue ricerche e la dovuta diligenza quando cerchi una nuova piattaforma per coniare il tuo NFT in primo luogo.

Ti consigliamo di trovare un sistema che sia abbastanza facile da usare, che sia davvero sicuro e sicuro con cui effettuare transazioni, ma che non ti assorbirà nemmeno quando arriverà il momento di mettere in funzione il tuo nuovo NFT.

Un oceano di tariffe diverse

I minatori NFT, come osserva Slate, spesso devono pagare le commissioni in anticipo, mentre alcune piattaforme fanno pagare agli artisti una percentuale, come il 3%, del prezzo di vendita finale per un NFT che hanno creato.

Per altri minatori, il costo del conio è minimo. Il regista Alex Ramirez-Mallis ha dichiarato al New York Post di aver pagato una commissione una tantum, $ 150, per creare un account che gli permettesse di coniare un numero illimitato di NFT gratuitamente sulla piattaforma OpenSea. Anche altre piattaforme, come Valuables by Cent, non richiedono ai minatori di pagare commissioni.

Altri non addebitano commissioni esclusivamente per coniare NFT sulla loro piattaforma, ma le commissioni entrano se vuoi mettere in vendita la tua NFT.

D’altro canto, piattaforme come Rarible addebitano commissioni di conio per NFT che molti hanno definito esorbitanti. Super Crypto News riporta che su Rarible può costare quasi $ 700 solo per creare una collezione NFT iniziale.

Questo è nella fascia alta.

Secondo Nerds Chalk, un analista ha condiviso che su Ethereum, l’host più popolare per NFT, o blockchain, il minimo che pagherai per coniare un NFT è di circa $ 70. Altri analisti di criptovaluta affermano che coniare un’opera d’arte digitale NFT può essere spesso gratuito con un costo compreso tra $ 70 e $ 100, secondo The Art Newspaper .

In generale, tuttavia, molti fattori entrano in gioco quando si determina il costo del conio di un NFT. Differiscono su un gran numero di piattaforme di conio.

Oltre alle piattaforme di cui sopra, altri famosi facilitatori di conio includono BakerySwap, Foundation, Nifty Gateway, Enjin Marketplace, Super Rare, Atomic Market e KnownOrigin – e questo è solo un piccolo esempio.

Anche le commissioni di transazione su piattaforme diverse variano e di solito entrano in gioco quando si calcola il costo di conio. Quando si tratta di questo, dipende dalla blockchain.

Perché i costi di conio sono così volatili?

Dopo l’attivazione della NFT, tuttavia, dovrai pagare costi di conio extra chiamati ” tassa del gas ” sulla rete Ethereum.

Ethereum addebita una commissione per gestire le transazioni e creare contratti sulla blockchain stessa, una commissione che chiamano “tassa del gas” – una commissione che viene trasferita direttamente ai minatori che stanno pompando la potenza di calcolo necessaria per verificare le transazioni in primo luogo.

Fondamentalmente, stai pagando per la potenza del computer, l’elettricità, necessaria alla blockchain per creare l’NFT, afferma CryptoVantage .

Dovrai assicurarti di avere almeno un po’ di ETH nel tuo portafoglio crittografico che contiene il tuo NFT in modo da poter mantenere la “tassa del gas”, specialmente se hai intenzione di aggiornare i prezzi, elencando pezzi per vendita e generalmente solo transazioni con questi oggetti da collezione.

Sapere esattamente quanto dovrai spendere per la tassa del gas ETH è un po’ un gioco di ipotesi fino a quando non arriva la “bolletta del gas” effettiva. (Di solito, c’è un’opzione di velocità. Se vuoi che il tuo NFT venga coniato rapidamente, costa di più, ma se hai pazienza, opta per l’opzione più lenta e più conveniente.)

Questo perché mentre la quantità di gas necessaria per completare le transazioni di successo sulla blockchain di Ethereum è un numero costante, i prezzi per ogni bit di gas possono variare notevolmente da un momento all’altro, specialmente quando la blockchain di Ethereum viene congestionata o c’è un molta attività.

Combina questo con il fatto che gli NFT sono una transazione molto più complicata sulla blockchain, che richiede più potenza di calcolo e più “gas”, e questo è sicuramente qualcosa a cui vorrai prestare attenzione.

Alcune persone aspettano fino alle 3 del mattino, quando il traffico rallenta, per coniare i loro NFT a un costo inferiore. Questo articolo entra in ulteriori dettagli, “Commissioni del gas NFT e come non farsi derubare”.

Alla fine della giornata, però, tuffarsi a capofitto nel mondo delle NFT – specialmente come creatore, collezionista o commerciante – sta diventando molto più facile di quanto non fosse anche solo pochi mesi fa. Se sei un principiante del gioco, dai un’occhiata alla nostra guida per principianti agli NFT, e se vuoi essere un collezionista serio , questo articolo è per te.

Aspettati che strumenti e piattaforme per il conio e la transazione (per non parlare della sicurezza) di NFT diventino molto più sofisticati e più facili (per non dire convenienti) da usare negli anni a venire!

Cose da considerare oggi

La maggior parte delle piattaforme di trading NFT, secondo Business Insider , sfrutta queste commissioni sul gas per essere più convenienti durante la convalida delle transazioni blockchain.

Diversi rapporti suggeriscono che i prezzi del gas per Ethereum sono i più bassi il sabato e la domenica. La rete è più trafficata a metà settimana, quindi le tariffe del gas tendono ad essere più alte sia il martedì che il giovedì.

Questa volatilità ha portato allo sviluppo di strumenti gratuiti per aiutare i creatori, gli acquirenti e i venditori di NFT a prevedere il tasso di gas delle blockchain durante diversi giorni e orari della settimana, afferma NFT Evening. Alcuni di questi strumenti popolari includono Ethereum Price , GasNow e NFT Gas Station .

La commissione del gas dipende anche dalla quantità e dal tipo di calcoli richiesti dalla blockchain per verificare una transazione NFT , afferma NFT Evening . Costerà di più coniare un NFT più complesso.

Le fluttuazioni delle commissioni NFT possono ridurre i profitti sia dei creatori che degli acquirenti NFT che mirano a vendere alla fine le NFT che ora possiedono. Ancora una volta, le tasse del gas non sono le uniche tasse che fanno variare notevolmente il costo del conio di un NFT.

Ci sono anche commissioni legate alla vendita e all’acquisto di esse, specialmente quando ci sono commissioni di conversione utilizzate tra diverse criptovalute utilizzate sul mercato NFT, come Ether o Bitcoin.

Il livello della domanda per le transazioni blockchain fa fluttuare le commissioni del gas. A giugno 2021, il costo medio del gas era di $ 70, secondo 101 Blockchains.

Altre commissioni associate a NFT Art

Le persone che non hanno familiarità con le blockchain potrebbero trovare tutto molto scoraggiante, ma il modo in cui vengono addebitate le tue commissioni non è diverso dai modi più banali di acquistare e vendere su luoghi come Amazon, eBay ed Etsy.

In anticipo:

Ci sono costi coinvolti nel conio della NFT e costi coinvolti nella gestione del mercato per l’azienda. Calcoleranno quanto costano questi costi per NFT, quindi aggiungeranno il loro margine di profitto e tu lo pagherai per far coniare l’arte. Lo paghi anche se non si vende. Tuttavia, la regola generale è che paghi zero o commissioni minime quando acquisti, vendi e fai trading in seguito.

Per sale:

Un mercato prenderà il colpo iniziale di coniare l’NFT, ma prenderà una percentuale maggiore della vendita rispetto a sopra quando l’arte vende. Dovrai anche fare attenzione a numerose altre commissioni che possono aggiungere a tutto ciò che acquisti, vendi o scambi. Non sono loro a essere loschi; sono un business, stanno fornendo un servizio a te e ad altri e meritano anche di realizzare un profitto.

Sottoscrizione:

Anche questa è una combinazione di quanto sopra. Un marketplace ti addebiterà una tariffa mensile per darti il ​​diritto di vendere sulla loro piattaforma invece di addebitarti in anticipo per ogni pezzo. Poiché ti addebitano un canone mensile, le commissioni per vendita dovrebbero essere molto più basse.

Potresti anche scoprire che ogni marketplace offrirà combinazioni di quanto sopra per soddisfare le tue esigenze, come un account standard, che puoi aggiornare a un account Pro se diventi un venditore regolare.  

Il contesto è tutto e quel contesto determinerà quale opzione è la migliore per te. Ad esempio, chiunque può andare su eBay e vendere una delle sue felpe di seconda mano. Mettere l’oggetto su eBay non costa nulla, ma ti addebiteranno una commissione di vendita.

Tuttavia, se stai acquistando 1000 felpe dalla Cina per venderle, avrai bisogno di un account aziendale eBay. Paghi una quota di abbonamento mensile, ma le commissioni di vendita sono molto più basse.

I mercati NFT sono nuovi e si svilupperanno rapidamente, ma il modo in cui ti addebitano è piuttosto standard e questo non dovrebbe cambiare troppo.

Se pensi di avere quello che serve per diventare la prossima grande cosa nel mercato NFT, allora ti consiglio caldamente di iniziare da qui e imparare come diventare un artista digitale NFT.

Esempi del mondo reale

Se sei WWE, possono permettersi di fare quello che vogliono, possono fare NFT di tutti i loro migliori wrestler e venderanno. Tuttavia, probabilmente avranno stretto un accordo con un’azienda che non sarà disponibile al grande pubblico come noi.

Inoltre, con il successo di NFT delle influenze di YouTube come Logan Paul , scoprirai che i mercati daranno la caccia a influencer e celebrità poiché hanno già un marchio e follower da “sfruttare”.

Per noi persone normali, dovremo produrre arte buona o interessante e vendere sui mercati alle loro tariffe standard.

Puoi aprire un conto Opensea che consente edizioni illimitate di NFT per circa $ 100 a $ 150, che è un costo di apertura ragionevole per la maggior parte delle persone. Ovviamente, questi importi variano notevolmente.

Più di recente, ho coniato NFT su Foundation e i costi totali sono stati in media di circa $ 120, ma ho visto altri artisti pagare fino a $ 400 durante un periodo di conio pesante.

Dai un’occhiata ai miei NFT collettivi di KAMP qui su Foundation e Rarible

Quindi dopo tutti questi costi pensi che sia possibile fare soldi? Alcune persone fanno davvero bene, e altre hanno perso enormi quantità. Questa piccola guida su come fare soldi con gli NFT dovrebbe aiutarti, e dovrei menzionare che probabilmente non otterrai alcuna trazione senza una solida presenza sui social media, quindi devi leggere questo.

Pensieri finali

Se hai un seguito dedicato su YouTube, Facebook, Twitter, Tick Tock, ecc. e hai venduto loro cose come magliette, badge o libri.

Allora dovresti assolutamente provare a vendergli NFT. Dato che stai principalmente cercando di vendere solo al tuo pubblico esperto, dovresti cercare un posto che coniare i tuoi NFT per la minor quantità di denaro e avere le commissioni di vendita più basse.

Questo perché hai un mercato già pronto.

Tuttavia, se stai cercando di vendere al pubblico in generale, dovrai trovare un mercato adatto alle tue esigenze. Non si tratta solo di cercare i costi e le commissioni iniziali più bassi… è necessario massimizzare le possibilità di effettuare una vendita.

Faresti meglio a vendere su un grande mercato, dove molte persone vedranno la tua arte. Piuttosto che pagare commissioni potenzialmente inferiori, ma meno persone vedono la tua opera d’arte.

Oh, a proposito, dovrei dire che il copyright è diventato un grosso problema con gli NFT, e devi conoscere le basi in modo da non finire nei guai o essere coinvolto in una causa lungo la strada. Si prega di leggere questo articolo sul copyright prima di procedere!

A parte quella buona fortuna là fuori! E se la creazione di NFT non fa per te, forse la raccolta lo è… questo ti consentirà di accelerare rapidamente.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carlos Nicholas Fernandes: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Carlos Nicholas Fernandes: biografia, famiglia, salario e patrimonio

Che cos’è un NFT?

Che cos’è un NFT?