in

Questi 5 ETF sui dividendi sono i migliori amici di un pensionato

I pensionati amano le azioni con dividendi perché producono flusso di cassa, ma il rendimento non è l’unica cosa che devi considerare. È anche importante comprendere la qualità, il rischio e il potenziale di crescita delle azioni nella tua allocazione. Esistono diversi approcci validi, a seconda delle esigenze di investimento e della tolleranza al rischio.

Indipendentemente da ciò a cui dai la priorità, c’è un ottimo ETF sui dividendi per quella nicchia.

1. Vanguard High Dividend Yield

L’ETF Vanguard High Dividend Yield (NYSEMKT:VYM) è uno dei fondi più popolari e diretti nel settore ad alto rendimento. Il management del fondo seleziona circa 400 titoli con sede negli Stati Uniti che hanno i dividendi previsti più alti per il prossimo anno ed è ponderato in base alla capitalizzazione di mercato.

Esclude anche i REIT,che tendono ad essere sovrarappresentati nei fondi di dividendi.

Questo fondo Vanguard ha un rapporto di spesa dello 0,06% e paga un buon rendimento di distribuzione del 2,71%. La metodologia non esamina la qualità o la stabilità allo stesso modo, ma il reddito corrente è impossibile da ignorare. Invece, riduce il rischio attraverso la diversificazione. È più fortemente inclinato verso i titoli finanziari e di beni di consumo di base rispetto ad alcuni degli altri fondi in questo elenco.

2. FlexShares Quality Dividend Index Fund

Il FlexShares Quality Dividend Index Fund ( NYSEMKT: QDF) è una buona opzione per i pensionati avversi al rischio che danno priorità alla stabilità. I gestori del fondo selezionano i titoli in base a caratteristiche di qualità come la solidità del bilancio, la stabilità del flusso di cassa, l’efficienza e la politica dei dividendi. L’allocazione risultante è di circa 130 titoli che offrono un rendimento da dividendi più elevato rispetto all’S & P 500, con bassi rapporti di valutazione e meno volatilità rispetto al mercato nel suo complesso.

L’affidabilità è l’ovvia forza qui, ma c’è sempre un compromesso. Il rendimento di distribuzione dell’1,85% del fondo è piuttosto basso tra gli ETF incentrati sui dividendi e potrebbe essere un po ‘inferiore alle esigenze di reddito pensionistico. Il suo rapporto di spesa dello 0,37% è piuttosto alto. Ciò significa che gli azionisti si avvicinerebbero all’1,5% di rendimento, al netto delle commissioni, e che il reddito è soggetto a tassazione.

3. WisdomTree U.S. Dividend Growth Fund

Il WisdomTree U.S. Dividend Growth Fund (NASDAQ: DGRW) adotta l’approccio dei dividendi di qualità superiore, ma si concentra sul potenziale di crescita anziché sui risultati storici. Costruisce anche alcuni limiti di allocazione per garantire che non sia sovraesposto a una singola azienda o settore. Questa metodologia si traduce in un portafoglio di 300 titoli che si inclina leggermente di più verso le società più piccole.

Questo fondo di crescita dei dividendi presenta svantaggi simili con un rapporto di spesa dello 0,28% piuttosto elevato e un rendimento di distribuzione relativamente basso dell’1,78%, ma il potenziale di crescita è attraente per i pensionati più giovani che hanno bisogno di bilanciare il reddito con la crescita. La crescita è una grande caratteristica per proteggersi dall’inflazione e proteggere il tuo stile di vita negli ultimi anni di pensionamento. L’attenzione all’espansione dei dividendi ha aiutato il fondo WisdomTree a sovraperformare l’ETF FlexShares in termini di rendimento totale sin dall’inizio.

4. iShares Dow Jones Select Dividend

L’ETF iShares Dow Jones Select Dividend ( NASDAQ:DVY) adotta un approccio diverso per ottenere rendimenti elevati. Il suo processo di selezione include valutazioni della sostenibilità dei dividendi, con l’intento di produrre flussi di cassa affidabili e in crescita. Piuttosto che essere ponderate per la capitalizzazione di mercato, le partecipazioni sono ponderate per i dividendi, il che dà la preferenza ai pagatori più forti piuttosto che alle società più grandi. L’assegnazione include anche i REIT.

Questo processo di selezione più complesso si traduce in un elevato rapporto di spesa dello 0,39%, ma la direzione del fondo lo sta attualmente giustificando con il suo rendimento di distribuzione del 3,32%. Con circa 100 titoli in portafoglio, è meno diversificato e non pone la stessa attenzione su fattori di qualità come la salute finanziaria. Tuttavia, questo fondo iShares è un’ottima scelta per i pensionati che stanno dando priorità al rendimento attuale.

5. Global X SuperDividend

Il Global X SuperDividend ETF ( NYSEMKT:SDIV) adotta un approccio più radicale. Classifica le società di tutto il mondo, compresi i mercati emergenti,in base al rendimento da dividendi. Quindi esclude le società che non soddisfano determinati criteri di liquidità e qualità e investe nei primi 100 titoli che superano i suoi schermi. Questi ricevono lo stesso peso nella sua allocazione. Le partecipazioni vengono riviste trimestralmente per valutare i cambiamenti nella politica dei dividendi e nelle prospettive.

Questo approccio approfondito richiede un elevato rapporto di spesa dello 0,59%, ma ha anche portato al notevole rendimento di distribuzione dell’8,5%. La stessa ponderazione per le azioni internazionali e le società più piccole è la forza trainante di ciò. Questa allocazione ha certamente una serie di rischi, e di conseguenza non metterei tutte le mie uova in questo paniere. Tuttavia, è un approccio unico che può aumentare il rendimento se combinato con fondi più conservativi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
invest 00007

Cosa sono i Game Channels?

investimenti 67

3 titoli sanitari che potrebbero valere una fortuna