in

Rendimenti delle criptovalute: perché sono così bassi in questo momento

Nella finanza decentralizzata (DeFi), come investitore cripto, hai l’opportunità di generare e guadagnare rendimenti sulle tue monete crittografiche prestando la tua criptovaluta. A loro volta, le tue monete crittografiche vengono quindi utilizzate per fornire prestiti agli investitori che stanno cercando di prendere in prestito criptovalute.

Quindi pagano gli interessi sul loro prestito crittografico, da cui ricevi un ritorno sotto forma di rendimento.

DeFi usa il termine rendimento, ma può significare lo stesso di interesse. Puoi confrontare i rendimenti con gli interessi che ricevi dal denaro guadagnato duramente che hai depositato nel conto di risparmio della tua banca finanziaria tradizionale.

Ci sono tre modi principali per generare rendimento:

  1. Picchettamento
  2. Estrazione di liquidità
  3. Prestare il vostro patrimonio

Dai un’occhiata a questo articolo per maggiori dettagli su come guadagnare rendimento attraverso lo staking, il mining di liquidità e il prestito.

I rendimenti a due cifre appartengono al passato?

Probabilmente no, ma per il prossimo futuro potrebbero esserlo.

Nell’anno prima che tutto crollasse, il mondo della finanza decentralizzata era in piena espansione e i numeri erano solo in aumento. A volte è stato anche possibile sfruttare qualcosa come 1000% APY per un breve periodo di tempo.

Gli alti rendimenti sono stati sicuramente la trama principale del rally 2020-2022. Oggi, non così tanto.

Senza dubbio, la DeFi è stata una delle aree in cripto che è stata colpita più duramente nella recente recessione. Con tutti gli eventi abissali che gli investitori di criptovalute hanno dovuto sopportare nel 2022, non dovrebbe sorprendere che il valore totale bloccato nei protocolli DeFi si sia ridotto massicciamente da quando il mercato complessivo delle criptovalute ha raggiunto il suo picco nel novembre 2021, con conseguenti rendimenti inferiori su tutta la linea.

Un altro evento interessante che potrebbe essere un motivo per cui non vedremo rendimenti crittografici a due cifre tornare presto, è il fatto che recentemente molti rendimenti crittografici sono scesi più vicini e persino al di sotto di ciò che il governo degli Stati Uniti paga per prendere in prestito per tre mesi.

È lecito supporre che i titoli del Tesoro che offrono un pagamento simile per un rischio molto inferiore potrebbero scoraggiare gli hedge fund e i family office dall’investire nel meraviglioso, ma rischioso, mondo delle criptovalute.

Conclusione: giorni più luminosi davanti a noi

Per le ragioni sopra menzionate, i rendimenti delle criptovalute sono molto più bassi oggi di quanto non fossero nella parte superiore del mercato rialzista poco più di un anno fa. Molte persone pensano che i giorni degli alti rendimenti siano finiti e che il sistema abbia funzionato solo quando i prezzi delle criptovalute erano a livelli record e quando era praticamente libero di prendere in prestito denaro.

Tuttavia, non passerà molto tempo prima che le criptovalute si riprendano e frantumino tutti i precedenti massimi storici. A quel punto possiamo anche aspettarci che la Fed esegua una svolta, spingendoci ancora una volta sulla strada verso la liquidità a basso costo. Una volta che questi eventi inizieranno a manifestarsi, il cryptoverse tornerà a rendimenti a due cifre in pochissimo tempo. Molto probabilmente, comunque.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pexels karolina grabowska 5980888

Previsione STEPN (GMT) 2023, 2025 e 2030

crypto 00052

Cosa succederebbe se qualcuno acquistasse tutti i Bitcoin