in

Tim e Wind multate dall’Antitrust

Nuove multe sono piovute sulle società telefoniche. Nel mirino dell’Antitrust sono finite questa volta Telecom e Wind, multate rispettivamente per 735 mila euro e 165 mila euro: il motivo?Pratiche scorrette.
Guardando alle singole multe si scopre che Telecom è stata multata per 285 mila euro a causa di Alice 7 Mega, nello specifico per non aver correttamente informato gli utenti sulle caratteristiche del servizio, garantendo una velocità di navigazione che con quel servizio non è invece possibile raggiungere.
La seconda multa, di 235 mila euro, riguarda invece la pubblicità e nello specifico la diffusione di un messaggio pubblicitario per promuovere la tariffa Tim sogno, con la quale la Tim ha cercato di sollecitare il passaggio di clienti di altre compagnie alla propria gestione.

L’Autority ha ritenuto il contenuto delle due campagne pubblicitarie “incompleto e confusorio”, e ha così multato la Tim, senza contare poi i 215 mila euro chiesti per la pubblicità della tariffa Chiara di Tim.
Per quanto concerne Wind, la multa di 165 mila euro è da attribuirsi alle segnalazioni giunte sul presunto mantenimento del canone Telecom, nonostante Infostrada “nella sua comunicazione commerciale prospettasse la possibilità di sottoscrivere abbonamenti che avrebbero permesso di cessare il rapporto con l’operatore incumbent”. La pratica commerciale messa in atto da Wind “consiste nel non aver correttamente informato i clienti finali circa l’effettiva possibilità di interrompere il rapporto commerciale con Telecom”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mutui, i dati di luglio forniti da MutuiOnline

Turismo fai da te, ecco un sito che ci aiuta!