in

Staking di criptovalute: I rischi principali

Lo staking di criptovalute è uno dei modi migliori per guadagnare reddito passivo con le risorse digitali, ma lo staking di criptovalute è sicuro? Bene, la risposta a questa domanda genera altre domande a cui risponderemo, ma la risposta generale è sì. Ora questo non significa che non ci siano rischi per lo staking di criptovalute, ma il livello di rischio che stai affrontando dipende dal fatto che tu stia semplicemente puntando la crittografia su una rete blockchain o fornendo liquidità a una piattaforma finanziaria decentralizzata (DeFi).

In questa guida, analizzeremo la differenza tra questi due modi nettamente diversi di picchettare, prima di delineare i rischi associati a ciascuno. Iniziamo confrontando lo staking e la fornitura di liquidità.

Staking vs fornitura di liquidità

È importante fare una distinzione tra staking e fornire liquidità, ma entrambi sono modi in cui è possibile puntare sulle criptovalute per ricevere un rendimento (noto anche come rendimento o APY).

Staking, come lo chiameremo in questa guida, significa fornire direttamente un singolo asset, sia come delegante che come validatore, a una rete blockchain. Lo staking di criptovalute aiuta a proteggere e convalidare le transazioni su quella rete. In cambio dell’aiuto per proteggere la rete, sei ricompensato con un pagamento nella risorsa digitale che viene ripartito proporzionalmente in base alla tua puntata. I pagamenti vengono premiati a intervalli diversi.

Ad esempio, se scarichi Cardano (ADA) sulla blockchain Cardano, vieni ricompensato con un pagamento di ADA ogni 5 giorni. Se stakes Cronos (CRO) sulla Cronos Blockchain, ricevi CRO ogni blocco.

Fornire liquidità (a volte indicato come staking o farming), significa fornire una coppia di attività in equivalenti importi in dollari a uno scambio decentralizzato (DEX) come Uniswap o fornire un singolo asset a una piattaforma di prestito decentralizzata come AAVE. La differenza principale tra fornire liquidità e staking è che quando si fornisce liquidità i rendimenti possono fluttuare notevolmente a seconda dell’offerta e della domanda della coppia di attività che si sta fornendo al DEX o della richiesta di prendere in prestito il singolo asset da parte di altri utenti sulla piattaforma di prestito.

Ad esempio, se stai fornendo liquidità alla coppia ETH-WBTC su Uniswap, è probabile che tu riceva un rendimento più elevato rispetto a un pool meno richiesto con due attività con capitalizzazione di mercato e volume di scambi molto più bassi. Se stai fornendo ETH ad AAVE, c’è già così tanta offerta che il rendimento è appena del 2%, ma c’è più domanda rispetto a WBTC, che ha un rendimento dello 0,02%.

Ora che abbiamo separato i due concetti, discutiamo i loro rischi.

Rischi di picchettamento

TAGLIA DELLA RICOMPENSA

Il taglio della ricompensa non si verifica con ogni asset che può essere puntato (il che significa che non fa sempre parte del protocollo), ma si riferisce a quando tu come validatore, o il validatore a cui hai delegato, fai una sorta di azione sbagliata. Sia che questo significhi essere offline quando è stato assegnato un blocco o inviare due volte una transazione, influisce sui premi (vengono tagliati). Questo non influisce sulla tua quota principale, ma è comunque indesiderabile. Questo rischio può essere mitigato assicurandoti di fare le cose correttamente come validatore o facendo due diligence sul validatore a cui deleghi la tua puntata. I validatori più affidabili hanno pochissimi rischi di riduzione della ricompensa.

PERIODO DI BLOCCO

Questo non è un rischio serio nel senso che non perderai mai attività che sono bloccate in una puntata. Tuttavia, se hai bisogno delle risorse, devi essere consapevole del periodo di blocco e del potenziale rischio che presenta. Se hai intenzione di vendere un asset quando raggiunge il valore X, devi spaccare preventivamente (in base a quando vuoi vendere) o non puntarlo affatto per evitare del tutto il problema.

Ad esempio, Terra Classic (LUNC), ha un lock-up di 28 giorni, il che significa che una volta puntato, devi aspettare 28 giorni per recuperarlo quando lo stake. Ciò ha influenzato notevolmente gli utenti che avevano puntato su LUNC quando si è verificato il crollo di Terra, poiché non potevano rimuovere i loro fondi e vendere prima che il valore diminuisse drasticamente.

IPERINFLAZIONE

Questo è più un rischio per gli asset di picchettamento algoritmico come abbiamo visto con Terra Classic (LUNC). Mentre il protocollo continuava a funzionare utilizzando l’algoritmo con cui era stato progettato, gli staker LUNC avevano le loro partecipazioni notevolmente diluite a causa dell’iperinflazione che si verificava quando l’asset veniva scaricato. L’offerta è passata da circa 2 miliardi a oltre 6 trilioni nel corso di due giorni.

Rischi di fornire liquidità

PERDITA IMPERMANENTE

La perdita impermanente si verifica quando si fornisce liquidità a un pool di liquidità, come quelli su Uniswap o PancakeSwap, e il prezzo delle attività depositate cambia rispetto a quando le si è depositate. Maggiore è la variazione di valore, più sei esposto a perdite impermanenti. In questo caso, la perdita significa che avrai meno valore in dollari al momento del prelievo rispetto al momento del deposito.

Ad esempio, se depositi ETH e WBTC in un pool di liquidità e il valore di ETH sale, il pool regola automaticamente i rapporti di ciascun asset nella coppia man mano che i loro prezzi cambiano, con conseguenti importi diversi quando prelievi. Ciò significa che perdi valore perché se tieni l’asset nel tuo portafoglio, il valore aumenta semplicemente e hai profitto.

Tuttavia, se è depositato in un pool di liquidità e il valore dell’attività sale, deve adeguarsi all’aumento del prezzo per mantenere equivalenti i valori in dollari. Poi quando vai a ritirare la tua quota ne hai meno che se l’avessi tenuta nel tuo portafoglio. Questo è compensato a seconda del tasso di rendimento che stai guadagnando per fornire la liquidità.

HACK DI PROTOCOLLO / BUG DI CONTRATTI INTELLIGENTI

L’altro rischio con la fornitura di liquidità sono le vulnerabilità nella DeFi a causa di errori di codifica. Se gli sviluppatori perdono un problema con il codice che hanno creato, è probabile che un hacker o un cattivo attore ne tragga vantaggio. Ciò potrebbe comportare il prosciugamento di un pool della sua liquidità o problemi in cui le tue risorse sono intrappolate in un contratto intelligente.

Conclusione: puntamento superiore ai servizi centralizzati

Nonostante tutti i rischi di cui sopra, lo staking è generalmente più sicuro che affidarsi a servizi centralizzati (come il famigerato FTX o Celsius Network) per fornire un rendimento per la tua criptovaluta.

La maggior parte dei problemi relativi allo staking sono a livello di protocollo (errori di codifica, ecc.) e se stai usando un progetto affidabile non dovrebbe essere un problema. Anche nel caso di un taglio della ricompensa (che è raro) non perderai il tuo investimento principale. Invece la penalità colpirà semplicemente i tuoi premi.

Nel frattempo DeFi ha il rischio di hack, ma non esiste un’entità centralizzata per rubare intenzionalmente la tua crittografia.

Come sempre, le criptovalute sono rischiose in generale e dovresti investire solo ciò che puoi permetterti di perdere. Detto questo, lo staking è un generatore di rendimento convincente e vale la pena almeno conoscere il processo.

Subscribe
Notificami

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pexels vlada karpovich 4050315

Previsione Prezzo Lido Dao 2023-30

dogecoin ethereum somiglianze e differenze

Stablecoin Djed: Cardano è un Ethereum killer?