in

Richiedere un prestito online facilmente: ecco cosa serve

L’auto dei sogni è ancora un desiderio lontano? Occorrono urgentemente dei lavori di ristrutturazione in casa ma non si ha a disposizione la liquidità necessaria? Risolvere questi problemi spesso è più semplice di quanto sembri. Basta, ad esempio, richiedere dei prestiti online semplicemente e in pochi click. Potrai così avere a disposizione in breve tempo la somma che ti serve, rateizzare il pagamento e non dover più rinunciare ai tuoi progetti.

Cosa serve per richiedere un prestito online

Per poter richiedere un prestito personale online sono necessari diversi documenti, quali:

  • Un documento di identità valido (come ad esempio la carta di identità);
  • Il codice fiscale o la tessera sanitaria regionale o la carta dei servizi;
  • L’ultima busta paga se sei un lavoratore dipendente;
  • L’ultima dichiarazione dei redditi se sei un lavoratore autonomo;
  • L’ultimo cedolino della pensione se sei un pensionato.

Se chi ha bisogno di un prestito, invece, è un cittadino straniero, prima di inoltrare la richiesta, deve assicurarsi di avere alcune credenziali in più, ovvero avere la residenza in Italia da almeno un anno e un permesso di soggiorno valido.

Come presentare domanda per ottenere un prestito online

Una volta che si è in possesso dei documenti sopracitati, basta solo ovviamente assicurarsi di avere un pc e una connessione internet. Selezionato il creditore basterà poi solo seguire la procedura standard, ovvero:

  • Indicare i tuoi dati personali (nome, cognome, residenza, luogo e data di nascita, contatto telefonico e indirizzo email);
  • Specificare a quanto ammonta il capitale per cui si desidera ottenere un prestito;
  • Il tempo entro cui si può o si intende finire di pagare le rate, cioè bisogna indicare quante sono le rate mensili che si vuole sostenere e in quanti anni si auspica di farlo;
  • Lo scopo per cui si sta richiedendo un finanziamento, così da valutare eventualmente delle promozioni interessanti per l’acquisto.

A questo punto, compilati i vari campi e forniti tutti i documenti, si può procedere e inoltrare la richiesta all’ente di credito che, in caso emetta esito positivo, invierà il contratto all’indirizzo email fornito in fase di domanda, perché possa essere firmato digitalmente e rinviato a loro tramite posta elettronica.

Conviene fare un prestito online o in filiale?

Tendenzialmente fare un prestito in filiale o online è abbastanza indifferente se si pensa solo al punto di vista della procedura. La documentazione da presentare e il decorso, infatti, non subiscono alcun tipo di cambiamento. Quello, invece, che distingue i due tipi di domanda è la modalità con cui la liquidità viene richiesta. Per spiegarsi meglio, se si va personalmente in filiale a chiedere il prestito si dovranno considerare in anticipo delle tempistiche più lunghe, dato che prima si dovrà fissare un appuntamento con il consulente e quindi attendere la sua disponibilità. Se lo si richiede online, invece, si possono ottimizzare i tempi e presentare la propria richiesta in qualsiasi momento, anche di notte, in base alle proprie esigenze.

Per cui, volendo riassumere i vantaggi di richiedere un prestito online potremmo così sintetizzarli: 

  • Nessun spreco di carta (perché non occorre richiedere la stampa dei documenti), cosa che va anche in favore dell’ambiente;
  • Un maggiore risparmio economico, perché se la banca opera online i costi di gestione saranno più bassi e di conseguenza anche il richiedente ha meno commissioni da dover pagare;
  • Evitare lunghe code allo sportello o di dover attendere che ci sia un consulente disponibile per prendere un appuntamento il prima possibile. Online, invece, in pochi click si fa la propria richiesta e non si perde tempo. D’altronde per la richiesta di prestito online la procedura è guidata passo passo, per cui è difficile riscontrare qualche difficoltà in fase di compilazione della domanda.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
nft 00012

Perché gli NFT sono così costosi

pexels leeloo thefirst 8919543

Le monete con inflazione più bassa