in

Tecnologia Blockchain per rivoluzionare il sistema bancario tradizionale

Una delle maggiori minacce per il settore bancario oggi è la tecnologia. Sia che provenga da grandi aziende tecnologiche come Google Inc.  (  GOOG  ), Apple Inc. (  AAPL  ), eBay Inc. (  EBAY  ) o Amazon.com Inc. (  AMZN  ), o da nuove tecnologie finanziarie (  FinTech  ). Le banche tradizionali stanno iniziando a prenderne atto. Un potenziale disgregatore per il settore finanziario di oggi deriva dalle applicazioni che coinvolgono la tecnologia  blockchain  , il sistema a prova di manomissione di registri distribuiti che sono  alla  base delle  criptovalute come Bitcoin. Le grandi istituzioni finanziarie, dalle banche di investimento alle borse alle banche centrali, stanno tutte iniziando a lavorare sulle proprie soluzioni basate su blockchain per rimanere al passo con questa innovazione. 

Le banche stanno prendendo atto

Prima di esaminare come la tecnologia blockchain può interrompere il sistema bancario tradizionale, vale la pena prendere nota di alcune delle istituzioni chiave che hanno annunciato pubblicamente interesse per essa (nel frattempo, molte altre banche lo stanno facendo senza informare il pubblico). 

La banca d’investimenti francese BNP Paribas ha  annunciato   che inizierà a esaminare come la tecnologia blockchain può essere applicata ai suoi fondi valutari e per l’elaborazione degli ordini.

La borsa incentrata sulla tecnologia NASDAQ OMX Group Inc. (  NDAQ  ) ha affermato che sta  lavorando   con blockchain per “ridurre i tempi, i costi e i punti di attrito nei mercati dei capitali”.

Goldman Sachs Group Inc. (  GS  ), pur non dichiarando apertamente che stanno lavorando a qualcosa in casa, ha causato alcune speculazioni dopo aver  partecipato  a un round di investimenti da $ 50 milioni per finanziare la società di pagamenti e wallet Bitcoin Circle, Inc.

Il Banco Santander (  SAN  ) con sede in Spagna sta  lavorando  internamente per sviluppare soluzioni basate su blockchain che ridurranno i suoi costi di 20 miliardi di dollari all’anno entro la fine del decennio. 

Barclays (  BCS  ) vede la tecnologia blockchain come “trasformativa” e la sta  sperimentando  sia internamente che tramite partnership con start-up per utilizzarla in relazione ai servizi finanziari.

La banca d’investimento svizzera UBS (  UBS  ) è arrivata al punto di  creare  un proprio laboratorio blockchain autonomo per condurre ricerche proprietarie da utilizzare per l’azienda.

È stato  rivelato  che Citigroup Inc. (  C  ) ha lavorato su almeno tre diverse imprese basate su blockchain, inclusa la propria criptovaluta nota come CitiCoin.

Inoltre, Société Generale, Standard Chartered, The  Bank of England  , Deutsche Bank, DBS Bank, BBVA (  BBVA  ), LHV Bank, BNY Mellon (  BK  ), CBW Bank, Westpac (  WBK  ) e Commonwealth Bank of Australia sono tutte nel corsa per ricercare e distribuire questa tecnologia.

Pagamenti e rimesse

L’uso più ovvio e basilare della tecnologia blockchain è il suo utilizzo come sistema di pagamento. Bitcoin e altre criptovalute agiscono sia come denaro digitale che come metodo per inviare pagamenti in quella forma di denaro in tutto il mondo. Queste transazioni richiedono solo una connessione Internet e avvengono istantaneamente. Sebbene sia vero che potrebbero essere necessari molti minuti per confermare una transazione al 100%, la transazione stessa avviene in pochi istanti. Queste transazioni sono senza confini, sicure e in gran parte anonime. Inoltre, i costi di transazione sono minimi, costando solo pochi centesimi per transazione, rendendolo un modo molto più economico per inviare denaro in tutto il mondo rispetto a società di bonifico come Western Union (  WU  ) o tramite processori di carte di credito come Visa Inc. (  V  ), Mastercard Inc. (  MA ) o Scopri i servizi finanziari (  DFS  ). Un commerciante che non vuole pagare le commissioni iniziali e correnti per accettare carte di credito potrebbe accettare il pagamento elettronico tramite una criptovaluta invece per una frazione del costo.

 La rimessa  all’estero è un’impresa difficile. Le commissioni sono alte, i tempi di elaborazione sono lenti, il denaro può essere intercettato o rubato e ci sono questioni legali e fiscali che devono essere considerate. Un sistema basato su blockchain eliminerebbe questi problemi. 

Saldi e depositi del conto

I consumatori generalmente utilizzano le banche per detenere depositi in conti correnti e conti di risparmio. Ma una volta depositato denaro su un conto bancario, la banca ne presta la maggior parte tramite la  riserva frazionaria  . Di conseguenza, la maggior parte del denaro che appare quando visualizzi il saldo del tuo conto non è trattenuto dalla banca. In effetti, una corsa agli sportelli fa fallire una banca quando troppi clienti tentano di prelevare i loro soldi tutti allo stesso tempo, e i soldi semplicemente non ci sono. Un saldo del conto bancario, quindi, è solo una registrazione contabile.

La blockchain è in definitiva un libro mastro che rappresenta le voci contabili. Pertanto, i conti bancari potrebbero essere rappresentati su blockchain rendendoli più sicuri, accessibili ed economici da mantenere. Inoltre, potrebbe aiutare ad alleviare il rischio di  corse agli sportelli  .

Trading e compensazione del mercato secondario

Il più semplice acquisto di azioni di una società in un complesso scambio di valuta over-the-counter richiede la compensazione e il regolamento delle negoziazioni. La proprietà dell’attività o del contratto oggetto di negoziazione deve passare di mano in modo verificabile ed essere registrata. Oggi, le commissioni di cambio e di compensazione vengono aggiunte al costo di ogni operazione e possono diventare considerevoli nel tempo e ricevere grandi volumi di ordini.

Se la proprietà delle azioni potesse esistere su una blockchain e qualsiasi cambio di proprietà potesse essere immediatamente convalidato e confermato, ridurrebbe notevolmente i costi di transazione e i costi di compensazione per tutti i tipi di classi di attività, dalle azioni alle obbligazioni ai derivati ​​​​alle materie prime agli immobili. È del tutto possibile che istituzioni storiche come la Borsa di New York o il Chicago Board of Trade possano un giorno essere sostituite da una tecnologia di contabilità distribuita più sicura, robusta e meno costosa da gestire e su cui effettuare transazioni.

Overstock (  OSTK  ) ha recentemente  annunciato  che stava sviluppando uno scambio di asset basato su blockchain chiamato T0 per emettere direttamente alcune delle sue obbligazioni societarie agli investitori. L’exchange di bitcoin con sede a New York Coinsetter ha annunciato che lancerà una  piattaforma  basata su blockchain per cancellare le transazioni over the counter che possono stabilirsi in T+10 minuti. Per metterlo in prospettiva, l’acquisto di una quota di azioni su una borsa statunitense richiede T + 3 giorni per essere regolato. 

Emissioni sul mercato primario e IPO

Se il mercato secondario può avvenire su blockchain, possono esistere anche i mercati primari? La risposta è si. Immagina di essere una società che cerca di raccogliere capitali emettendo nuove azioni al pubblico tramite  un’IPO  . Oggi, questa sarebbe un’impresa molto costosa che richiederebbe a una banca di investimento (o a un sindacato di tali banche) di sottoscrivere e vendere le tue azioni. Questo può  costare  fino al 9% o più del capitale raccolto. 

Ora, immagina di poter emettere azioni della tua azienda da solo direttamente sulla blockchain dove puoi poi venderle in cambio di denaro. Queste azioni virtuali possono poi essere scambiate su mercati secondari che esistono anche tramite la blockchain. Se questo scenario viene accettato dal pubblico, potrebbe essere un enorme perturbatore sia per gli scambi di attività che per il settore dell’investment banking.

Conclusioni

La tecnologia blockchain viene presa sul serio dal settore finanziario in quanto potrebbe rivelarsi un grande disgregatore per il settore bancario tradizionale. La natura a prova di manomissione, decentralizzata e immutabile della blockchain la rende ideale per ridurre i costi e semplificare tutto, dai pagamenti, al trading di asset, all’emissione di titoli, al retail banking e alla compensazione e ai regolamenti. Diventa ovvio che la tecnologia blockchain è molto più di Bitcoin o criptovalute. Mentre quelle implementazioni come pagamenti e sistemi monetari sono davvero dirompenti, la maggiore interruzione può derivare da usi alternativi di queste caratteristiche uniche e potenti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Il miglior (e unico) Inverse Oil ETF per il terzo trimestre del 2021

Il miglior (e unico) Inverse Oil ETF per il terzo trimestre del 2021

I migliori ETF rapporto qualità-prezzo per il terzo trimestre del 2021

I migliori ETF rapporto qualità-prezzo per il terzo trimestre del 2021